Hotel Capri Palace

Ristrutturazione ed Arredamento Anacapri / Italy / 1999

19
19 Love 4,848 Visits Published
La costruzione originaria, risalente agli anni ’70, era caratterizzata da una distribuzione interna tipica dell’epoca: la Hall era costituita da un ambiente unico, disposto su vari livelli che comprendeva, senza differenziazione degli spazi, le altre funzioni: il bar e il salone. Anche i materiali erano tipicamente anni ’70: mattonelle smaltate, pareti in vetro cemento accanto a pareti in pietra a faccia vista, controsoffitti con luci al neon e infissi in legno scuro. La meravigliosa isola di Capri ha ispirato l’Architetto che ha trasformato l’hotel in un lussuoso Palazzo mediterraneo, caldo e accogliente al tempo stesso, ove il cliente si sente a casa propria. L’obiettivo principale del progetto architettonico, ed insieme strutturale, è stato quello di creare degli spazi che esaltassero l’architettura dell’isola e che lasciassero fluire l’energia liberamente, senza intoppi e deviazioni brusche, creando un continuum con il luogo. Per poter creare un “contenitore mediterraneo” sono state inserite le colonne, gli archi, le volte a botte e a crociera creando così spazi ben definiti nelle proprie funzioni, con percorsi chiari e distinti, ambienti accoglienti e avvolgenti, ma senza delimitarli materialmente attraverso nette chiusure. Anche la scelta dei colori chiari è derivata dal desiderio di voler esaltare l’architettura mediterranea. Il pavimento utilizzato è stato un composto di pietra chiara, di grande effetto materico, ideato e fatto realizzare dall’ Architetto stesso: un materiale, unico e irripetibile, il cui effetto finale è stato quello di un pavimento antico, come consumato dal tempo che sembra essere sempre stato lì. La neutralità del colore dell’involucro ha permesso di evidenziare alcuni mobili od oggetti che contrastano per materiale e colore con l’avorio degli altri elementi. L’arredamento è stato scelto e disegnato dall’Architetto con l’intento di creare nella hall d’ingresso un ambiente più sofisticato con l’inserimento di mobili d’antiquariato, negli altri spazi comuni mobili etnici con lanterne marocchine creano una piacevole atmosfera di relax; anche nelle camere ritroviamo i colori chiari che fanno risaltare i baldacchini con stoffe di cotone e lino dalle tonalità neutre e gli eleganti arredi, sbiancati. Grande importanza è stata data alla progettazione dei bagni che vengono qui reinterpretati come sale da bagno ove ogni dettaglio è curato nei minimi particolari: il chiaro come colore base, una pietra bianca, utilizzato per i pavimenti ma anche per i lavabi e le docce, che per la sua uniformità cromatica e per il calore che trasmette, potrebbe sembrare legno.
19 users love this project
Comments
    comment
    Enlarge image

    La costruzione originaria, risalente agli anni ’70, era caratterizzata da una distribuzione interna tipica dell’epoca: la Hall era costituita da un ambiente unico, disposto su vari livelli che comprendeva, senza differenziazione degli spazi, le altre funzioni: il bar e il salone. Anche i materiali erano tipicamente anni ’70: mattonelle smaltate, pareti in vetro cemento accanto a pareti in pietra a faccia vista, controsoffitti con luci al neon e infissi in legno scuro. La meravigliosa isola...

    Project details
    • Year 1999
    • Status Completed works
    • Type Hotel/Resorts / Wellness Facilities/Spas / Tourist Facilities / Interior Design / Custom Furniture / Lighting Design
    Archilovers On Instagram
    Lovers 19 users