Stellafilante

Ponte sull'Arno a Figline Valdarno (FI) Florence / Italy / 2011

2
2 Love 1,453 Visits Published
Il progetto è stato definito e sviluppato per poter coniugare i seguenti principali aspetti progettuali:

- assoluto rispetto per l'ambiente ed il paesaggio;
- marcata innovazione architettonica e funzionale;
- completa sicurezza per tutti i tipi di utenti (veicoli, pedoni, velocipedi, disabili).

L'impostazione progettuale è stata organizzata su un parametro ingegneristico di “buon senso tecnologico”: soluzione esteticamente innovativa ed allo stesso tempo realizzata con tecniche strutturali sicure, collaudate, semplici, razionali ed economiche.



Il progetto è pensato come un ecosistema di architettura ambientale:

- minimo impatto sul territorio;
- immagine “architettonica” e paesaggistica dell'intervento;
- differenti percorsi funzionali su diversi livelli;
- interconnessione articolata con il territorio;
- inserimento ambientale calibrato ed armonioso;
- utilizzo di materiali ecologici.



Il progetto propone un proprio molteplice “valore aggiunto”: il ponte non è affatto concepito solamente come una asettica opera infrastrutturale, bensì come un complessivo, mirato e più articolato intervento di architettura ambientale, in grado di risolvere al meglio gli specifici seguenti aspetti progettuali:

- la riqualificazione e valorizzazione dell'immagine paesaggistica del sito;
- l'inserimento di nuovi ampi spazi verdi con utilizzo di vegetazione autoctona;
- una identificazione geomorfologica dell'opera con le tipiche caratteristiche del paesaggio toscano;
- l'effetto assolutamente innovativo nell'immagine estetica dell'impalcato;
- la riduzione dell'inquinamento acustico da traffico;
- la riduzione dell'inquinamento atmosferico da traffico;
- l'applicazione di diversi criteri progettuali di bioarchitettura;
- una scelta di fondo per una particolare attenzione verso i percorsi pedonali e ciclabili;
- la netta separazione funzionale e visiva fra percorsi carrabili, pedonali, ciclabili;
- un capillare collegamento dei percorsi ciclabili e pedonali in varie direzioni sul territorio;
- una migliore sicurezza per tutte le tipologie di utenti interessati;
- una nuova gradevole percezione nell'utilizzo dell'opera, sia per gli utenti stradali che per gli utenti
deboli (pedoni, ciclisti, disabili): il ponte visto come passeggiata ambientale, come esperienza visiva
particolare, come luogo d'incontro, come belvedere...



Tale ultimo aspetto viene anche evidenziato dalla larghezza dei percorsi ciclopedonali: sul ponte è infatti continuamente variabile, con un andamento ritmico ad anse, le quali vanno di volta in volta a comporre idonei spazi di sosta, riposo, dialogo, vista.

Il ponte è interamente rivestito sui lati esterni con lamiere metalliche semiriflettenti, realizzate in acciaio inox a ridotto spessore, montate su idonei telai di fissaggio.

La soluzione architettonica comunica un'immagine compositiva di grande modernità, unita ad un design complessivo volutamente molto “pulito” e sobrio, in grado di inserirsi nell'ambiente circostante con discrezione, rispetto, armonia.

Lo studio ha proposto una soluzione ritmica ad “aggetto variabile” (sia in orizzontale che in verticale) delle lamiere semiriflettenti, in modo da prefigurare l'immagine di un'opera dinamica, vibrante, sinuosa, una sorta di nastro volante proiettato sul fiume (“effetto stella filante”), con una soluzione progettuale originale e suggestiva.

L'immagine complessiva risulterà continuamente cangiante nel tempo:

Di giorno il ponte rifletterà diffusamente le differenti condizioni di luce ambientale, a seconda del tempo meteorologico e dell'orario della giornata, tendendo quindi a “svanire” nel paesaggio fluviale.

Di notte l'immagine del ponte svanirà ulteriormente (sempre riflettendo le condizioni di luminosità artificiale e ambientale all'intorno), rimanendo ben visibile una sorta di “lama” continua di luce relativa alla illuminazione artificiale dei percorsi ciclopedonali.
2 users love this project
Comments
    comment
    user
    Enlarge image

    Il progetto è stato definito e sviluppato per poter coniugare i seguenti principali aspetti progettuali: - assoluto rispetto per l'ambiente ed il paesaggio; - marcata innovazione architettonica e funzionale; - completa sicurezza per tutti i tipi di utenti (veicoli, pedoni, velocipedi, disabili). L'impostazione progettuale è stata organizzata su un parametro ingegneristico di “buon senso tecnologico”: soluzione esteticamente innovativa ed allo stesso tempo realizzata con tecniche...

    Project details
    • Year 2011
    • Client Provincia di Firenze
    • Status Competition works
    • Type Bridges and Roads / Bridges and Walkways
    Archilovers On Instagram
    Lovers 2 users