Padiglione B della Fiera di Genova

Nouvel firma un immenso specchio blu Genoa / Italy / 2005

2
2 Love 3,637 Visits Published
Il nuovo padiglione B della Fiera di Genova sarà firmato da Jean Nouvel. L’architetto francese è vincitore del concorso di idee, finalizzato al rifacimento del suddetto padiglione del quartiere fieristico genovese, che ha visto in lizza tre progettisti di fama europea. Insieme a Nouvel comparivano anche i nomi di Nicholas Grimshaw e Michael Hopkins.
“Il padiglione centrale della Fiera si sposerà con il cielo di Genova, con il mare di Genova e con la vita fieristica attraverso riflessi, bagliori e giochi caleidoscopici. Questa architettura dell’immaterialità e della luce è il mio contributo all'identità di Genova”. Queste le parole con cui l’architetto parigino ha commentato la scelta del Consiglio di Amministrazione della Fiera che lo ha portato alla vittoria.

Il bando richiedeva la realizzazione, sui 10mila metri quadrati dell’attuale padiglione B, di un edificio biplanare, versatile e modulare che fosse in grado di ospitare un’ampia gamma di manifestazioni, e che fosse dotato degli impianti tecnologici più avanzati.
L’elemento distintivo del nuovo padiglione disegnato dal vincitore del concorso è la copertura, che sarà un enorme piano blu; Nouvel lo ha descritto come un “immenso specchio blu rettangolare nel quale si riflette o il blu del cielo o le nuvole che diventano plumbee sotto la pioggia o nel grigiore. Queste nuvole imprimono sullo specchio un lento movimento atmosferico”.
La scelta di linee e colori che evocano e rispecchiano mare e cielo contribuisce, infatti, ad integrare il progetto con l’ambiente circostante. Ma anche a garantire la funzionalità degli spazi.
All’interno Nouvel ha immaginato due grandi hall orientate verso il mare: una è una terrazza coperta, completamente aperta sul porto; l’altra è il prolungamento della banchina nell’edificio. Entrambe sono interamente vetrate, ed ampiamente apribili qualora le condizioni climatiche lo consentissero.
Le due hall sono coperte da altrettanti specchi che evocano la superficie del mare.
“Uno - spiega Jean Nouvel - è costituito da piccole onde come la superficie irregolare dell’acqua del porto, come quelle leggere increspature che “ammaccano” il mare. L’altro è ritmato da lunghe onde parallele alla banchina; la variazione d’ampiezza dell’onda crea una sinusoide che decresce avvicinandosi al porto”.
Ad illuminare l’area sottostante il primo specchio saranno dei lampioni che non toccano mai il soffitto, mentre l’illuminazione sotto il secondo specchio avverrà per mezzo di proiettori nelle onde, nelle pieghe o dietro a dei vetri a specchio.

Il progetto di Jean Nouvel si inserirà tra le altre nuove opere: la Marina ampliata da 600 posti barca e l’albergo con centro congressi nell'edificio Ansaldo.
Si passerà ora al perfezionamento degli aspetti contrattuali e all’avvio del progetto preliminare.


www.fiera.ge.it
2 users love this project
Comments
    comment
    user
    Enlarge image

    Il nuovo padiglione B della Fiera di Genova sarà firmato da Jean Nouvel. L’architetto francese è vincitore del concorso di idee, finalizzato al rifacimento del suddetto padiglione del quartiere fieristico genovese, che ha visto in lizza tre progettisti di fama europea. Insieme a Nouvel comparivano anche i nomi di Nicholas Grimshaw e Michael Hopkins. “Il padiglione centrale della Fiera si sposerà con il cielo di Genova, con il mare di Genova e con la vita fieristica attraverso riflessi, bagliori...

    Project details
    • Year 2005
    • Status Competition works
    Archilovers On Instagram
    Lovers 2 users