Una nuova scuola d'arte per Vienna

Concorso di idee "#WienCall. Una nuova scuola d'arte per Vienna" Vienna / Austria / 2020

0
0 Love 34 Visits Published

INQUADRAMENTO URBANISTICO        


 La nuova School of Art andrà ad inserirsi all’interno dell’area occupata dalla piazza “Am Hof”, uno dei luoghi più antichi e ricchi di storia di Vienna, sulla quale si affaccia l’omonima chiesa.


La piazza, circondata da importanti palazzi cittadini, un tempo era sede del Palazzo dei Babenberg, mentre oggi vi si svolge un vivace mercato cittadino.


La nuova costruzione, sulla scia di altri edifici contemporanei costruiti recentemente a Vienna, andrà ad inserirsi nel panorama di grande fermento che ha caratterizzato l’espansione urbanistica viennese del XXI secolo.


La scuola si pone, all’interno di questo contesto, come un “contenitore” di avanguardie contemporanee che ha lo scopo di diventare un luogo di incontro, confronto e interazione con la comunità locale e, inoltre, di porsi come elemento di chiusura di un nuovo distretto culturale.


 


SCELTE FUNZIONALI E FORMALI


 La School of Art sorge su un’area di progetto di circa 1100 mq, dei quali circa 800 mq saranno occupati dall’edificio e i restanti 300 mq saranno divisi tra area verde, spazio pubblico e percorsi pedonali.


L’edificio è costituito da due volumi separati, collegati da una passerella al primo piano. Nel cuore dell’area di progetto, vi è la zona circolare che ospita il verde e lo spazio pubblico all’aperto.


La scelta di questa forma non è casuale ma è, in un certo senso, un omaggio al momento più importante della storia dell’architettura e dell’arte della capitale austriaca: la Secessione Viennese. Infatti uno degli elementi principali di molti importanti edifici realizzati in quel periodo (come il Palazzo della Secessione Viennese di Olbrich o l’Hofpavillon di Wagner) era la cupola che sormontava gli edifici. In questo progetto, si è intervenuti in maniera opposta facendo risaltare la forma circolare come vuoto piuttosto che pieno, lavorando per sottrazione.


La forma circolare dello spazio pubblico è tagliata in due dallo spazio vuoto, generato dalla separazione dei due volumi che costituiscono la scuola, che crea un asse visivo tra lo spazio antistante l’area di progetto, dominato dalla Mariensaule (Colonna della Madonna), e l’edificio della Turkenkugel, situato in fondo alla piazza “Am Hof”.


La scelta delle forme dei due volumi è, invece, ricaduta su forme semplici (rettangolare e trapezoidale) che si adattano bene al contesto viennese e seguono l’andamento del lotto di progetto.


 


L’edificio si compone di 4 piani, dei quali tre fuori terra e uno seminterrato, (ma uno dei due volumi soltanto da due piani fuori terra), dove sono stati realizzati gli spazi funzionali richiesti.


Dal punto di vista funzionale, l’edificio è suddiviso come segue:


 LIVELLO -1:


 o   Area Ristoro;


 o   Spogliatoio;


 o   Collegamenti Verticali;


 o   Locale Macchine;


 o   Deposito Attrezzature;


 o   Servizi Igienici;


 o   Spazio Pubblico e Area Verde;


 o   Percorsi Pedonali.


 


- LIVELLO 0:


 o   Reception;


 o   Libreria;


 o   Collegamenti Verticali;


 o   Sale Espositive.


  


LIVELLO +1:


 o   Collegamenti Orizzontali e Verticali;


 o   Area Relax;


 o   Sale Workshop;


 o   Uffici;


 


LIVELLO +2:


 o   Collegamenti Orizzontali e Verticali;


 o   Area Relax;


 o   Sale Workshop;


 


Il progetto è stato concepito partendo dalla quota della piazza, sul lato nord, con dei collegamenti verticali (scala e rampa) che conducono al Livello -1 che ospita l’area ristoro, un giardino esterno e i locali tecnici. Dal lato della Mariensaule si accede da un lato alla reception e libreria, tramite una piccola passerella, dall’altro alle sale espositive. Al Livello 1 e 2 si sviluppano le sale workshop e gli uffici.


L’edificio si distingue per l’uso di vetrate che si affacciano sul patio circolare interno, favorendo l’ingresso della luce, ma anche sui lati esterni, dove vengono impreziosite dall’utilizzo di una schermatura. Essa serve a regolare l’ingresso della luce, in base alle ore del giorno e ai periodi dell’anno. Le coperture dei due volumi sono arricchite da cannoni luce, che ricordano, anch’essi, la forma circolare tipica delle cupole che sormontano tanti edifici storici viennesi.

0 users love this project
Comments
    comment
    user
    Enlarge image

    INQUADRAMENTO URBANISTICO          La nuova School of Art andrà ad inserirsi all’interno dell’area occupata dalla piazza “Am Hof”, uno dei luoghi più antichi e ricchi di storia di Vienna, sulla quale si affaccia l’omonima chiesa. La piazza, circondata da importanti palazzi cittadini, un tempo era sede del Palazzo dei Babenberg, mentre oggi vi si svolge un vivace mercato cittadino. La nuova costruzione,...

    Project details
    • Year 2020
    • Status Competition works
    • Type Parks, Public Gardens / Public Squares / Schools/Institutes / Multi-purpose Cultural Centres / Museums / Concert Halls / Libraries / Interior Design / Custom Furniture / Art Galleries / Exhibitions /Installations
    Archilovers On Instagram