Etica dell'abitare.Nuova estetica del vivere.Concorso di idee per un design sostenibile

Prato / Italy / 2009

0
0 Love 1,083 Visits Published
Cosa chiediamo oggi? Ridurre i consumi, non inquinare, rispettare l’ambiente. Il mondo è saturo di cose e come il mondo anche le nostre case. Siamo alla ricerca di un equilibrio che oggi è anche nell’uso di materiali ecosostenibili, che pur se dotati di sistemi tecnologici avanzati, inevitabilmente subiscono un processo di precoce invecchiamento sia tecnologico che architettonico. Le cose, gli oggetti possono nascere e rinascere, cambiare immagine e adattarsi alle diverse funzioni del vivere, dell’abitare, del pensare; abbiamo pensato così ad un sistema che nasce per illuminare gli spazi interni del nostro vivere quotidiano per creare le varie situazioni degli ambenti domestici e lavorativi, per dare nuovi contenuti all’uso della luce in architettura; un ambiente che può avere nel minimo spazio il massimo confort e la massima varietà di soluzioni possibili. Il concetto di base della nostra proposta è quello di creare un sistema che risponda all’esigenza di personalizzare illuminando i vari ambienti e le varie situazioni della casa o dell’ufficio. Un sistema cioè, che sia altamente performante utilizzando fonti energetiche a basso consumo, materiali ecocompatibili, riciclabili, e che abbia una personalità anche mutevole. Un sistema che utilizzi un linguaggio e materiali durevoli nel tempo che non seguano la moda del momento durando il tempo di una stagione. Un sistema per gli spazi dell’abitare o del lavorare che li caratterizzi e che possa essere mutevole e adattabile alla nostra casa o ufficio ecc ma anche modificabile seguendo il proprio stato d’animo e percezione dello spazio. Il risultato è un insieme di lampade da terra, da tavolo, appese o a sospensione di forma cilindrica in quattro dimensioni, realizzate in feltro. Feltrare è probabilmente la tecnica più antica della lavorazione tessile che porta a rinnovare l’interesse per la lana, un materiale naturale estremamente versatile e dalle molteplici possibilità. E’ un insieme che fa dialogare artigianalità, design e tecnologia dando nuova vita all’antica lavorazione del feltro, una trasformazione che va dal tessuto all’oggetto d’arredo. Sul cilindro di base poi si possono applicare dei tessuti rimovibili con cui si può osare più liberamente con colori e tessuti dipinti per connotare gli spazi senza impegni. Il risultato è parte integrante di un concetto dell’abitare, semplice lineare, quasi un filo che ti guida dall’esterno nel tuo mondo, personalizzato e personalizzabile. Un modo di vivere dinamico, fresco, curato che dura nel tempo. La volontà è quella di i trovarsi di fronte ad oggetti accessibili ma nel contempo molto esclusivi. Il materiale principale utilizzato per il nostro progetto è il feltro che viene utilizzato per realizzare la forma cilindrica del corpo lampade tramite un processo comunemente utilizzato anche a livello industriale che consente di ottenere oggetti a sezione circolare di dimensioni e spessori anche molto elevati e con caratteristiche di rigidità buone. Il materiale di partenza è la lana che subisce un processo irreversibile di infeltrimento delle fibre, la modellazione del semilavorato in forma cilindrica ed infine la colorazione con tinte naturali. Altro componente è la calotta interna realizzata mediante stampaggio di lamiera in alluminio. L’intero ciclo di vita della lampada in feltro è eco-compatibile dall’estrazione delle materie prime, alla produzione, all’utilizzo, fino alla dismissione e al riciclo. Il nostro sistema di illuminazione si basa su un cilindro autoportante in feltro realizzato in quattro dimensioni: da terra dell’altezza di centimetri 165 e del diametro di 20; a sospensione o appesa centimetri 45 diametro 20; da terra o sospensione centimetri 48 diametro 30; da terra o sospensione centimetri 28 diametro 30. Le diverse dimensioni sono state progettate calibrandole per illuminare le varie situazioni degli ambienti della casa o dell’ufficio. L’apparecchio è realizzato in monoblocco cilindrico in feltro di forte spessore, irrigidito con fasce interne per l’elemento alto 160; sulla base superiore del cilindro è previsto un diffusore in lino tesato, montato a filo con la funzione di ammorbidire la luce; all’interno è stato alloggiato un riflettore in alluminio bianco di forma concava dimensionato per riflettere in modo ottimale la luce. La sorgente luminosa è a fluorescenza con alimentatore elettronico incorporato. Per personalizzare ulteriormente il corpo illuminante, sul cilindro di base in feltro colorato in massa e proposto in più colori, si possono applicare diversi tessuti stampati o dipinti a mano.
0 users love this project
Comments
    comment
    Enlarge image

    Cosa chiediamo oggi? Ridurre i consumi, non inquinare, rispettare l’ambiente. Il mondo è saturo di cose e come il mondo anche le nostre case. Siamo alla ricerca di un equilibrio che oggi è anche nell’uso di materiali ecosostenibili, che pur se dotati di sistemi tecnologici avanzati, inevitabilmente subiscono un processo di precoce invecchiamento sia tecnologico che architettonico. Le cose, gli oggetti possono nascere e rinascere, cambiare immagine e adattarsi alle diverse funzioni del vivere,...

    Project details
    • Year 2009
    • Status Competition works
    • Type Lighting Design
    Archilovers On Instagram