LA CASA CHE RESPIRA VIVE

Concorso di idee:"La casa leggera 2009" Itri / Italy / 2009

0
0 Love 1,771 Visits Published
“Casa leggera” in quanto a basso impatto ambientale: con questo input e in questo contesto il nostro progetto è il risultato di un percorso di ricerca sulle possibili relazioni tra le modalità dell’abitare sano, i temi della bioedilizia e della sostenibilità, tenendo conto di soluzioni a bassi costi di manutenzione. Abbiamo articolato la cubatura a disposizione per l’edificio, oggetto del concorso, in tre parti: una centrale, affiancata dai corpi scala, e due laterali simmetriche, connesse alla prima, ai piani, da camminamenti esterni sospesi; il tutto caratterizzato da un linguaggio omogeneo ma non monotono come immagine complessiva Una delle caratteristiche dell’edificio deriva da una impostazione progettuale volta allo sfruttamento dell’energia solare e del naturale calore del suolo, garantendo il comfort interno con materiali naturali in grado di produrre capacità di assorbimento, controllo ed equilibrio. In un luogo caratterizzato da un panorama variegato abbiamo inserito un piccolo sistema “complesso” di nuove relazioni con il contesto. Il progetto si basa infatti sull’organicità delle soluzioni formali e strutturali, sulla semplicità e la coerenza nelle scelte di espressione architettonica; si basa su concetti di razionalità e funzionalità, sull’impiego di materiali naturali nel rispetto dell’ambiente. Questo approccio progettuale implica una riflessione ad alto contenuto ecologico sulle tecnologie costruttive, miscelando architettura e natura, al di là di ogni schieramento stilistico. L’architettura è una forma di linguaggio e quindi di comunicazione di valori, di simboli e poteri. L’ottagono, che rappresenta la rigenerazione, la felicità, la transizione, utilizzato come segno geometrico per le serre, e non solo, rappresenta un elemento ricorrente del nostro progetto. L’otto, dunque l’ottagono, ha carattere di mediazione tra la Terra e il Cielo, e già dal Medioevo rappresenta il tentativo dell’uomo di elevarsi, poiché , partendo da una figura semplice come il quadrato, si evolve passando all’ottagono, fino a raggiungere la perfezione con la circonferenza. Tutto quello che circonda l’uomo influisce sulla salute, sul benessere personale e sull’ambiente: i materiali edili rientrano in questa categoria. La maggior parte dei materiali proposti per il nostro progetto sono privi di sostanze tossiche e inquinanti, non emettono vapori, polveri, particelle e sono prodotti con un basso impatto ambientale. L’elemento naturale per eccellenza, componente la struttura portante, nonché i tamponamenti e gli isolanti dei nostri edifici è il legno, uno dei materiali edili più sani poiché regola la temperatura interna, respira, contribuisce alla ventilazione, stabilizza l’umidità, filtra e depura l’aria, è caldo al tatto ed è fonoassorbente. La maggior parte delle finiture interne sarà realizzata con intonaco d’argilla, materiale che mantiene all’interno clima e umidità costanti, contribuendo al benessere ambientale in modo sostanziale; alcune pareti possono essere lasciate con il mattone di legno a vista e nelle zone dei bagni il rivestimento è in piastrelle su supporto in gessofibra. Gli altri materiali previsti sono: pannelli in fibra di legno per l’isolamento termico; oltre all’intonaco interno a base di argilla, pitture murali e cere derivati da sostanze naturali, vegetali o minerali, senza composti organici volatili e metalli pesanti tossici. Grazie all’utilizzo dei materiali coibentanti naturali le pareti risultano completamente traspiranti. Dunque, la particolarità del nostro edificio consiste nel fatto che “respira”.

0 users love this project
Comments
    comment
    user
    Enlarge image

    “Casa leggera” in quanto a basso impatto ambientale: con questo input e in questo contesto il nostro progetto è il risultato di un percorso di ricerca sulle possibili relazioni tra le modalità dell’abitare sano, i temi della bioedilizia e della sostenibilità, tenendo conto di soluzioni a bassi costi di manutenzione. Abbiamo articolato la cubatura a disposizione per l’edificio, oggetto del concorso, in tre parti: una centrale, affiancata dai corpi scala, e due laterali simmetriche, connesse alla...

    Project details
    • Year 2009
    • Status Competition works
    • Type Apartments / Multi-family residence
    Archilovers On Instagram