EMMA'S | Rocco Borromini

Ponchiera / Italy / 2021

28
28 Love 2,528 Visits Published

La particolare conformazione del lotto, le varie aperture prospettiche sul territorio, la vicinanza della strada sul lato ovest e del Sentiero Rusca sul lato est, hanno portato alla determinazione di una scelta progettuale  che potesse soddisfare le richieste della committenza senza stravolgere la percezione del contesto fortemente caratterizzato da forme e materiali tradizionali. Per non imporsi in maniera disomogenea è nata la volontà di non costruire in altezza e di richiedere la possibilità di intervenire sul confine impostando parte dell’edificio sul sedime di un rudere. Tale preesistenza era distribuita su due livelli, anticamente adibita a stalla ed al momento dell’intervento era in disuso e degrado strutturale. La forma progettuale segue in parte quella del rudere ridefinendone il perimetro per meglio adattare il volume alle esigenze spaziali e strutturali. Al livello superiore i due volumi si sviluppano al di sopra dell'autorimessa interrata e sono collegati dalla stessa copertura a due falde. Tale copertura ricorda quella dei lavatoi tradizionali. Questa copertura a due falde simmetriche e scansioni regolari diventa molto articolata nel suo rapporto con i pieni ed i vuoti della struttura sottostante. Per quanto riguarda i materiali, abbiamo optato per un telaio del tetto in legno di abete di colore nero. L'esterno è in malta cementizia, il tetto in tegole in pietra tipiche della zona. Le aperture, di grandi dimensioni, creano un interessante interazione tra lo spazio interno e quello esterno.


 


The particular conformation of the lot, the various perspective openings on the territory, the proximity of the road on the west side and of the Sentiero Rusca on the east side, led to the determination of a design choice that could satisfy the requests of the client without strongly distorting the perception of the context. characterized by traditional shapes and materials. In order not to impose itself unevenly, the desire was born not to build in height and to request the possibility of intervening on the border by setting part of the building on the site of a ruin. This pre-existence was distributed on two levels, formerly used as a stable and at the time of the intervention it was in disuse and structural degradation. The design form partly follows that of the ruin, redefining the perimeter to better adapt the volume to the spatial and structural needs. On the upper level, the two volumes develop above the underground garage and are connected by the same gable roof. This cover recalls that of traditional wash houses. This roof with two symmetrical pitches and regular scans becomes very articulated in its relationship with the full and empty spaces of the underlying structure. As for the materials, we opted for a black spruce wood roof frame. The exterior is in cement mortar, the roof in stone tiles typical of the area. The large openings create an interesting interaction between the internal and external space.

28 users love this project
Comments
    comment
    user
    Enlarge image

    La particolare conformazione del lotto, le varie aperture prospettiche sul territorio, la vicinanza della strada sul lato ovest e del Sentiero Rusca sul lato est, hanno portato alla determinazione di una scelta progettuale  che potesse soddisfare le richieste della committenza senza stravolgere la percezione del contesto fortemente caratterizzato da forme e materiali tradizionali. Per non imporsi in maniera disomogenea è nata la volontà di non costruire in altezza e di...

    Project details
    • Year 2021
    • Status Completed works
    • Type Single-family residence
    Archilovers On Instagram
    Lovers 28 users