Casina Trovanza

Massafra / Italy / 2019

55
55 Love 4,348 Visits Published

Una terrazza a Sud con vista panoramica sul Golfo di Taranto. La “casa-grotta”, uno “jazzile”, antiche “pajare” e una piccola cava di estrazione tufi sono tracce della preesistente civiltà contadina. Siamo in un paesaggio rurale caratterizzato da aspetti geomorfologici e ambientali tipici del Parco Naturale “Terra delle Gravine”, circondato da oliveti ed agrumeti, dalla macchia mediterranea e da una pineta.


Casina Trovanza è una piccola masseria costruita agli inizi del ‘900 sullo spalto di una gravina. L’edificio storico, ripensato come struttura ricettiva, coniuga ospitalità design e arte, pur mantenendo l’atmosfera semplice della vita di campagna. Un contesto dove regna la quiete e ci si immerge nella natura.


Il progetto ha mantenuto le caratteristiche costruttive della masseria originaria, recuperando gli spazi esterni che generano un legame visivo e fisico con il paesaggio circostante: ampi piazzali e terrazze panoramiche si alternano ad angoli suggestivi più raccolti e intimi.


Con la ristrutturazione è stato possibile rileggere l’architettura dell’antico edificio, mantenendo la connessione con il territorio grazie all’uso di materiali e tecniche architettoniche proprie di questa parte d’Italia.


Le pareti sono realizzate con intonaco a calce bianco, mentre le volte in tufo a vista o scialbate scandiscono gli spazi interni. Il ripristino degli elementi architettonici in tufo, come la vecchia facciata interna, evidenzia le diverse fasi costruttive della piccola masseria.


Le pavimentazioni del livello principale e della scala interna sono state realizzate con cementine originali recuperate e disposte con linee contemporanee. Il livello inferiore mantiene la semplicità della stalla preesistente con pavimento monolitico in cemento cerato.


In quest’ottica l’interior design mira a conferire un’atmosfera confortevole e sobria, coniugando l’antico con il moderno, grazie a ricercati arredi vintage, elementi di design contemporaneo ed oggetti originali in cui lo studio ha coinvolto gli artigiani locali.


Le terrazze con parapetti in tufo guardano il panorama della campagna e del golfo di Taranto, all’ombra di pergolati. All’esterno, il giardino è punteggiato di ulivi monumentali e pini d’Aleppo; attorno, affacci panoramici, sedute in tufo, fioriere di macchia mediterranea, percorsi in basole di pietra, piazzali in ghiaia calcarea e muretti a secco si integrano con il contesto paesaggistico.


Il recupero di elementi tipici quali il pozzo ed il forno, il ripristino dei muretti a secco e delle grotte hanno consentito di completare l’inserimento di Casina Trovanza nell’equilibrato sistema dell’Area delle Gravine che la ospita.


 


A south-facing terrace with a panoramic view of the Gulf of Taranto.


The “cave-house”, a “jazzile”, ancient “pajare” and a small tuff quarry, these are all traces of the pre-existing peasant civilization.


We are in a rural landscape characterized by geo-morphological and environmental aspects typical of the “Terra delle Gravine” Natural Park, surrounded by olive and citrus groves, Mediterranean scrubs and a pine forest.


Casina Trovanza is a small “masseria”, a typical Apulian farm, built in the early 1900s on the edge of a ravine. The historic building, planned as an accommodation facility, combines design with hospitality and art, while maintaining the simple atmosphere of country life. A context reigned by peace of nature.


The project has kept the constructive characteristics of the original “masseria”, recovering the external spaces, generating a visual and physical connection with the surrounding landscape: large squares and panoramic terraces, alternate with more suggestive cozy and comfortable corners.


Renovation has enabled a re-interpretation of the ancient building architecture, keeping the connection with the territory using materials and architectural techniques typical of this part of Italy.


The walls are made of white lime plaster, while the tuff or whitewash vaults, separate the interior spaces.  The rehabilitation of the tuff made architectural elements, like the old internal facade, shows the different construction phases of this small “masseria”.


Main level floors and internal staircase have been built with original cement tiles, recovered and laid out with contemporary lines. The lower level maintains the simplicity of the pre-existing stable with a monolithic floor in waxed concrete.


In this perspective interior design aims to give a comfortable and sober atmosphere, combining ancient with modern, with  refined vintage furniture, contemporary design elements and original objects in which the Studio has involved local artisans.


The tuff parapet terraces look at the countryside panorama and the Gulf of Taranto, in the shades of a pergola.


The outside garden is dotted with monumental olive trees and Aleppo pines; around, panoramic landscapes, tuff made seats, Mediterranean scrub planters, flagstone paths, large gravel slabs and dry-stone walls are integrated with the landscape context.


The recovery of some typical pre-existing elements, such as, the well and the oven, the restoration of dry-stone walls and caves, has allowed to complete the inclusion of Casina Trovanza in the balanced system of the Gravine Area.

55 users love this project
Comments
    comment
    Enlarge image

    Una terrazza a Sud con vista panoramica sul Golfo di Taranto. La “casa-grotta”, uno “jazzile”, antiche “pajare” e una piccola cava di estrazione tufi sono tracce della preesistente civiltà contadina. Siamo in un paesaggio rurale caratterizzato da aspetti geomorfologici e ambientali tipici del Parco Naturale “Terra delle Gravine”, circondato da oliveti ed agrumeti, dalla macchia mediterranea e da una pineta. Casina Trovanza...

    Project details
    • Year 2019
    • Work finished in 2019
    • Status Completed works
    • Type Country houses/cottages / Tourist Facilities / Recovery/Restoration of Historic Buildings / Restoration of façades / Refurbishment of apartments / Building Recovery and Renewal
    Archilovers On Instagram
    Lovers 55 users