E-Plaza : Design, ITC, Urban Architecture

seduta pubblica removibile Iesi / Italy / 2010

1
1 Love 705 Visits Published
“Negli ultimi anni i più assidui frequentatori della Piazza hanno preso l’abitudine di collocare delle leggere poltroncine in plastica nei punti che preferiscono, e lì seggono a discutere.” Questa semplice e spontanea consuetudine ha rappresentato fonte di ispirazione. Ha suggerito istintivamente una seduta munita di un’identità assolutamente mobile e flessibile, tale da accentuare concettualmente il sistema di relazione tra gli spazi pubblici della città, e, nel caso specifico, tra le cinque piazze che morfologicamente risultano già comunicanti tra loro dalla dorsale costituita dal Corso e da Via Pergolesi. La seduta è’ lì, appesa ad un “totem”, leggera, versatile, e soprattutto dinamica e flessibile. Nessuna staticità, né conformazioni predefinite. Libera di essere posizionata ovunque si desideri, dopo averla sganciata. Chiunque può farlo, ed essere considerato un iniziatore di organismi di folies. Consente differenti layouts planimetrici, con composizioni singole ad isola, lineari in accostamento, o aggreganti tramite elemento supplementare in dotazione; tutte configurazioni che alimentano creatività ed interattività. Essa diventa punto di riferimento nel contesto urbano, pretesto di incontro, integrazione, socializzazione, fattore di attrazione, che assolve a molteplici funzioni, di sosta, seduta, lavoro o svago, da svolgere da soli o in gruppo. La struttura “rarefatta” del sistema nel suo complesso rende l’insieme integrabile con l’ambiente circostante ed è, al contempo, innovativo nelle sue funzioni; seduta libera ed itinerante, ma anche luce cittadina complementare sia quando è unita magneticamente al suo terminale di approdo, da cui assorbe energia, sia sganciata se dotata di accumulatore di carica elettrica. Lasciate le vostre poltroncine a casa! “La seduta è già in Piazza”.
1 users love this project
Comments
    comment
    Enlarge image

    “Negli ultimi anni i più assidui frequentatori della Piazza hanno preso l’abitudine di collocare delle leggere poltroncine in plastica nei punti che preferiscono, e lì seggono a discutere.” Questa semplice e spontanea consuetudine ha rappresentato fonte di ispirazione. Ha suggerito istintivamente una seduta munita di un’identità assolutamente mobile e flessibile, tale da accentuare concettualmente il sistema di relazione tra gli spazi pubblici della città, e, nel caso specifico, tra le...

    Project details
    • Year 2010
    • Status Unrealised proposals
    • Type Public Squares
    Archilovers On Instagram
    Lovers 1 users