Piacenza: la città che vorrei

PREMIO D’ARCHITETTURA RISERVATO A PROGETTISTI NATI DAL 1° GENNAIO 1970 Piacenza / Italy / 2009

0
0 Love 1,325 Visits Published
La riorganizzazione e la messa a “sistema” degli spazi da riqualificare all’interno della città di Piacenza, ha comportato uno studio urbanistico accurato sia della città che del suo territorio.
In particolare i temi da trattare sono stati 4:
a. Organizzazione della mobilità urbana con particolare attenzione al centro storico.
b. Verde pubblico inteso come creazione di un sistema con valenza ricreativa e aggregativa dotato di attrezzature dedicate.
c. Cittadella dello sport: la proposta deve riguardare l’ampliamento delle aree esistenti per la creazione di un polo unitario con possibilità di circoli virtuosi grazie all’accentramento dei servizi.
d. “Polo Tecnologico”, la proposta deve prevedere la creazione di un’area industriale/innovativa da adibire e destinare a ricerca e sviluppo; la riqualificazione degli edifici esistenti sarà titolo preferenziale
All’interno dell’organizzazione della mobilità sostenibile i percorsi ciclopedonali hanno avuto un ruolo importante, essi sono stati individuati a partire dal centro storico, collegando le principali peculiarità storico artistiche e le aree verdi presenti (parco di Montecucco e Giovanni Paolo II) e con il resto del suo territorio.
Per disincentivare il traffico nel centro storico è stato inoltre previsto un sistema di trasporto ecocompatibile del tipo “stream”, una sorta di metropolitana leggera di superficie che non comporta l’istallazione di pali e cavi aerei, ma solo un binario sotterraneo e di autobus su gomma di nuova generazione non inquinanti.
Collegare velocemente i nuovi poli urbani (Università, cittadella dello sport, parco tecnologico, centro storico e stazione, è una esigenza moderna degli spostamenti di massa
Il riutilizzo dei binari dismessi in città ha suggerito la trasformazione in una greenway (via verde), l’idea nasce per promuovere la conoscenza dei percorsi verdi dedicati alla mobilità non motorizzata.
Piacenza, presenta tra le aree militari da cedere al comune un sedime ferroviario che può essere riconvertito in una greenways (via verde). In particolare il percorso ferroviario da recuperare ha inizio dall’area militare situata a Ovest (via Pavese, I° Maggio, Stradella) che viene riproposto come polo tecnologico di Piacenza, percorre via XXIV Maggio costeggiando le mura per poi giungere nei pressi del piazzale Roma dove è presente un’altra area militare da cedere e trasformare in un parcheggio di scambio.
A Piacenza esiste un complesso sistema di aree verdi che però risultano poco collegate tra di loro, a tale inconveniente è stato posto rimedio integrando i tracciati delle piste ciclabili esistenti con altri tracciati di percorsi ciclopedonali, che oltre a connettere il centro storico con le aree verdi, mettono ij comunicazione anche le frazioni con il centro abitato.
Allo stato attuale la città di Piacenza presenta due grossi poli sportivi sul territorio:
• il primo è situato a sud ed è separato dalla tangenziale, qui vi trova sede lo stadio di calcio Leonardo Garilli, e altre strutture sportive;
• il secondo è invece localizzato a nord, a ridosso del centro storico lungo le sponde del Po, ed è separato dalla linea ferroviaria
Proprio a ridosso di quest’area vi è una delle aree militare da cedere. La proposta riguarda quindi l’espansione dei servizi sportivi nella direzione dell’area militare, che attualmente numerose strutture dismesse che possono essere riutilizzate nel seguente modo:
La Foresteria, che grazie ai servizi di ristorazione e pernottamento, può garantire la possibilità di utilizzo della struttura ai club professionistici per effettuare raduni, stage di allenamento pre o post partita, competizioni: per tali esigenze, è stata predisposta un’area opportunamente dedicata agli alloggi per tutto il team.
Un intero blocco di circa 1.700 mq interamente destinato a palestre, con macchinari all'avanguardia che permetteranno di praticare l'attività con il carico in assoluto confort e sicurezza. Macchinari isotonici e attrezzi liberi permettono di soddisfare le esigenze di allenamento sia del principiante che dell'atleta evoluto. Altri spazi suddivisi in varie sale, sono attrezzate per le attività di fitness, di danza e arti marziali.
La SPA, un centro benessere che comprende:
• sauna
• bagno turco
• percorso kneipp
• 4 reazioni fredde ( docce emozionali, cascata di ghiaccio, vasca ad immersione gelida, doccia scozzese),
• vasca idromassaggio, relax interno e chiostro esterno
• cabine massaggio
• fango terapia
Un area multi servizi nel foyer, tra cui esercizi commerciali, sia come servizi, propriamente detti. Negozi specializzati in articoli sportivi, un parrucchiere, un centro estetico, un bar ristorante con roof garden, internetpoint wifi, un'erboristeria e una phitofarmacia, una lavanderia, oltre naturalmente ai vari uffici tecnici e centri informativi.
Sala per la ristorazione, in cui sono previsti spazi con la possibilità di organizzare eventi aggregativi e di carattere socio culturale quali: mostre, dibattiti, manifestazioni e spettacoli di vario genere.
Il polo tecnologico di Piacenza è stato collocato (come detto in precedenza) nell’area militare da cedere situata nella parte ovest del centro urbano.
La struttura è caratterizzata da un insieme di immobili ristrutturati, pensati per favorire condizioni ottimali all’insediamento di aziende ad alta tecnologie.
L’Area è rappresentata dal comprensorio ex Pertite, lungo la Via Emilia Pavese, lato sud con Sf. = 278.190 mq.

Imprese e laboratori
In particolare la struttura è costituita da due 4 blocchi disposti a staffa per un totale di 9.800 mq, con possibilità di disposizione su due o tre livelli, totalmente trasparenti e interconnessi da percorsi pedonali presenti nel parco, che ben si sposa con la filosofia di integrazione e condivisione propria di un Parco Tecnologico.
I servizi che il Polo offre alle aziende che si andranno a insediare sono:
• prodotti connessi all'ICT.
• banche dati relative alle opportunità di finanziamenti per progetti innovativi e di ricerca industriale.
• gestione area di incubazione e tutoraggio per nuove imprese, comprensiva di segreteria, amministrazione.
• consulenza e supporto fiscale, societario, tecnico, tecnologico e finanziario.
• 7.500 mq di locali
• cablaggio a fibre ottiche.
• aria condizionata.
• sale per convegni, formazione, riunioni.
• sala stampa.
• foresteria.
• bar-self service
• asilo interaziendale
Un area con 4.800 mq dedicata agli incubatori di impresa, ai servizi a valore aggiunto, azione coordinata di promozione e marketing.
• Progetti integrati finalizzati allo sviluppo di attività innovative.
• Intranet:
o informative su opportunità di finanziamenti
o banche dati sul sistema d’impresa
o normative
o monitoraggio dei servizi utilizzati all’interno della struttura
o rassegna stampa-news
Un'altra area di circa 5.400 mq per uffici e laboratori per l’innovazione, e infine sette edifici per un totale di 5.700 mq altri dedicati ad altri uffici, negozi, sale convegni, esposizione prodotti innovativi ecc, situati a ridosso della via Pavese e che rappresentano la porta del parco tecnologico.
Anche se non rientra tra i temi proposti dal bando, si vuole proporre l’utilizzo dell’area militare posta a sud - est: A2 Stabilimento Veicoli Corazzati STAVECO, Via delle Novate, Sf. = 78.619 mq. E A.3. Magazzino Centrale Ricambi Automobilistici MACRA, Via Emilia Parmense, Sf. = 67.536 mq. a polo universitario (vista la vicinanza con le vicine sedi.
A Tale proposito si è prolungata la rete del tpl ecocompatibile con fermata proprio nelle aree citate.
0 users love this project
Comments
    comment
    Enlarge image

    La riorganizzazione e la messa a “sistema” degli spazi da riqualificare all’interno della città di Piacenza, ha comportato uno studio urbanistico accurato sia della città che del suo territorio.In particolare i temi da trattare sono stati 4:a. Organizzazione della mobilità urbana con particolare attenzione al centro storico. b. Verde pubblico inteso come creazione di un sistema con valenza ricreativa e aggregativa dotato di attrezzature dedicate.c. Cittadella dello sport: la proposta deve...

    Project details
    • Year 2009
    • Client Città di Piacenza - Ance
    • Status Completed works
    Archilovers On Instagram