Riqualificazione Piazza SS Redentore

Riqualificazione Urbana Sarnico / Italy / 2012

1
1 Love 1,800 Visits Published
Il progetto si pone come obiettivo il raggiungimento delle seguenti finalità:
1. riqualificazione urbana dell'area in oggetto;
2. ridefinizione delle funzioni nelle aree in progetto;
3. messa in sicurezza della viabilità pedonale e veicolare;
4. rifacimento delle pavimentazioni esistenti;
5. integrazione/rifacimento della rete impianto smaltimento acque meteoriche;
6. predisposizione dell'impianto di illuminazione pubblica.
Il cuore del progetto è la formazione di una nuova piazza, di un Sagrato in rispetto alla chiesa di San Martino Vescovo (parrocchiale) e alla chiesa di San Rocco.
Tale spazio antistante le due chiese è attualmente utilizzato come area di transito e sosta per autoveicoli, pur avendo una vocazione di piazza e di sagrato. L'area oggetto di intervento, fa da “cerniera” tra il centro storico del paese e la zona sacra.
Con la riqualificazione urbana dell'area, si raggiunge l'obiettivo di ridare al paese uno spazio di mediazione tra la parte laica (centro storico) e quella sacra (i luoghi di culto) del contesto antropizzato.
Il progetto individua e separa gli spazi per il transito e la sosta veicolare con quelli deputati al passaggio/sosta pedonale; in questo modo si include nel centro storico anche l'area prospiciente la chiesa parrocchiale.
Sono confermati i percorsi veicolari della strada principale come nell'attuale situazione, con la sola eccezione di proporre l'introduzione del senso unico da via Libertà verso via Don Besenzoni; diversamente si prevede la chiusura al traffico dell'area antistante le chiese per dare luogo al Sagrato/piazza.
Sono ricavati spazi a verde e percorsi per la passeggiata protetta da alberature, è ridisegnato il nuovo Sagrato della Chiesa parrocchiale definendone i limiti dello spazio sacro.
Inoltre viene anche valorizzata l'area adiacente al Vicolo delle Aie, che dà accesso al centro storico: è prevista infatti una nuova piazzetta arricchita dal riposizionamento del Monumento ai Caduti della Guerra 1940-45.
Entrando in dettaglio, sono previsti marciapiedi e percorsi pedonali su ambo i lati della strada principale; essi consentono una rapida e sicura fruizione della piazza e delle attività limitrofe ad essa.
La forma, le linee, la texture della pavimentazione, nonchè l'arredo urbano della nuova piazza consentono di vivere la piazza sia come spazio sacro (sagrato) sia come area di passaggio, sosta e ritrovo.
Il riposizionamento del Monumento ai Caduti della seconda Guerra mondiale, in prossimità dell'accesso al vicolo alle Aie, permette di riqualificare l'ingresso al centro storico e consente un collegamento visivo (scelta dei materiali, dell'arredo) con la nuova piazza.
Per quanto riguarda la viabilità, verrà mantenuto il doppio senso di marcia nel tratto di strada in prossimità dell'incrocio con via della Libertà, mentre per la restante parte, è suggerito e proposto il senso unico obbligato di marcia verso via don G. Besenzoni.
Il progetto inoltre rispetta tutti i passaggi carrali esistenti e mantiene un numero sufficiente di parcheggi a servizio delle attività commerciali e sociali presenti nell'area.
Non meno importante è il rifacimento dell'impiantistica relativa allo smaltimento delle acque meteoriche, che riutilizza in parte il sistema esistente, opportunamente integrato con nuove caditoie dal design semplice e lineare ma dal carattere contemporaneo e consono al contesto.
E' rivisto completamente il disegno dell'illuminazione pubblica, della quale è prevista la sola predisposizione.
Con il progetto di riqualificazione dell'area, si prevede realisticamente di ottenere i seguenti benefici:
1. il nuovo Sagrato/piazza consente migliore fruizione dello spazio antistante le chiese recuperandone il ruolo a piazza. Ricordiamo che attualmente l'area è frammentata dalla presenza di strade di servizio che disegnano uno spazio di risulta ad aiuola. Inoltre le piantumazioni esistenti limitano la visione generale delle due chiese.
2. Razionalizzazione dei passaggi pedonali e del verde, integrati con la piazza e con l'accesso al centro storico.
3. La nuova piazzetta in Vicolo delle Aie, riqualifica l'accesso al centro storico, dandone dignità;
4. la riqualificazione generale ha l'effetto di elevare il valore reale della zona, ora di fatto ai margini del centro storico;
5. la riqualificazione integrale dell'area, privilegia l'uso pedonale degli spazi, garantisce la percorribilità e la sosta dei veicoli, il riordino e l'emersione di elementi simbolici. In tal modo, il progetto getta i presupposti favorevoli per l'insediamento di nuove attività commerciali e per migliorare le condizioni di quelle esistenti.
In conclusione il bilancio nel complesso può essere ritenuto positivo.
1 users love this project
Comments
    comment
    user
    Enlarge image

    Il progetto si pone come obiettivo il raggiungimento delle seguenti finalità:1. riqualificazione urbana dell'area in oggetto;2. ridefinizione delle funzioni nelle aree in progetto;3. messa in sicurezza della viabilità pedonale e veicolare;4. rifacimento delle pavimentazioni esistenti;5. integrazione/rifacimento della rete impianto smaltimento acque meteoriche;6. predisposizione dell'impianto di illuminazione pubblica.Il cuore del progetto è la formazione di una nuova piazza, di un Sagrato in...

    Project details
    • Year 2012
    • Work started in 2011
    • Work finished in 2012
    • Client Comune di Sarnico
    • Cost 477500
    • Status Completed works
    • Type Parks, Public Gardens / Public Squares / Urban Furniture / Restoration of old town centres / Urban Renewal / Monuments / Cycle Paths
    Archilovers On Instagram
    Lovers 1 users