Edificio "E.R.P." per 6 appartamenti in Monte San Savino

Monte San Savino / Italy / 2005

0
0 Love 989 Visits Published
La geometria triangolare del lotto ha determinato la morfologia dell’intervento: escluse le fasce di terreno non edificabili allineate lungo i confini, l’edificio sfrutta quasi tutta l’area a disposizione, assumendo una forma piuttosto articolata. L’intervento si sviluppa per un’altezza complessiva di 9,50 m, suddivisa in tre piani.

Dal punto di vista funzionale l’edificio è diviso in due parti: il piano terra è destinato ai garage e ai locali tecnici, mentre i piani superiori alle abitazioni (tre alloggi per ogni piano).

Dal punto di vista estetico-linguistico l’edificio è stato concepito come un unico volume monocromo (grigio scuro), integrato da temi architettonici autonomi fra di loro (sia dal punto di vista linguistico che tecnologico).

Nonostante l’intervento appaia come un volume relativamente semplice, elementi appartenenti a scale disciplinari diverse ne rendono la percezione complessa e pregiata.

Attraverso questa metodologia, vengono evidenziati i tre temi fondamentali del progetto: la scala con il ballatoio che distribuisce gli ingressi degli appartamenti, le otto terrazze coperte al primo e al secondo piano, e i due corridoi posti al piano terra con gli ingressi pedonali ai garage. Il risultato è un edificio semplice per quanto riguarda le funzioni e la loro disposizione, ma complesso per la coesistenza di linguaggi differenti e per il confronto di elementi appartenenti ad ambiti progettuali tradizionalmente distanti.

Gli affacci principali degli appartamenti sono disposti nelle due facciate rivolte verso il centro storico di Monte S. Savino. I soggiorni, che possiedono grandi vetrate a tutt’altezza, si affacciano su terrazze coperte che hanno la funzione di filtrare gli appartamenti dall’esterno. Queste terrazze sono state progettate come degli ambienti ibridi tra l’esterno e l’interno; la preziosità del rivestimento, realizzato con pannelli di legno decapati, macchiati e successivamente impermeabilizzati, attribuisce a questi ambienti la stessa preziosità e cura degli arredamenti, affrontando la dicotomia tra dentro e fuori.

Tutte le finestre, che sviluppandosi a tutt’altezza creano un sistema continuo di aperture, sono dotate di un sistema di oscuramento costituito da pannelli metallici forati, funzionanti secondo la logica del “ventaglio”.

Un edificio quindi concepito attorno a due concetti tenuti volontariamente separati: quello infrastrutturale, caratterizzato da una limpida e semplice distribuzione del programma richiesto; quello estetico-linguistico, più intenso dal punto di vista progettuale, costituito da elementi architettonici trasversali, capaci di rendere continuo e fluido il rapporto tra segmenti operativi e di ricerca, soprattutto estetici e realizzativi, tenuti tradizionalmente isolati. L’intera ricerca è tesa ad integrare e a fluidificare le logiche massicce dell’edilizia con quelle più gracili dell’artigianato e della piccola industria.

0 users love this project
Comments
    comment
    Enlarge image

    La geometria triangolare del lotto ha determinato la morfologia dell’intervento: escluse le fasce di terreno non edificabili allineate lungo i confini, l’edificio sfrutta quasi tutta l’area a disposizione, assumendo una forma piuttosto articolata. L’intervento si sviluppa per un’altezza complessiva di 9,50 m, suddivisa in tre piani.Dal punto di vista funzionale l’edificio è diviso in due parti: il piano terra è destinato ai garage e ai locali tecnici, mentre i piani superiori alle abitazioni...

    Project details
    • Year 2005
    • Work finished in 2005
    • Client Arezzo Casa S.P.A.
    • Status Completed works
    • Type Apartments
    Archilovers On Instagram