Incontro

Avellino / Italy / 2011

12
12 Love 3,398 Visits Published
Il progetto d’interior design, affidato all’architetto Simone Micheli e alla sua sapiente interpretazione della stimolazione sensoriale, si connota come un moderno centro benessere, un luogo emozionale capace di coinvolgere, stupire ed invitare il fruitore ad ascoltarsi così da abbandonare paure e preconcetti. Ne nasce un ambiente di incredibile suggestione polisensoriale che da un lato sbalordisce con intense luminosità e dall’altro rilassa con percorsi dall’atmosfera rarefatta, facendosi veicolo di emozioni tra esperienza fisica e mentale, tra realtà esteriore e mondo interiore. “L’etica e la bellezza sono in grado attraverso contenuti ed espressioni di portare rinnovato ossigeno alla vita dell’uomo contemporaneo.” Da queste parole dell’Arch. Micheli emerge l’obiettivo di creare attraverso il suo design uno spazio di forte spessore contenutistico e segnico al centro wellness. Rigenerazione ed ossigenazione dei sensi quindi le “parole magiche” per trascendere il razionale, allontanare lo stress e riscoprire una parte di sé che la rapidità e l’impenetrabilità di molti momenti del moderno vivere ci nascondono. La SPA racconta e costruisce un luogo curato ed accogliente, dalle linee morbide ed innovative di cui colpiscono le forme irreali e sconosciute, i colori brillanti, ottenuti con mirata e attenta illuminazione, che rendono gli oggetti di design vivi ed interattivi. E’ immediatamente nella via che si percorre dai due accessi al centro benessere che ha inizio il lavoro che da origine all’esperienza sensoriale. Qui infatti l’irreale è subito materico e dopo il primo passo fa già parte del vivere di chi vi arriva. La luce accompagna il percorso da scoprire, geometriche velette illuminate fanno del soffitto un cielo da scrutare e grandi bussole retro illuminate cambia colore compaiono dalle pareti: la loro forma sferica delicata, favorendo lo sguardo all’interno, sostiene la funzione alla quale sono state preposte, quella di mostrare e informare. Camminando dall’uno o dall’altro capo di accesso, alberi scultorei bianchi, lucidi, scintillanti, uniscono la terra al cielo e presentano l’area di accoglimento. Qui, il banco s’impone liscio, levigato, dalle curve e dai dislivelli audaci, la sua sagoma senza interruzioni ospita un’alta vetrina, alle sue spalle alleata e tinta nella stessa tonalità di verde, una parete nuova entra nella parete preesistente e crea spazi di appoggio e di esposizione senza l’invadere di volumi. Da qui si parte verso le destinazioni sensoriali che il centro offre. La stanza di galleggiamento, tempio di profonda e sognante acquatica distensione e la salt room, una dimensione nella quale il benessere è nebulizzato e si respira. La sala dedicata al relax dove tendaggi nitidi dai delicati ed impalpabili movimenti scendono dal soffitto creando un ambiente raccolto, sicuro, protettivo, generando l’affascinate sensazione di trovarsi dietro una quinta teatrale. La VIP Room nella quale pareti reticolari conducono gli ospiti attraverso percorsi che lasciano intravedere gli spazi in cui corpo e mente potranno adagiarsi e rigenerarsi in una minipiscina idroterapica o in un bagno di vapore e su lettini accoglienti, con linearità levigate e colori scintillanti che incuriosiscono, divertono e sollecitano impressioni di serenità ed appagamento. Le 5 diverse cabine per ricevere i trattamenti, dove protagonista in ognuna è sempre l’atmosfera di sognante visione creata ancora con l’armonia delle forme inusuali, dei colori e delle luci di cui è fatto ogni singolo elemento d’interior. Infine, anche alle mani e ai piedi è stato dedicato specifico asilo con un “nail-cafè” e una “Pediwellness-SPA” dove l’opera progettuale ha ricercato nell’uno la leggerezza d’essere e nell’altra, un rinfrancante abbandono. Il visitatore che godrà di questa irripetibile, profonda e sinestetica esperienza non potrà che trarne energiche e profonde emozioni per varcare la soglia dell’ignoto e condurlo in un mondo dove ritrovare valori estetico-psichici del corpo e della mente. In una sintesi unica e visionaria, il risultato è un ambito spaziale costruito come luogo interattivo, ibrido, emozionante, con ambienti e funzioni che si integrano tra loro e si contrappongono tra superfici, suoni e acqua, in una contaminazione di molteplici destinazioni connesse al benessere.
12 users love this project
Comments
    comment
    Enlarge image

    Il progetto d’interior design, affidato all’architetto Simone Micheli e alla sua sapiente interpretazione della stimolazione sensoriale, si connota come un moderno centro benessere, un luogo emozionale capace di coinvolgere, stupire ed invitare il fruitore ad ascoltarsi così da abbandonare paure e preconcetti. Ne nasce un ambiente di incredibile suggestione polisensoriale che da un lato sbalordisce con intense luminosità e dall’altro rilassa con percorsi dall’atmosfera rarefatta, facendosi...

    Project details
    • Year 2011
    • Status Completed works
    • Type Hotel/Resorts / Wellness Facilities/Spas / Tourist Facilities / Interior Design / Custom Furniture / Lighting Design
    Archilovers On Instagram
    Lovers 12 users