I collezionisti

Italy / 2017

6
6 Love 423 Visits Published

Cliente:
Marco è un grande appassionato di arte contemporanea; vive insieme alla compagna in un appartamento ristrutturato negli anni ’90.

Esigenze:
Marco vuole valorizzare al massimo la sua collezione di opere d’arte, rinnovando la casa con spazi studiati ad hoc e scelte che la proiettino nel futuro.

Soluzioni:
La casa deve cambiare aspetto e carattere: grazie a una riorganizzazione razionale degli spazi e all’inserimento di tecnologie di ultima generazione la renderemo attuale, funzionale e in sintonia con lo stile di vita e i gusti di chi la abita.


_


Il sopralluogo
Comincio il mio sopralluogo e noto che la cucina è già a vista, ma i mobili, gli infissi e le porte sono in legno color ciliegio piuttosto datato. Nel soggiorno c’è un po’ di confusione di stili e le opere d’arte si perdono sulle pareti. Nella zona notte, trovo un fastidioso e antiestetico gradino per entrare nella camera da letto, così pure per entrare nel bagno di servizio. La camera da letto padronale è poco spaziosa e appesantita da mobili ingombranti, mentre la seconda camera – siccome i figli di Marco vivono ormai altrove – sarà da ripensare completamente. Ci saranno molte demolizioni da mettere in cantiere…


Le richieste
Marco ama le nuove tecnologie, e ha delle richieste molto specifiche da farmi: per la sua casa desidera prima di tutto un sistema d’allarme e un impianto di aria condizionata canalizzata. Inoltre si aspetta leggerezza e linearità negli arredi, in modo da creare un “contenitore” idoneo alla messa in mostra della sua bellissima collezione d’arte. Concordiamo poi sull’esigenza di cambiare le porte – compresa quella d’ingresso, che sarà blindata e integrata nel sistema di allarme – e di mantenere gli infissi ma di riverniciarli, per armonizzarli con quello che sarà il nuovo aspetto dell’appartamento. Marco mi chiede anche parquet in tutta la casa, perché ama il legno… finalmente un cliente che non abbia timore di posizionarlo anche nei bagni!


Le proposte
Immagino subito che la cucina dovrà essere ancora più aperta sul soggiorno, sfruttando lo spazio del bagno padronale per darle maggior respiro. Nella vecchia camera da letto sarà realizzato un grande bagno padronale. Queste demolizioni mi permetteranno anche di creare una cabina armadio passante e di prevedere una stanza da letto padronale, sacrificando la cameretta che nessuno più utilizzava. Manterremo comunque un piccolo bagno di cortesia con una colonna per lavatrice e asciugatrice. Nel nuovo bagno padronale il box doccia sarà ampio, con doppio soffione, e piatto doccia realizzato su misura, reso speciale da un gioco di luci a effetto cromoterapia. L’illuminazione studiata ad hoc sarà un elemento fondamentale per trasformare la casa in una sorta di galleria privata e stupire tutti gli ospiti. Scelgo per il living dei binari a incasso in cui inserire dei led calamitati (faretti che potranno facilmente essere spostati e riposizionati all’occorrenza) e una sospensione decorativa a nuvola, mentre per la cabina armadio opto per dei tagli di strip led a soffitto che proseguono anche a parete. Questa soluzione risulterà lineare e scenografica allo stesso tempo, davvero perfetta per la riuscita finale della ristrutturazione. 


La domotica
Il sistema integrato che ho previsto per la casa di Marco comprende: la motorizzazione delle tapparelle, l’accessione-spegnimento e la regolazione dell’intensità dell’illuminazione, l’antifurto, il controllo dei carichi di consumo energetico della casa e il videocitofono. Tutto controllabile da remoto, gestibile anche tramite smartphone. Il futuro è già qui!


…e bianco sia! 
Come sapete bene, io sono un amante dei colori, ma in questa occasione sono sceso a patti con Marco, e insieme abbiamo scelto di usare un bianco brillante per le pareti, per creare un ambiente neutro che in effetti darà grande risalto ai cromatismi delle opere d’arte esposte in tutta la casa. Laccature bianche anche per i mobili su misura e per la porta blindata a finitura pantografata, e bianco color cotone per i sanitari dei bagni, caratterizzati da un taglio minimal e squadrato. Sempre secondo questa logica, nella nuova cucina vincono le linee pulite ed essenziali esaltate da luci a led che ne seguono il profilo inferiore. Un tocco di colore a cui non rinuncio: le lenzuola blu abbinate al grande quadro appeso in camera da letto. Inoltre nel bagno padronale ho studiato alcuni dettagli in essenza che dialogano perfettamente con il parquet. Gli spazi sono stati completamente riconfigurati per adattarsi alle esigenze del committente. Marco è entusiasta del risultato. Grazie al sistema domotico integrato, potrà programmare e ammirare vari scenari di luce per mettere in evidenza la sua amata collezione d’arte.

6 users love this project
Comments
    comment
    Enlarge image

    Cliente:Marco è un grande appassionato di arte contemporanea; vive insieme alla compagna in un appartamento ristrutturato negli anni ’90.Esigenze:Marco vuole valorizzare al massimo la sua collezione di opere d’arte, rinnovando la casa con spazi studiati ad hoc e scelte che la proiettino nel futuro.Soluzioni:La casa deve cambiare aspetto e carattere: grazie a una riorganizzazione razionale degli spazi e all’inserimento di tecnologie di ultima generazione la renderemo...

    Archilovers On Instagram
    Lovers 6 users