archématibo | la matematica di Fibonacci diventa architettura

la riqualificazione di Piazza Stradivari Cremona / Italy / 2010

2
2 Love 1,254 Visits Published
Ragionando sulle specificità urbane, non si può non pensare al violino, specie considerando il fatto che la piazza porta il nome di Antonio Stradivari, il maestro liutaio che con il suo “fare artigiano”, ha reso celebre nel mondo il nome di Cremona. Proprio dal violino, quindi, prende avvio il percorso progettuale,nell’intento di fare della piazza una grande “narrazione” attraverso l’uso di un linguaggio iconico capace di evocare suggestioni e di raccontare l’antico rapporto tra la città e la musica. Nel violino, la testa è la parte dove la sezione aurea si manifesta in modo più riconoscibile, secondo la sequenza di Fibonacci. Il manico, che nel violino è anche il punto di origine a livello costruttivo, diventa la suggestione da cui nasce uno dei “segni” fondativi per la riqualificazione di piazza Stradivari. La sequenza, che nella testa del violino costruisce una spirale, nel progetto viene “srotolata” a disegnare una sinusoide che nel suo dispiegarsi si ingrandisce in progressione aritmetica.
2 users love this project
Comments
    comment
    Enlarge image

    Ragionando sulle specificità urbane, non si può non pensare al violino, specie considerando il fatto che la piazza porta il nome di Antonio Stradivari, il maestro liutaio che con il suo “fare artigiano”, ha reso celebre nel mondo il nome di Cremona. Proprio dal violino, quindi, prende avvio il percorso progettuale,nell’intento di fare della piazza una grande “narrazione” attraverso l’uso di un linguaggio iconico capace di evocare suggestioni e di raccontare l’antico rapporto tra la città e la...

    Project details
    • Year 2010
    • Client Comune di Cremona
    • Status Current works
    • Type Public Squares
    Archilovers On Instagram
    Lovers 2 users