Nuovi spazi per la comunità

Cappella e spazi di ministero pastorale per la Parrocchia de La Vergine a Pistoia Pistoia / Italy / 2019

1
1 Love 314 Visits Published

Il progetto sì è posto l'obiettivo di riqualificare l'area prospiciente la Chiesa della Vergine (arch. G. Michelucci) attraverso la rimozione di un edificio fatiscente costruito nel dopoguerra e la costruzione di un nuovo centro polifunzionale destinato ad attività di ministero pastorale e di servizio per la comunità.


Il nuovo edificio, oltre a rispondere ai bisogni espressi dalla comunità locale, si caratterizza per la ricerca di un rapporto di forte interazione con gli spazi esterni e con il contesto, oltre che per l'attenzione alla sostenibilità ed all'efficienza energetica. Gran parte della copertura è occupata da pannelli fotovoltaici integrati che alimenteranno sia gli apparecchi illuminanti a led che l'impianto di riscaldamento e di raffrescamento a pompe di calore.


La cappella feriale presenta una marcata interazione con lo spazio esterno, sia in termini di percezione visiva che di continuità spaziale e il progetto di sistemazione interna tende e privilegiare i giochi di luce, legati sia alla luce naturale derivante dalle ampie vetrate, che la luce artificiale dell'impianto a led.


Impianto fotovoltaico


Nel caso in esame è stato realizzato un impianto fotovoltaico avente una potenza di 15 Kw ca. in regime di scambio sul posto, collocato sulla copertura del nuovo fabbricato, le cui falde sono state orientate a sud, con un’inclinazione ottimale per ottenere una migliore efficienza.


Si tratta di un impianto che possiamo definire “ibrido”, in quanto i moduli non sono integrati in senso stretto (ossia in sostituzione di parti della copertura, o della facciata) ma ne seguono la struttura e l’inclinazione e sono collocati in apposite “vasche di alloggiamento”, ricavate appositamente nel profilo della copertura metallica in zinco-titanio Rheinzink. Come si evince dalle foto di cantiere e nello stato finale (vedi immagini allegate) i moduli così collocati sono sostanzialmente incassati e la parte superiore risulta essere a filo del manto metallico in Rheinzink. Per ragioni costruttive e per un contenimento dei costi la parte del manto interessata dalle vasche di alloggiamento è stata realizzata in lastre metalliche ondulate, con relativi raccordi al resto del manto in Rheinzink effettuati con lo stesso materiale (zinco-titanio) per ovvie ragioni estetiche e di impatto visuale.


Anche la scelta del colore dei moduli si è orientata per quelli di tipo “All black”, la cui colorazione scura, priva di cornici più chiare, si inserisce in modo adeguato nel tipo di manto utilizzato. Si tratta di moduli monocristallini con potenza da 300 Wp Vitovolt della Viessmann. L’efficienza dei moduli è piuttosto elevata ed arriva fino al 19,1% (vedi scheda allegata).


Il campo fotovoltaico produce energia in corrente continua e, attraverso l’inverter si avrà la conversione da corrente continua a corrente alternata, con relativo sezionatore. Sono stati collocati 48 moduli per un totale di n. 3 stringhe che occupano un’area di 100 mq ca.


L’impianto si completa con la pompa di calore (Emmeti) ad inverter aria/acqua alimentata ad elettricità, dotata di sonda per lo sfruttamento dell’energia prodotta durante l’assorbimento diurno dei pannelli fotovoltaici. L’impianto termico viene utilizzato sia per la climatizzazione che per la produzione di acqua calda sanitaria. E’ stato collocato anche un boiler di accumulo termico da 500 lt con isolamento esterno di 10 cm.


Vincolo paesaggistico


L’area è interessata dal vincolo paesaggistico e pertanto le soluzioni adottate sono state tese a minimizzare l’impatto dei pannelli sulla copertura (per forma e colore), senza ridurne l’efficienza che ha, altresì, privilegiato l’ottimizzazione legata sia all’orientamento che all’inclinazione degli stessi.


 

1 users love this project
Comments
    comment
    user
    Enlarge image

    Il progetto sì è posto l'obiettivo di riqualificare l'area prospiciente la Chiesa della Vergine (arch. G. Michelucci) attraverso la rimozione di un edificio fatiscente costruito nel dopoguerra e la costruzione di un nuovo centro polifunzionale destinato ad attività di ministero pastorale e di servizio per la comunità. Il nuovo edificio, oltre a rispondere ai bisogni espressi dalla comunità locale, si caratterizza per la ricerca di un rapporto di forte...

    Project details
    • Year 2019
    • Work started in 2016
    • Work finished in 2019
    • Main structure Reinforced concrete
    • Client Parrocchia della Beata Vergine Maria a Pistoia
    • Contractor Niccoli Costruzioni Srl
    • Cost 590.000,00
    • Status Completed works
    • Type multi-purpose civic centres / Churches
    Archilovers On Instagram
    Lovers 1 users