SOCIAL HOUSING Via Cenni

Milan / Italy / 2009

1
1 Love 1,572 Visits Published
La proposta progettuale è relativa alla progettazione del edificio residenziale e servizi locali ed urbani composti da Foyer e Centro di fisioterapia, nell’area che si trova nella zona ovest di Milano. Il progetto prevede la costruzione di 130 alloggi compreso di servizi integrativi e funzioni compatibili. Le linee guida sono state: rafforzamento dell’identità del luogo e definizioni delle future interazioni tra il quartiere preesistente e il nuovo insediamento; definizione delle esigenze funzionali, dimensionali e quantitative della residenza, servizi urbani e locali, e spazi pubblici; ricerca tipologica nel ambito dell‘Housing sociale. L’idea principale si basa su organizzazione delle corti, posizionando gli edifici nel modo di creare spazi semichiusi, protetti. La cascina diventa il punto di partenza, di sviluppo dei spazi pubblici e servizi locali ed urbani assumendo una funzione importante, La Casa del bimbo, servizio dedicato ai bambini di tutte le età, spazi destinati ad ospitare dei workshop nel campo della pittura, scultura, musica, ballo, cinema… dove i bambini giocando conoscono e imparano l’arte. La residenza segna una forte immagine architettonica nel territorio e da valore di “luogo di riferimento” della comunità intera. L’edificio ha una pianta regolare con tipologia a corte. Viene posta particolare attenzione nella progettazione di parte nord-ovest. Qui la galleria fa tampone visivo e acustico tra la residenza e deposito permettendo il doppio affaccio dei alloggi. L’altra caratteristica del edificio e facciata planare con applicato disegno irregolare delle aperture, finestre e loggie. Loggie caratterizzano l’intervento dal aspetto visivo, e anche nelle scelte funzionali del appartamento, queste “stanze al aperto” avranno diversi usi nelle varie stagioni e cambiano il modo di vivere la casa. Dalle “stanze al aperto” dei singoli alloggi passiamo alle “stanze al aperto” del giardino interno del complesso. Un altro elemento che assume particolare importanza, progettato come un susseguirsi delle varie “stanze”: prato verde, superficie pavimentata, riquadro di siepe, vasi con delle piante, il tutto arredato con delle panche ed altri elementi urbani per intrattenimento. Disposizione dei alloggi sui piani viene con una certa logica rispetto le tipologie degli alloggi, soluzioni dei accessi ai alloggi (galleria, oppure vano scala), e secondo le soluzioni scelte riguardo il vicinato. L’orientamento, la forma del volume edilizio, l’involucro iperisolato, le prestazioni dei serramenti e i concetti impiantistici adottati conferiscono all’edificio caratteri eccezionali per quanto riguarda i consumi energetici e l’impatto ambientale (emissioni di gas serra). In questo senso è stata posta la massima attenzione alla dislocazione dell’edificio sul sito, alla tipologia da adottarsi e alla scelta dei materiali di rivestimento esterno, in modo da garantire una minimizzazione dell’impatto ambientale a tutte le scale: risparmio energetico, sfruttamento dell’energia solare, recupero acque piovane ecc.
1 users love this project
Comments
    comment
    Enlarge image

    La proposta progettuale è relativa alla progettazione del edificio residenziale e servizi locali ed urbani composti da Foyer e Centro di fisioterapia, nell’area che si trova nella zona ovest di Milano. Il progetto prevede la costruzione di 130 alloggi compreso di servizi integrativi e funzioni compatibili. Le linee guida sono state: rafforzamento dell’identità del luogo e definizioni delle future interazioni tra il quartiere preesistente e il nuovo insediamento; definizione delle esigenze...

    Project details
    • Year 2009
    • Main structure
    • Status Competition works
    • Type Social Housing
    Archilovers On Instagram
    Lovers 1 users