segni su segni -

concorso di idee sulla civiltà massapica -Egnazia Fasano / Italy / 2001

0
0 Love 971 Visits Published
Concorso di idee su aree archeologiche. progetto vincitore. Progettisti: arch. antonio esposito (capogruppo) arch. patrizia dormio arch. stefania suma Il progetto di riqualificazione del parco archeologico di Egnazia è stato elaborato in occasione di un concorso di idee per la valorizzazione dei siti archeologici messapici. Nella sua globalità, il progetto per il sito archeologico di Egnazia, si concentra in pochi segni, che nel giustapporsi o sovrapporsi a quelli preesistenti, cercano di instaurare, in una ideale continuità, un dialogo tra elementi contemporanei e stratificazioni del passato, tra segni transitori e segni permanenti, tra nuove presenze e antiche assenze.Il carattere delle rovine di Egnazia, il loro essere quasi una traccia al suolo, uno spazio attraversabile senza impedimenti dalla vista ad altezza d’uomo ma leggibile dall’alto come intreccio di linee, ci ha spinti a dotarlo di talune presenze in grado di attivare nuove relazioni tra la memoria dell’antico e i segni contemporanei. Nel perseguire questo obiettivo le varie proposte di cui il progetto si compone, pur nella loro specificità –che si traduce anche nel ricorso a materiali molto diversi tra loro per natura, forma e colore– vengono raccordate e unificate da un fil rouge che vede ogni nuovo inserimento sussistere quale inequivocabile elemento altro che, pur rifiutando qualsiasi mimesi rispetto alle preesistenze alle quali si affianca, trova la sua ragion d’essere nel compito di assegnare centralità alle tracce del passato e di riattivare la loro capacità di vibrare e destare evocazioni. L’ultima delle operazioni progettuali, ma forse la primaria per importanza, consiste nel deviare la strada costiera sul tracciato di una strada campestre che percorre l’intero semicerchio delle mura urbane, restituendo così il senso della continuità alla città antica, segnata dall’asse centrale della via Traiana. Il nuovo percorso viario si avvicinerebbe così al museo dei reperti e ai parcheggi che sono stati realizzati negli anni ottanta in prossimità della necropoli messapica e romana, ricca di tombe di grande importanza e bellezza, rimaste fuori dagli obbiettivi del progetto.L’acropoli è uno dei siti della città in cui meno si è scavato per riportare alla luce i segni della città antica, dunque l’ipotesi di una possibile futura campagna di scavi, determina l’idea di progettare un teatro all’aperto in legno, come una piattaforma sollevata dal suolo e debolmente inclinata, con la scena rivolta al mare, che altro non è se non la copertura a protezione di un probabile cantiere di scavo. Per questo l’ubicazione nella planimetria è pretestuosa e potrà essere dettata solo dalle reali esigenze degli archeologi.Nell’area sottostante l’acropoli, laddove la struttura urbana romana, pur integrando elementi degli insediamenti preesistenti, si mostra con maggiore evidenza in una serie di grandi spazi pubblici a ridosso del lastricato della via Traiana, il progetto interviene suggerendo installazioni artistiche in grado di dialogare con la trama prettamente orizzontale che le rovine disegnano al suolo – eccetto i rari episodi di verticalità- mediante l’inserimento di nuove tracce orizzontali o di interventi puntuali scultorei in grado di gettare ombre lunghe sul pavimento. luogo di intervento: parco archeologico di egnazia - fasano (br) - destinazione d’uso: book shop e biglietteria teatro all'aperto per l'acropoli di egnazia percorso pedonale sulle mura sistemazione al suolo di reperti lapidei e sculture contemporanee
0 users love this project
Comments
    comment
    Enlarge image

    Concorso di idee su aree archeologiche. progetto vincitore. Progettisti: arch. antonio esposito (capogruppo) arch. patrizia dormio arch. stefania suma Il progetto di riqualificazione del parco archeologico di Egnazia è stato elaborato in occasione di un concorso di idee per la valorizzazione dei siti archeologici messapici. Nella sua globalità, il progetto per il sito archeologico di Egnazia, si concentra in pochi segni, che nel giustapporsi o sovrapporsi a quelli preesistenti, cercano di...

    Project details
    • Year 2001
    • Work started in 2001
    • Work finished in 2001
    • Client ordine degli architetti di brindisi
    • Status Competition works
    • Type Multi-purpose Cultural Centres / Museums / Archaeological Areas