Ostello prefabbricato con struttura portante in legno | Mirko Bertinotti Architetto

Rome / Italy / 2018

0
0 Love 970 Visits Published

I molteplici contesti di progetto presentano diverse caratteristiche in termini tipologici, paesaggistici, morfologici e climatici. La domanda di partenza è quindi: quale "struttura" meglio si adatta a questa varietà di luoghi. La risposta è una "struttura" simile a quella dell'utente dell'ostello che presenta una "testa" per captare luce e aria, uno "zaino" utilizzato come contenitore e delle "gambe" che ben si adattano alla morfologia del terreno. Questi elementi letti in chiave architettonica costituiscono il modulo tipo del progetto formato da un lucernario che funge da "testa", un involucro da "zaino" e dei pilastri come "gambe". Dieci moduli per dieci utenti, ognuno di 15 mq di s.u.l., compongono un' aggregazione tipo di 150 mq di s.u.l.: l'ostello è pensato come i gruppi di utenti che si uniscono durante il cammino. In questo modo si possono comporre diverse aggregazioni a seconda del contesto: il sistema permette la formazione di impianti in linea, a pettine, a corte o con forme più organiche. Il modulo tipo è la base di quattro diverse tipologie di modulo dove la struttura è la stessa mentre cambiano gli arredi, integrati ma removibili per permettere la massima flessibilità. Il primo è il "modulo reception" al quale si accede tramite un ponte levatoio, nel quale sono presenti un bancone, un armadio attrezzato di servizio e due panche che permettono all'utente di appoggiare lo zaino e sedersi. Il secondo è il "modulo pranzo" organizzato intorno a un tavolo tondo centrale, completato da un piano cottura, un lavandino, un frigorifero e una dispensa. Il terzo è il "modulo notte" formato da un letto a castello con tende per la privacy, due armadietti accoppiati e un angolo spogliatoio attrezzato con tende e una scrivania a ribalta. Il quarto è il "modulo bagni" (ogni aggregazione ne presenta sempre due, uno per donne e l'altro per uomini) formato da due bagni attrezzati con sanitari in acciaio inox e docce a pavimento di cui uno accessibile ai disabili. L'ostello si sviluppa su un unico piano per agevolare l'accessibilità. Le porte a soffietto, apribili da entrambi i lati, sono pensate anche per i mancini. Gli arredi e tutte le superfici interne sono in pannelli di legno osb lasciati a vista che creano un ambiente monomaterico, essenziale e pratico. Anche l'esterno, con il rivestimento in legno di facciata, i pannelli in lamiera e i pilastri metallici preverniciati colore rosso corallo scuro, dona all'ostello un aspetto scultoreo che insieme al colore ben si inserisce nei diversi contesti. La struttura è interamente in legno lamellare connessa con piastre metalliche avvitate e alloggiate in apposite fresature, completata da pilastri collaboranti angolari metallici regolabili a pistone. Tamponamenti e serramenti sono in legno. La coibentazione è in fibra di legno e lana di roccia. Tutti i materiali sono riciclabili. Il sistema di illuminazione è in lampadine a led. Il modulo è interamente realizzabile in stabilimento.


 

0 users love this project
Comments
    comment
    user
    Enlarge image

    I molteplici contesti di progetto presentano diverse caratteristiche in termini tipologici, paesaggistici, morfologici e climatici. La domanda di partenza è quindi: quale "struttura" meglio si adatta a questa varietà di luoghi. La risposta è una "struttura" simile a quella dell'utente dell'ostello che presenta una "testa" per captare luce e aria, uno "zaino" utilizzato come contenitore e delle "gambe" che ben si adattano alla morfologia del terreno. Questi elementi letti in...

    Project details
    • Year 2018
    • Status Competition works
    • Type Modular/Prefabricated housing
    Archilovers On Instagram