Leicester Performing Arts Centre

Teatro e centro per le arti sceniche Leicester / United Kingdom / 2007

5
5 Love 3,034 Visits Published
Immaginandolo come teatro “ribaltato” produzione, costruzione, mestiere e tecnica diventano visibili al pubblico ed integrati nell’esperienza urbana. Superando la distinzione tra produzione e rappresentazione, l’edificio apre l’arte al pubblico, rendendola più accessibile.

Il palcoscenico è infatti sistemato al centro dell’edificio sul livello della strada. I passanti possono pertanto osservare dall’esterno la costruzione delle scenografie nonché le diverse attività svolte dietro le quinte.

Le due principali aree riservate alla rappresentazione – un teatro con 750 posti a sedere ed un palco di 350 posti – sono concepite come isole contenenti gallerie sistemate in modo da facilitare il controllo dell’acustica.

Nel progetto di Viñoly per il Leicester Performing Arts Centre viene meno la netta distinzione tra la facciata anteriore e posteriore di un edificio. E questo perché, come spiega l’autore stesso del progetto, lo stesso palcoscenico è parte integrante del foyer e delle aree di circolazione.
La massima flessibilità degli spazi interni consente di trasformare il palcoscenico in auditorium offrendo spazio sufficiente per differenti iniziative culturali.

L’obiettivo di abbattere il confine tra facciata e retro dell’edificio è raggiunto per mezzo di una griglia che racchiude l’intera struttura confondendo i confini tra lo spazio della rappresentazione e quello del pubblico.
Una griglia teatrale copre il foyer, trasformando l’intero piano in un potenziale spazio per la rappresentazione. Palcoscenico, laboratori, sale ed aree di accoglienza sono separate da una serie di pareti mobili e tende scorrevoli per rispondere a diverse esigenze funzionali ed acustiche.

Project Designer
Rafael Viñoly

Project Executive
Jay Bargmann

Project Director
John Drew

Project Manager
Anthony Stafford

General Constractor
ARUP

Mechanical Engineer
ARUP

Electrical Engineer
ARUP

Structural Engineer
Adams Kara Taylor
5 users love this project
Comments
    comment
    user
    Enlarge image

    Immaginandolo come teatro “ribaltato” produzione, costruzione, mestiere e tecnica diventano visibili al pubblico ed integrati nell’esperienza urbana. Superando la distinzione tra produzione e rappresentazione, l’edificio apre l’arte al pubblico, rendendola più accessibile.Il palcoscenico è infatti sistemato al centro dell’edificio sul livello della strada. I passanti possono pertanto osservare dall’esterno la costruzione delle scenografie nonché le diverse attività svolte dietro le quinte.Le...

    Archilovers On Instagram
    Lovers 5 users