Petrella Guidi Historical Hideaway

Fascino lento, mura nobili, ozio creativo Sant’Agata Feltria / Italy / 2011

104
104 Love 9,073 Visits Published
Lungo un vicolo lastricato che si snoda fra le storiche mura del castello e le case del borgo ci si imbatte in un semplice cancello di legno. Una volta oltrepassato si nel Petrella Guidi Historical Hideaway. Quello che visto dal borgo si presenta come un piccolo agglomerato di antiche case in pietra, in realtà nasconde un romantico contesto di giardini che avvolge le imponenti pareti di roccia del castello, le due case più piccole sulla destra e l’edificio principale sulla sinistra. Lungo i percorsi e le scalinate in pietra che collegano i tre manufatti, si avvicendano deliziosi piccoli giardini e romantiche nicchie con pergolati di glicine, viti, fiori profumati ed erbe aromatiche. Qui vegetazione, natura e architettura si fondono dando vita a un armonico insieme che difficilmente lascia indifferenti. La mano esperta e decisa di Galya e Paolo Trento, i padroni di casa, ha ristabilito l’ordine trasformando i vecchi ruderi nascosti dalla natura incolta in un idilliaco, piccolo gioiello di intimità, in un luogo di riflessione e ozio creativo. Perseguendo l’idea di realizzare un buen retiro per gli amici con cui condividere l’atmosfera e la filosofia del luogo, i due edifici più piccoli sono stati trasformati in tre nuclei abitativi indipendenti dalla casa maestra. Le tre spaziose camere regalano quiete e intimità, senza precludere agli ospiti l’opportunità di unirsi agli altri nelle occasioni conviviali. Ogni singola suite ha una confortevole zona soggiorno-letto con bagno ed è dotata di ogni confort che la rende all’altezza delle esigenze moderne. Oltre a raccontare la storia del borgo, queste “wunderkammer” in miniatura protette da possenti mura di pietra, catapultano chi le abita nel mondo di tanti, interessanti personaggi che li ha preceduti scegliendo il Petrella Guidi Historical Hideaway come buen retiro. Fra queste mura spartane ed esclusive, artisti, pensatori e poeti, tutti amici dei padroni di casa, hanno trovato un loro luogo segreto di tranquillità e ispirazione. Ancora oggi i nomi altisonanti delle camere evocano le passioni di chi le ha abitate: la stanza del poeta, la stanza degli specchi, la stanza dello spirito e la stanza della rosa, quest’ultima sita nella casa maestra, raccontano di progetti di vita, della ricerca dell’amicizia, della bellezza e della creatività a Petrella Guidi, in quello che nel tempo sarebbe diventato il Petrella Guidi Historical Hideaway, luogo ideale di incontro e di condivisione.
104 users love this project
Comments
View previous comments
    comment
    user
    Enlarge image

    Lungo un vicolo lastricato che si snoda fra le storiche mura del castello e le case del borgo ci si imbatte in un semplice cancello di legno. Una volta oltrepassato si nel Petrella Guidi Historical Hideaway. Quello che visto dal borgo si presenta come un piccolo agglomerato di antiche case in pietra, in realtà nasconde un romantico contesto di giardini che avvolge le imponenti pareti di roccia del castello, le due case più piccole sulla destra e l’edificio principale sulla sinistra. Lungo i...

    Project details
    • Year 2011
    • Work started in 1994
    • Work finished in 2011
    • Main structure Mixed structure
    • Client Galya e Paolo Trento
    • Status Completed works
    • Type Hotel/Resorts / Tourist Facilities / Recovery/Restoration of Historic Buildings
    • Websitehttp://www.petrella-guidi.it/
    Archilovers On Instagram
    Lovers 104 users