Museo Egizio di Torino

Progetto di ristrutturazione e rifunzionalizzazione Turin / Italy / 2013

29
29 Love 9,746 Visits Published

THE PROJECT
The architectural project of the New Egyptian Museum (Museo Egizio?) is signed by Aimaro Isola, ISOLARCHITETTI, Dante Ferretti (scenography), Paolo Marconi, Giancarlo Battista and Gabriella De Monte (restoration), ICIS (design, construction site, structures and safety supervision), Proeco and Itaca (technical plants). The project won the international competition announced in 2007 by the Turin Museum of Egyptian Antiquities Foundation. Aimaro Isola is emeritus professor at the Politecnico di Torino, Academician of the Accademia di San Luca, Member of the Academy of Sciences of Turin. Aimaro Isola with Roberto Gabetti (until 2000) and Isolarchitetti are among the most important in the history of Italian architecture. They introduced into modernity the values of tradition and landscape. They signed many innovative and surprising projects (Bottega d'Erasmo, Olivetti Residential complex, Eni Fifth Office Building, IBM Headquarters, Archaeological Museum in Turin, Museum of Contemporary Art in Benevento, Accademia Carrara in Bergamo, Restoration of the Royal Hunting Residence of Stupinigi etc ...) The design of the Egyptian Museum The architectural project fits and continues the cultural history of the building of Guarino Guarini enriching and completing the meanings and functions that have occurred over time: Jesuit College, Academy of Sciences, Natural History Museum, Sabauda Gallery. A careful philological work and the use of the most advanced technologies have allowed bringing to light the values expressed by the Savoy culture. To the volumes of the original Museum and of the Sabauda Gallery, recovered and restored for the exhibition functions, the project has added three new floors under the courtyard area, to give wider space to hospitality services, to technological plants, to new depots and workshops. The project has also searched for additional spaces by raising the building in Via Duse to create a charming roof-garden and has rehabilitated all the attics for the most sophisticated plant equipment.


 


IL PROGETTO
Il progetto architettonico del Nuovo Museo Egizio è firmato da Aimaro Isola, ISOLARCHITETTI, Dante Ferretti (scenografie), Paolo Marconi, Giancarlo Battista e Gabriella De Monte (restauro), ICIS (progetto, direzione lavori, strutture e sicurezza), Proeco e Itaca (impianti). Il progetto è risultato vincitore nella gara internazionale bandita nel 2007 dalla Fondazione Museo delle antichità egizie. Aimaro Isola è professore emerito del Politecnico, Accademico di San Luca, Socio della Accademia delle Scienze di Torino Aimaro Isola con Roberto Gabetti (fino al 2000) e Isolarchitetti sono tra i più importanti protagonisti della storia dell’architettura italiana. Hanno introdotto nella modernità i valori della tradizione, del paesaggio, delle tecniche. Hanno firmato molti progetti innovativi e sorprendenti (Bottega d’Erasmo, Residenziale Olivetti, Quinto palazzo Uffici Eni, Headquarters IBM, Museo Archeologico, Museo di arte contemporanea a Benevento, Accademia Carrara a Bergamo, Restauro della Palazzina di Caccia di Stupinigi ecc...) Elementi caratterizzanti il Museo Egizio Il Progetto Architettonico s’inserisce e prosegue la storia culturale dell’edificio Guariniano ne arricchisce e porta a compimento i significati e le funzioni che si sono succedute nel tempo: Collegio dei Gesuiti, sede dell’Accademia delle Scienze, Museo di Storia Naturale, Galleria Sabauda. Un accurato lavoro filologico e l’uso delle più avanzate tecnologie hanno permesso di portare alla luce i valori espressi dalla cultura sabauda anche aldilà dei propri confini. Ai volumi storici dell’originario Museo e della preesistente Galleria Sabauda, recuperati e restaurati per le funzioni espositive, il progetto ha aggiunto tre nuovi piani, scavati al di sotto dell’area cortilizia, per dare ampio respiro ai servizi dell’accoglienza, alle centrali tecnologiche, a nuovi depositi e officine, ha ricercato altri spazi sopraelevando il fabbricato di via Duse per un suggestivo roof-garden, ha recuperato tutti i sottotetti per le più sofisticate dotazioni impiantistiche.

29 users love this project
Comments
    comment
    Enlarge image

    THE PROJECTThe architectural project of the New Egyptian Museum (Museo Egizio?) is signed by Aimaro Isola, ISOLARCHITETTI, Dante Ferretti (scenography), Paolo Marconi, Giancarlo Battista and Gabriella De Monte (restoration), ICIS (design, construction site, structures and safety supervision), Proeco and Itaca (technical plants). The project won the international competition announced in 2007 by the Turin Museum of Egyptian Antiquities Foundation. Aimaro Isola is emeritus professor at the...

    Archilovers On Instagram
    Lovers 29 users