CIMITERO PIRATELLO

PIRATELLO CEMETERY Imola / Italy / 2001

1
1 Love 491 Visits Published

UN LUOGO CAPACE DI EVOCARE GLI STATI PIÙ PROFONDI DELLA NATURA UMANA.
 
Fin dai primi momenti si è cercato di immaginare un luogo capace di evocare gli stati più profondi della natura umana; si è pensato ad un invaso una sorta di “impluvium”, un’incisione che distacca e separa nel suo scendere e custodire “sotto” la superficie, il convulso agitarsi degli umani.


La scala delle processioni apre all’invaso e conduce il corteo funebre ad una lenta discesa. I volumi che delimitano l’invaso pur nella loro consistenza terrena e materica divengono presenze-assenze custodi dello spazio che circondano e del loro significato e valore. Al centro, lo specchio d’acqua dell’invaso, addensa una pluralità di visioni che si sovrappongono, legando a sé nel riferimento iconico cristiano della croce di cui prende forma, gli eventi spaziali. Il contatto con gli elementi naturali: l’acqua, il sole, le alberature evoca, per gli uomini, le infinite implicazioni con la vita.


Raggiunta la superficie, la tensione si attenua, la luce ed il paesaggio hanno il sopravvento, non rimane che una sottile sensazione di silenzio.


 ///


A PLACE THAT EVOKES THE DEEPER STATES OF HUMAN NATURE.
 
From the very beginning we have tried to imagine a place that evokes the deeper states of human nature. We designed a reservoir, an "impluvium" with the upper and lower areas separated by a passage.


The stairs to the well area leads the procession to a slow descent. Despite its earthly consistency the territorial boundary of the reservoir, is the custodian of the surrounding area’s meaning and value. At the center, the mirror effect caused by the water creates an overlapping of images, it highlights the Christian cross which influences the surrounding environment. Contact with the natural elements water, trees and sun evokes in man, the infinite implications of life.


On reaching the surface, the tension subsides, the light and the landscape prevail, nothing remains but a subtle feeling of silence.

1 users love this project
Comments
    comment
    Enlarge image

    UN LUOGO CAPACE DI EVOCARE GLI STATI PIÙ PROFONDI DELLA NATURA UMANA. Fin dai primi momenti si è cercato di immaginare un luogo capace di evocare gli stati più profondi della natura umana; si è pensato ad un invaso una sorta di “impluvium”, un’incisione che distacca e separa nel suo scendere e custodire “sotto” la superficie, il convulso agitarsi degli umani. La scala delle processioni apre all’invaso e conduce il corteo...

    Project details
    • Year 2001
    • Work finished in 2001
    • Main structure Reinforced concrete
    • Status Completed works
    • Type Cemeteries and cemetery chapels
    Archilovers On Instagram
    Lovers 1 users