PLAYGROUND MAKEOVER

studio di fattibilità - ristrutturazione parco giochi scuola infanzia Montecarotto / Italy / 2019

0
0 Love 474 Visits Published

Il progetto prevede la completa ristrutturazione degli spazi esterni, al fine di creare un parco giochi pienamente fruibile, dotato dei necessari spazi per il gioco oltre che di aree per la didattica, con l’obiettivo dichiaratato di un miglioramento funzionale, della qualità architettonica e della sicurezza degli occupanti.


La ridefinizione del parco giochi passa innanzitutto attraverso il rifacimento del perimetro, tramite la demolizione e ricostruzione del muro di sostegno, della relativa balaustra metallica posta superiormente, dell’accesso principale da Via XX Settembre e di quello laterale, che consente l’accesso al parco anche a persone con ridotta capacità motoria.
Il nuovo muro sarà realizzato in calcestruzzo armato colorato e grazie all’utilizzo di una matrice in gommma da applicare alla casseratura, la superficie a vista diventerà una decorazione del parco giochi, assumendo un aspetto simile alle venature di una roccia. I giunti della matrice e quelli di dilatazione diventeranno un motivo caratterizzante che si ripete per tutta la lunghezza del muro.


La nuova balaustra superiore viene rivista nel disegno. Il richiamo alla natura è ricercato anche qui nella simulazione dell’andamento dei fili d’erba.
Verrà realizzata in acciaio corten, materiale che si autoprotegge dalla corrosione, mediante la formazione di una patina superficiale passivante color brunito, tale da impedire il progressivo estendersi della corrosione; ciò permette di evitare processi di zincatura, sabbiatura e verniciatura, oltre che i successivi interventi di manutenzione.
La demolizione del muro e le operazioni di scavo connesse, comporteranno anche il rifacimento della pavimentazione del marciapiede su Via XX Settembre, oltre che il suo prolungamento anche sulla via laterale.
I nuovi accessi pedonali saranno leggermente ampliati. Il muro, che nello sviluppo normale si trova pochi centimetri sopra la quota del marciapiede, in corrispondenza degli accessi si eleva a segnalarne l’importanza. Essi saranno trattati superficialmente con la stessa texture del muro.
L’accesso su Via XX Settembre prevede anche il rifacimento della scalinata, che nel progetto
diventa più ampia e si prolunga lateralmente a creare una compenetrazione nelle collinette laterali, inverdite e fiorite.


Per ciò che riguarda la pavimentazione degli esterni, si è scelto di massimizzare le superfici a
verde, compatibilmente con le criticità manifestate nello stato attuale dei luoghi.
In generale si prevede il livellamento dell’area, in particolare con la rimozione di tutti i dislivelli e elementi sporgenti ora presenti. Si sono scelti nuovi percorsi senza gradini, pavimentati in modo differente: quello in lastre di cemento inerbito per l’ingresso principale, uno in legno per l’accesso laterale e l’ultimo in ghiaia per il sentiero che conduce al bosco.


L’area didattica, quella posta più a stretto contatto con le aule interne, prevede l’inserimento di due nuove strutture ombreggianti aperte, schermate in copertura con lamelle frangisole o teli, che possono consentire lo svolgimento delle attività all’esterno.


Vengono previste anche un’apposita area destinata ad orto didattico, ed una zona per il prelievo e l’utilizzo dell’acqua, utile a sottolinearne l’importanza, sia per le esigenza dell’uomo, che per quelle della natura (orto e piante).


Per ciò che riguarda le alberature, si prevede l’abbattimento delle conifere presenti, conservando se necessario le più importanti e meglio conservate che garantiscono un buon livello di ombreggiamento. Quest’azione libererà lo spazio e consenitrà anche l’inserimento di nuovi alberi da frutto e a foglia caduca, che permettono una migliore interazione con i bambini per la ciclicità delle stagioni e la raccolta della frutta.
L’area giochi prevede aiuole circolari pavimentate in gomma anti-trauma colorata. Queste sono le aree più soggette a cadute da parte di bambini, oltre che le più sollecitate dal punto di vista del calpestio, per cui l’erba non riuscirebbe a crescere.
Alcune ospitano nuovi giochi, altre possono accogliere i giochi esistenti.


E’ previsto anche l’inserimento di una sabbionaia, oltre che la realizzazione di piccole colline
artificiali realizzate con la terra, che ospitano passaggi, ponti, scivoli, ecc dove i piccoli fruitori sono liberi di giocare senza il pericolo di caduta dall’alto.


Infine, tramite la rimozione della recinzione che di fatto oggi limitava la fruizione del bosco si vuole ridare importanza ad un’area che potenzialmente ha molto da offrire, sia per il gioco che per la didattica.


L’intervento si mostra quanto mai necessario ai fini del miglioramento della sicurezza, della qualità dell’istruzione e del benessere dei suoi utenti.
Oltretutto, l’intervento è di valenza specifica per tutto il contesto cittadino, per il miglioramento ottenibile sotto il profilo funzionale ed estetico di un pezzo importante di spazio pubblico.

0 users love this project
Comments
    comment
    Enlarge image

    Il progetto prevede la completa ristrutturazione degli spazi esterni, al fine di creare un parco giochi pienamente fruibile, dotato dei necessari spazi per il gioco oltre che di aree per la didattica, con l’obiettivo dichiaratato di un miglioramento funzionale, della qualità architettonica e della sicurezza degli occupanti. La ridefinizione del parco giochi passa innanzitutto attraverso il rifacimento del perimetro, tramite la demolizione e ricostruzione del muro di sostegno,...

    Project details
    • Year 2019
    • Status Current works
    • Type Parks, Public Gardens / Urban Furniture / Kindergartens
    Archilovers On Instagram