Tramareterra_Il bacino di Aquatina di Frigole | StudioAlami

Progetto primo classificato POR Puglia 2014-2020 Lecce / Italy / 2018

1
1 Love 249 Visits Published

L’area di intervento è collocata in località Frigole, frazione di Lecce, ed è delimitata dal perimetro della ZSC Aquatina. L’area si trova all’interno di un distretto più ampio, ad alta densità di siti di interesse comunitario, delimitata a nord dal Parco regionale Rauccio a sud dalla riserva statale Le Cesine e verso il mare dal Sic Mare.


Il bacino lagunare è perimetrato da argini in muratura a secco per una lunghezza di 7 Km e si estende su una superficie di 45 ha in posizione retrodunale. È in connessione diretta con il mare tramite un sistema di chiuse; è alimentato da sud da un canale di bonifica e da una sorgente, mentre da nord dal Canale Giammatteo e da ulteriori canali di bonifica. Il bacino artificiale, nonostante sia influenzato dalle maree e dalle precipitazioni atmosferiche, non supera i 2 m di profondità.


La distesa d’acqua ha una forma allungata ed è separata dal mare da un basso cordone dunale ricoperto da rada vegetazione a sclerofille.


 



Il bacino dell’Acquatina è un’area fragile, sottoposta a forze contrapposte che ne determinano il degrado: l’erosione costiera sul lato a mare e l’azione dell’uomo sul versante a terra, con conseguente artificializzazione della costa, urbanizzazione dei litorali e frammentazione degli habitat. Il progetto ha voluto potenziare la naturalità del sito, utilizzando tecniche di ingegneria naturalistica e di architettura del paesaggio per renderne possibile la fruizione sostenibile.


La strategia progettuale è basata sulla sinergia di questi interventi:


-Le “trame di connessione”, che ricuciono e proteggono habitat prioritari individuati all’interno dell’area, senza alterarne gli equilibri;


-Le “aree-alcova” che aumentano le aree sosta e la nidificazione di fauna aviaria, terrestre e anfibia, concepite come isole a terra e aree galleggianti nel bacino;


-I “segmenti e punti antropizzati”, che creano un circuito ad alto grado di fruibilità naturalistica in ogni periodo dell’anno, definiscono la rete di percorsi a fruizione lenta che connettono interventi progettuali puntuali;


-Le “azioni di promozione territoriale del sito”, che prevedono la riapertura al pubblico del sito e il coordinamento programmato delle azioni di fruizione e promozione.


Scopo principale è stato coniugare la tutela degli ambienti naturali con la loro fruizione turistica, perno intorno al quale si snoda il tema della sostenibilità ambientale, conservando l’ambiente naturale, i beni paesaggistici ed ambientali per le generazioni future.

1 users love this project
Comments
    comment
    user
    Enlarge image

    L’area di intervento è collocata in località Frigole, frazione di Lecce, ed è delimitata dal perimetro della ZSC Aquatina. L’area si trova all’interno di un distretto più ampio, ad alta densità di siti di interesse comunitario, delimitata a nord dal Parco regionale Rauccio a sud dalla riserva statale Le Cesine e verso il mare dal Sic Mare. Il bacino lagunare è perimetrato da argini in muratura a secco per una lunghezza di 7 Km e si...

    Project details
    • Year 2018
    • Client Comune di Lecce
    • Status Current works
    • Type Parks, Public Gardens / Public Squares / Waterfront / Urban Furniture / River and coastal redevelopment
    Archilovers On Instagram
    Lovers 1 users