Su & Giù: un Giardino PopUp | Angelica Agnello

Quando una strada vuole essere un giardino Palermo / Italy / 2018

4
4 Love 1,470 Visits Published

Cosa succede quando una strada vuole essere un giardi- no?
Su è Giù è un’installazione architettonica-paesaggistica-ar- tistica che ha visto la trasformazione di un nastro d’asfalto nel Centro Storico di Palermo, e più precisamente una trovano posto fioriere, panchine, un piccolo palchetto, dei totem informativi e un pannello da cui scattare foto con diverse prospettive; mentre a fare da sfondo una nuova texture verde è stata dipinta sull’asfalto.


L’intervento si inserisce nel dibattito contemporaneo sullo spazio pubblico e i beni comuni per ragionare sullo spazio pubblico e sui beni comuni.


La strada dell’intervento, costruita sulla riva del fiume Kemonia viene aperta nel XVII secolo per volere dei gesuiti della vicina Chiesa di Casa Professa, desiderosi di raggiungere più facilmente l’asse di fondazione del Cassaro, strada magna di Palermo.


L’occasione nasce dalle iniziative promosse dal comitato Ballarò Significa Palermo: il progetto si fonda sulla manipolazione della strada, dell’attraversamento, concetto qui preminente per l’assenza di botteghe o altri luoghi di interesse. Poche porte si aprono sulla salita.


l tema centrale è quello della costruzione di un nuovo paesag- gio urbano, accogliibile dai residenti, che coniughi la presenza della vegetazione, con nuove funzioni (la sosta contemplativa, lo spazio di aggregazione), e la riscoperta della strada come nuova prospettiva, sociale, scenica, urbana, paesaggistica. Questa condizione prende forma con la collocazione agli estre-


ospitare nuove piante. Al centro invece un podio e una sequen- za di sedute sfalsate danno forma a un piccolo “auditorium” che stravolge completamente il tema della strada consentendo ai visitatori di godere di una nuova prospettiva, di sostare e chiac- chierare, di godere di piccoli eventi collettivi (letture, concerti). Alla base della installazione il confessionale: un piccolo disposi- tivo in legno con dei fori che indirizzano la prospettiva visiva (o fotografica) ad altezze variabili, che incuriosisce e fa divertire adulti e bambini.


Il tema vegetale si svolge su piani paralleli e intersecanti: da una parte l’idea della bassa manutenzione (con la presenza di grami- nacee come la festuca glauca e il ginerium), dall’altra il tema alimentare dell’orto attraverso le aromatiche (rosmarino, salvia) che si accompagnano al sinergico tagete, e per concludere le fioriture delle verbene, della salvia splendens e della lavanda stoecas che fanno parterre a 24 meravigliosi esemplari di gingko biloba, albero antichissimo dalle rinomate qualità che – con le sue chiome verdissime – costituisce un sistema di quinte che costruiscono la nuova prospettiva, sempre diversa.


Le esigenze di immediatezza e la volontà di tenere i costi ridot- tissimi hanno fatto decidere di usare materiali lignei come i pannelli di OSB e fogli listellari di XLAM con cui sono stati realizzati gli arredi.


 

4 users love this project
Comments
    comment
    user
    Enlarge image

    Cosa succede quando una strada vuole essere un giardi- no? Su è Giù è un’installazione architettonica-paesaggistica-ar- tistica che ha visto la trasformazione di un nastro d’asfalto nel Centro Storico di Palermo, e più precisamente una trovano posto fioriere, panchine, un piccolo palchetto, dei totem informativi e un pannello da cui scattare foto con diverse prospettive; mentre a fare da sfondo una nuova texture verde è stata dipinta sull’asfalto. L’intervento si...

    Project details
    • Year 2018
    • Work started in 2018
    • Work finished in 2018
    • Client Comitato Ballarò Significa Palermo
    • Contractor Autocostruzione
    • Cost 2.500 €
    • Status Completed works
    • Type Parks, Public Gardens / Public Squares / Urban Furniture
    Archilovers On Instagram
    Lovers 4 users