Centro Direzionale Azienda Ospedaliera Universitaria di Careggi_Firenze

Florence / Italy / 2010

5
5 Love 4,933 Visits Published
Il Centro Direzionale del Nuovo Ingresso Careggi riveste un ruolo strategico sia come snodo urbano che come presenza architettonica nei confronti di Careggi e di Firenze. Posto all’estremità nord del comprensorio sanitario, il progetto assolve al ruolo di ‘porta di accesso’ all'intero campus ospedaliero.

Accoglienza: questa la parola d’ordine che ha guidato la progettazione della nuova struttura, il suo configurarsi come “porta di accesso” e contemporaneamente “approdo” a quella che viene considerata e vissuta come una vera e propria città della salute: Careggi.

Il Centro Direzionale è dotato di servizi per il cittadino, di strutture informative, universitarie e commerciali, per la prima volta centralizzate in unico sistema aperto alla città, fondamentale per l’accoglienza di tutti gli utenti, dei ventimila ingressi quotidiani tra pazienti, familiari, studenti e dipendenti.

La piazza pedonale, con la grande copertura sorretta da esili colonne in acciaio e la hall, completamente vetrata, costituiscono il cuore dell’intero complesso e rappresentano il superamento dell’ospedale inteso come luogo chiuso, quasi ostile: il Nuovo Ingresso non è semplicemente una porta di accesso, è un luogo di passaggio, ma anche di incontro, un luogo rappresentativo della complessità della più grande azienda ospedaliero universitaria dell’Italia centrale: una nuova “piazza”, una nuova loggia per Firenze. Una piazza coperta, nella grande tradizione urbana delle logge fiorentine.

Simbolo di un ospedale che risorge su se stesso, sulla sua storia, nell’area dove da sempre Firenze e la Toscana hanno identificato uno dei luoghi più rappresentativi per la cura e la formazione universitaria, con la sede della facoltà di medicina e chirurgia dell’Università di Firenze.

Il progetto architettonico ha modificato radicalmente l’aspetto urbano dell’area ospedaliera, trasformandola in un luogo emblematico della complessità della più grande Azienda Ospedaliero Universitaria dell’Italia centrale.

Fra gli elementi simbolici, a testimonianza della volontà di cambiare il rapporto con la città, è l’abbattimento del vecchio muro di cinta che separava e chiudeva l’accesso all’area sanitaria dal mondo esterno.

La struttura architettonica
Il progetto è informato da una chiara volontà ordinatrice: un vero e proprio “pezzo di città”, ispirato alle gerarchie morfologiche e agli allineamenti prospettici che costituiscono la cifra distintiva della struttura urbana di Firenze.

Il complesso, costituito da quattro volumi, accoglie gli Uffici amministrativi e sanitari dell’Azienda, l’Università, la hall d’ingresso e il parcheggio.

La grande copertura sovrasta, in tutto o in parte, i diversi edifici rendendoli un solo organismo. Con l’alternarsi delle grandi aperture vetrate che ne disegnano la superficie, garantisce la diffusione graduata della luce naturale. Trascende il proprio ruolo funzionale ponendosi come una sorta di grande loggia a scala urbana, un “segnale” capace di rapportarsi e imporsi alle eterogenee volumetrie.

Il baricentro dell’intero sistema è la grande hall d’ingresso a doppia altezza.
La trasparenza delle superfici lascia intuire funzioni e contenuto dello spazio interno a chi si accosta ai servizi dell’Azienda Ospedaliera.
Al livello superiore della hall è collocata la Direzione Generale, sanitaria e amministrativa, collegata con due passaggi aerei all’edificio degli uffici operativi dell’Azienda e a quello dell’Università.

Lungo l’asse longitudinale della piazza, uno specchio d’acqua arricchisce la piazza e lambisce le grandi aperture che portano la luce naturale fino al livello inferiore: un patio parzialmente coperto, raggiungibile sia dall’interno della hall che dall’esterno, accoglie un’area pedonale, riservata ad attività commerciali come ristorante, bar, edicola, farmacia e un auditorium da trecento posti.

Le due piazze, superiore e inferiore, coperte dalla grande loggia, si articolano come un vero e proprio “foro” urbano dove le aperture, le grandi vetrate, gli specchi d’acqua, le riflessioni e le alte colonne, scandiscono lo spazio in un gioco di rimandi tra interno ed esterno.



dipartimento tecnico AOUC
Direttore arch. Filippo Terzaghi
Responsabile Unico del Procedimento arch. Laura Cavina

coordinamento generale alla progettazione
CSPE–Centro Studi Progettazione Edilizia
Antonio Andreucci
Paolo Felli
Romano Del Nord
Giulio Felli
Corrado Lupatelli
Massimo Moglia

responsabile: Antonio Andreucci

progetto architettonico
IPOSTUDIO architetti
Lucia Celle
Roberto Di Giulio
Carlo Terpolilli
Elisabetta Zanasi Gabrielli

arch. ELIO DI FRANCO
responsabile di progetto
Carlo Terpolilli – IPOSTUDIO architetti

progetto strutturale
AEI Progetti
GIPIEFFE Architettura
responsabile di progetto: Vincenzo Collina - GIPIEFFE

progetto impianti
CONSILIUM
responsabile di progetto: Paolo Bresci - Consilium

direzione lavori
direttore lavori: Paolo Felli – CSPE
direzione artistica: IPOSTUDIO architetti e arch. ELIO DI FRANCO

impresa realizzatrice: INSO spa - Firenze

dati quantitativi
_Edificio per la didattica (segreteria e aule facoltà di Medicina) 7.600 mq
_Edificio Direzione (uffici amministrativi, URP_Ufficio Relazioni con il Pubblico, Museo della Storia di Careggi) 6.200 mq
_Hall (accettazione, centro commerciale, sala conferenze, Direzione Generale, Direzione Sanitaria, Direzione Amministrativa) 5.700 mq
_parcheggio su tre livelli di 430 posti auto

cronologia
progetto preliminare, definitivo, esecutivo: 1999/2000
realizzazione: 2002/2010

importo lavori
importo totale: circa € 28.475.000,00
5 users love this project
Comments
    comment
    Enlarge image

    Il Centro Direzionale del Nuovo Ingresso Careggi riveste un ruolo strategico sia come snodo urbano che come presenza architettonica nei confronti di Careggi e di Firenze. Posto all’estremità nord del comprensorio sanitario, il progetto assolve al ruolo di ‘porta di accesso’ all'intero campus ospedaliero.Accoglienza: questa la parola d’ordine che ha guidato la progettazione della nuova struttura, il suo configurarsi come “porta di accesso” e contemporaneamente “approdo” a quella che viene...

    Project details
    • Year 2010
    • Work started in 2002
    • Work finished in 2010
    • Client AOUC_Azienda Ospedaliera Universitaria Careggi – Firenze
    • Status Completed works
    • Type Colleges & Universities / Hospitals, private clinics
    • Websitehttp://www.ipostudio.it
    • Websitehttp://www.cspe.net
    Archilovers On Instagram
    Lovers 5 users