AMPLIAMENTO DELLA SCUOLA SECONDARIA MARTIGNY

Martigny, Valais / Switzerland / 2010

0
0 Love 858 Visits Published
L’ipotesi di progetto si sviluppa secondo le seguenti linee guida principali: ü Occupazione del suolo limitata alla minima superficie sufficiente per soddisfare le esigenze descritte dal Maitre de l’Ouvrage. L’obiettivo è di minimizzare, realizzando i nuovi edifici, l’utilizzo del terreno a disposizione progettando al meglio il corretto rapporto tra il numero massimo di piani da realizzare dei nuovi edifici e la più equilibrata distribuzione delle aule di classe e speciali. Scopo principale di questa “proporzione bilanciata” è di ottenere una configurazione volumetrica dell’impianto, urbanistico e architettonico, compatta e concentrata, ma allo stesso tempo funzionale e ben distribuita, dei nuovi blocchi da costruire. Una distribuzione che possa alla fine offrire l’opportunità di una gestione operativa semplice e sicura, in grado di garantire soluzioni adeguate a tutti i bisogni individuati nei documenti di gara. ü Programmazione delle demolizioni e delle ricostruzioni in grado di ottenere la massima disponibilità di aule e di spazi durante l’esecuzione dei lavori. Attività organizzate in modo tale da consentire la prosecuzione di tutte le funzioni scolastiche dell’esistente senza interruzioni o complicazioni di gestione e utilizzo. La programmazione dei lavori nelle varie fasi di esecuzione è pensata per ottenere, contemporaneamente alla gestione sicura delle attività dl cantiere, anche il migliore utilizzo degli spazi futuri della nuova struttura compresa nel CO (Cycle d’Orientation), raccogliendo al centro delle aree la nuova edificazione in relazione con le altre parti edificate comprese nell’isolato urbano in cui è inserita l’area di progetto tramite gli spazi esterni destinati a viabilità carrabile , percorsi pedonali, aree verdi di svago ed aree sportive . Per raggiungere gli obiettivi indicati, e nella volontà di realizzare un edificio di buona qualità e di linguaggio contemporaneo, è necessario perseguire una soluzione che prediliga il minor numero di edifici da costruire, nel quale contenere le funzioni previste, formato da un numero di piani strettamente necessario e proporzionato alla situazione urbanistica e rispettando pienamente i limiti imposti dalla normativa per gli edifici scolastici. In modo da creare, come indicato in precedenza, un corretto rapporto tra volumi costruiti e gli usi in essi contenuti. Per ottenere questo equilibrio la distribuzione degli spazi interni deve, oltre ad essere ben distribuita e sufficientemente flessibile, prendere forma in relazione della corretta esposizione solare per garantire un’illuminazione efficace degli ambienti e inoltre contribuire alla protezione dalle fonti di propagazione di rumore: viabilità e attività commerciali di vicinato.
0 users love this project
Comments
    comment
    Enlarge image

    L’ipotesi di progetto si sviluppa secondo le seguenti linee guida principali: ü Occupazione del suolo limitata alla minima superficie sufficiente per soddisfare le esigenze descritte dal Maitre de l’Ouvrage. L’obiettivo è di minimizzare, realizzando i nuovi edifici, l’utilizzo del terreno a disposizione progettando al meglio il corretto rapporto tra il numero massimo di piani da realizzare dei nuovi edifici e la più equilibrata distribuzione delle aule di classe e speciali. Scopo principale di...

    Project details
    • Year 2010
    • Client COMMUNE DE MARTIGNY, VALAIS, CH
    • Status Competition works
    • Type Schools/Institutes
    Archilovers On Instagram