Il giardino di Tigliano

Pontassieve / Italy / 2007

10
10 Love 2,448 Visits Published
IL PROGETTO Da Pontassieve, passando per Molin del Piano, si arriva ad una antica dimora il cui giardino è stato ribattezzato nel tempo come ‘Il Giardino di Tigliano’. L’impianto originario della casa è del XIII° secolo e risalgono al ‘500 i primi successivi interventi. Nel ‘700 viene costruita la cappella e la proprietà diventa residenza estiva del vescovo di Firenze. Diventa poi scuola nel dopoguerra fino ad arrivare all’attuale proprietario che recupera uno splendore perduto. La realizzazione del progetto ha comportato la risistemazione dell’area di ingresso, la creazione di un nuovo viale di accesso al parcheggio e la progettazione e l’inserimento di una piscina. Si è cercato un nuovo dialogo con l’intorno assecondando la vocazione più agricola del luogo. Alcune specie non idonee sono state eliminate e introducendo piante della tradizione rurale e toscana il giardino ha trovato nuovi equilibri e un rinnovato respiro. Una collezione di rose Noisette e di rose Muscose tra aromatiche e peonie suffruticose ha dato vita al ‘Giardino dei Profumi’ ed ora, accanto alla cappella, c’è un piacevole luogo di lettura e colazioni all’aperto. La parte più propriamente dedicata all’orto è stata pensata come un giardino produttivo e fiorito: un impianto morbido, ma allo stesso tempo formale, costituito da una carciofaia intervallata da rose a cespuglio racchiude le varie coltivazioni stagionali. Elemento caratterizzante del progetto è la piscina in muratura (5x20). La vasca è stata pensata come una grande peschiera con invaso grigioperla che conferisce all’acqua un colore in armonia con l’intorno. Il perimetro in pietra è il recupero della copertura di un muro mediceo; il bordo, largo 75 cm consente di sdraiarsi e godere di un contatto diretto con gli elementi acqua e manto erboso. La maggior parte dei lapidei utilizzati nelle varie aree del giardino sono stati trovati in situ, catalogati e ridistribuiti per la realizzazione di percorsi, gradini e scalinate inerbite. I muri a secco sono stati restaurati e le pietre affioranti sono state sistemate lungo la scarpata rimodellata e verso valle fungono da seduta. Accanto ad uno dei due pioppi esistenti ha trovato posto una doccia in rame; il piatto di raccolta è una vecchia caditoia di recupero.
10 users love this project
Comments
    comment
    user
    Enlarge image

    IL PROGETTO Da Pontassieve, passando per Molin del Piano, si arriva ad una antica dimora il cui giardino è stato ribattezzato nel tempo come ‘Il Giardino di Tigliano’. L’impianto originario della casa è del XIII° secolo e risalgono al ‘500 i primi successivi interventi. Nel ‘700 viene costruita la cappella e la proprietà diventa residenza estiva del vescovo di Firenze. Diventa poi scuola nel dopoguerra fino ad arrivare all’attuale proprietario che recupera uno splendore perduto. La...

    Project details
    • Year 2007
    • Work started in 2005
    • Work finished in 2007
    • Main structure Masonry
    • Client valerio castelli
    • Status Completed works
    • Type Country houses/cottages
    Archilovers On Instagram
    Lovers 10 users