RIQUALIFICAZIONE DI UNA PIAZZA

Concorso di idee per la riqualificazione di Piazza S. Giorgio nel Comune di Quartucciu (Sardegna) Quartucciu / Italy / 2010

0
0 Love 1,077 Visits Published
ANALISI DEL SITO Dal punto di vista urbanistico il luogo di intervento è ubicato in una parte del centro storico marginale in riferimento all'abitato. Non si riscontrano giaciture di assi viari che possano fornire elementi significativi per la progettazione, inoltre l’architettura d’ambito è caratterizzata da forme semplici ed altezze che non superano i due piani fuori terra, caratteristici della zona, ma senza emergenze storico-architettoniche di riconosciuto pregio, se non per le tradizionali case campidanesi. Gli unici elementi storico-architettonici forti caratterizzanti l’area di intervento sono pertanto la chiesa, il campanile e la chiesetta. Questi tre elementi rappresentano l’anima e la memoria collettiva del luogo. E' facile osservare come l'ampio e regolare spazio della piazza sia proporzionato rispetto alle dimensioni della chiesa e del campanile, mentre sembra essere uno spazio fuori scala rispetto alle dimensioni dell’architettura prospiciente. Questo fattore dimensionale genera un impatto visivo del luogo caratterizzato da un orizzonte basso che esalta la massa del cielo e dalle imponenti e chiare masse architettoniche della chiesa e del campanile, attualmente parzialmente occultato per la presenza di una vegetazione invasiva e disordinata. Dal punto di vista spaziale il nostro progetto si propone pertanto di recuperare un impatto visivo del luogo che esalti la dimensione della piazza, mantenendo il più possibile libera e fruibile l’intera area, in modo da enfatizzare al massimo gli elementi architettonici caratterizzanti il luogo, assecondandone la natura estetica attraverso un corretto uso dei materiali e del colore. IL PROGETTO ARCHITETTONICO Il percorso progettuale parte dall'immaginare un sottile piano di pietra che costituisce lo spazio piazza a completamento della riqualificazione dei percorsi circostanti. Con un semplice gesto compositivo, abbiamo immaginato un piano che piegandosi dolcemente ai lembi come un foglio di carta, si solleva per accogliere negli spazi di intradosso alcune funzioni e le aree d’ombra, e contemporaneamente crea una prospettiva forzata ad enfatizzare la visuale verso gli elementi architettonici sacri e caratterizzanti illuogo. Simbolicamente i piani inclinati diventano due sottili ali di pietra che aprendosi verso il cielo danno una nuova luce simbolica e funzionale al luogo,metaforicamente perdas de luxi, angelu e celu. (pietra di luce, angelo e cielo) Inoltre, la proposta compositiva privilegia un asse di percorrenza della piazza che porta prima alla chiesa e dopo alla piazzetta minore, la quale rimane uno spazio più intimo e nascosto situato sul prospetto est della chiesa. Nel creare la nuova piazza abbiamo tenuto conto non solo degli aspetti estetici e funzionali, ma anche del suo ruolo sociale e commerciale. Abbiamo infatti osservato come attualmente sia completamente assente ogni genere di attività commerciale, e che non è sufficiente creare uno spazio curato solamente dal punto di vista estetico e compositivo, ma privo di funzioni e motivi di attrazione, che rimarrebbe inesorabilmente un'opera isolata, poco frequentata e fine a se stessa. Con i piani inclinati abbiamo allora cercato di ottenere degli spazi naturalmente versatili, che possano ampliare le possibilità di utilizzo della piazza senza gravare dal punto di vista dell'impatto visivo e soprattutto lasciando libero il cammino principale diretto verso la chiesa, cercando di riuscire ad integrarli nel sistema delle pavimentazioni circostanti così che diano l’idea di essere completamente amalgamati col contesto. La piazza diventa quindi un organismo innovativo rispetto a quello attuale, in grado di trasformarsi a seconda degli eventi che di volta in volta dovrà ospitare, ma soprattutto vivo e frequentato nelle situazioni quotidiane.
0 users love this project
Comments
    comment
    Enlarge image

    ANALISI DEL SITO Dal punto di vista urbanistico il luogo di intervento è ubicato in una parte del centro storico marginale in riferimento all'abitato. Non si riscontrano giaciture di assi viari che possano fornire elementi significativi per la progettazione, inoltre l’architettura d’ambito è caratterizzata da forme semplici ed altezze che non superano i due piani fuori terra, caratteristici della zona, ma senza emergenze storico-architettoniche di riconosciuto pregio, se non per le tradizionali...

    Project details
    • Year 2010
    • Main structure Reinforced concrete
    • Client Gruppo Puddu Costruzioni
    • Cost € 1.500.000,00
    • Status Competition works
    • Type Public Squares / Urban Furniture
    Archilovers On Instagram