Cantina Graci

Castiglione di Sicilia / Italy / 2020

35
35 Love 1,671 Visits Published

La Cantina si inserisce in un’area agricola all’interno del Comune di Castiglione di Sicilia, nella frazione di Passopisciaro; il contesto paesaggistico è il tipico paesaggio rurale etneo inserito tra i vigneti a circa 600 metri dal mare. Un luogo che in questi ultimi dieci anni è stato valorizzato ed ha assunto un aspetto paesaggistico nuovo, con l’impianto di nuovi vigneti e la costruzione di nuove cantine che ne hanno caratterizzato l’aspetto. Un paesaggio affascinante caratterizzato da filari di viti che seguono il disegno e la morfologia del costruito. La cantina è un edificio nuovo che nasce come ampliamento della cantina storica della famiglia Graci. Il presupposto principale, motivo conduttore del progetto, è stato quello di creare un luogo dove l’edificio fosse inserito nel terreno, riuscendo ad entrare in rapporto strutturale con i vigneti. È stata immaginata una direttrice principale che lega la nuova cantina con quella vicina più antica senza creare però contrapposizione tra le due; il progetto infatti non prevede che la nuova realtà si scontri con l’esistente, bensì che “scompaia” all’interno del terreno per poi svelare ampi spazi di lavoro interni. La morfologia del terreno è stata complice di questa idea: la forte differenza di quota esistente ha infatti facilitato l’inserimento all’interno del terreno creando di fatto un luogo dal quale si percepisce il paesaggio e dove il progetto ne diventa parte. L’edificio è ipogeo, unico e compatto, un parallelepipedo con la facciata rivolta verso i vigneti. L’unico lato fuori terra è fortemente caratterizzato dal materiale di recupero dello scavo: grossi massi in pietra lavica nera che lasciano spazio agli ingressi. I massi sono stati posizionati secondo una dimensione crescente e coprono parzialmente anche le finestre che portano luce all’interno della cantina. I materiali utilizzati all’esterno sono di natura lavica come la finitura della facciata che è in cocciopesto prodotto con l’inerte lavico. La struttura del fabbricato è costituita da un unico materiale, il cemento armato per le pareti (gettato con cassaforme che diminuiscono di misura secondo l’altezza), il cemento prefabbricato per il solaio di copertura e quello industriale per le pavimentazioni. L’idea è che all’interno, la cantina mantenga una rigida simmetria fra la zona controterra e il suo lato opposto separato da una scala e da un canale centrale, così da creare una grande nicchia scavata nella roccia in cui si sono evidenti tutte le stratigrafie del terreno che è fonte di vita per i vigneti circostanti. Quest’ultima è la zona degustazione. Un progetto è sempre un atto di sintesi, in questo caso il risultato è un equilibrio fra un luogo di lavoro e il suo contenitore.


Committente: Az. Agr. GRACI 


Progetto e direzione lavori: ing. Maria Bombara e ing. Concetto Bellia


Direzione artistica: ACA Amore Campione Architettura


Impresa esecutrice: Campione s.r.l.


Foto: ACA Amore Campione Architettura


Foto aerea: Benedetto Tarantino

35 users love this project
Comments
View previous comments
    comment
    Enlarge image

    La Cantina si inserisce in un’area agricola all’interno del Comune di Castiglione di Sicilia, nella frazione di Passopisciaro; il contesto paesaggistico è il tipico paesaggio rurale etneo inserito tra i vigneti a circa 600 metri dal mare. Un luogo che in questi ultimi dieci anni è stato valorizzato ed ha assunto un aspetto paesaggistico nuovo, con l’impianto di nuovi vigneti e la costruzione di nuove cantine che ne hanno caratterizzato l’aspetto. Un...

    Project details
    • Year 2020
    • Work finished in 2020
    • Status Completed works
    • Type Wineries and distilleries
    Archilovers On Instagram
    Lovers 35 users