Recupero del Molino Stucky

Venice / Italy

0
0 Love 805 Visits Published
Venezia. Il direttore dei lavori, Giuseppe Boccanegra, assicura che l’edificio verrà ricostruito esattamente com’era prima dell’incendio, sulla base dei rilievi storici presentati alla Soprintendenza: materiali, organizzazione distributiva interna saranno rimessi al loro posto.

Il primo passo consisterà nella demolizione della parte ovest: “E' tutto quello che è rimasto dell'edificio B3”, afferma Boccanegra, “ma è irrecuperabile. Ci sono fessurazioni larghe decine di centimetri”.

Si procederà poi con il recupero di ciò che resta della torre Wullekopf, ora piena di detriti e del rio di San Biagio; ma per quest’ultimo bisognerà attendere il nulla osta del magistrato.

Tra poco più di 15 giorni, il progetto dovrà essere presentato alla Soprintendenza e all’Edilizia privata: qui si aprirà la fase più delicata che consisterà nel controllo della rispondenza del nuovo progetto con l'edificio preesistente.

Ma il progettista è fiducioso e afferma che per la ricostruzione generale si è servito di un rilievo fotogrammetrico perfetto, mentre per quel che riguarda i materiali si cercherà di recuperare quelli che non sono andati distrutti. In realtà nulla rimane dei mattoni che ricoprivano la struttura in ferro e cemento, ma Boccanegra afferma: “Lo Stucky era costruito in mattoni su struttura metallica. Abbiamo intenzione di rifarla anche se, è ovvio, non con le stesse componenti. Sono passati cento anni, i materiali si sono evoluti.”

L'incendio, che secondo i magistrati sarebbe di origine dolosa, ha colpito il mulino durante lavori di restauro che lo avrebbero trasformato in una struttura alberghiera. Il termine previsto dal contratto per la consegna dell’albergo alla catena Hilton è fissato per il 2006.


Altre news della redazione sull'argomento:

>> Venezia, fiamme nel mulino Stucky

>> Venezia, incendio mulino Stucky: per pm è stato doloso

0 users love this project
Comments
    comment
    Enlarge image

    Venezia. Il direttore dei lavori, Giuseppe Boccanegra, assicura che l’edificio verrà ricostruito esattamente com’era prima dell’incendio, sulla base dei rilievi storici presentati alla Soprintendenza: materiali, organizzazione distributiva interna saranno rimessi al loro posto.Il primo passo consisterà nella demolizione della parte ovest: “E' tutto quello che è rimasto dell'edificio B3”, afferma Boccanegra, “ma è irrecuperabile. Ci sono fessurazioni larghe decine di centimetri”.Si procederà poi...

    Project details
    • Work started in 2003
    • Status Current works
    • Type Adaptive reuse of industrial sites
    Archilovers On Instagram