Residenza plurifamiliare Ecocompatibile

IL GIARDINO VERTICALE Pesaro / Italy / 2008

5
5 Love 2,231 Visits Published
“Nullus locus sine Genio” Servius Marius Honoratus commento all’Eneide, 5, 95

Nessun luogo è senza un Genio, ovvero senza una caratteristica ambientale che lo identifica, senza un “carattere distintivo” che lo qualifichi. Valutare in dettaglio il contesto ambientale è un elemento fondamentale nelle scelte progettuali. Risulta indispensabile ottenere dagli elementi naturali, che compongono il contesto geomorfologico, biotico e abiotico del luogo, il massimo risultato possibile per il benessere fisico e psicologico dei futuri abitanti. Comunque sia orientato il lotto di terreno su cui si prevede d’intervenire, è un dovere agire nella progettazione in modo tale da utilizzare al meglio l’irraggiamento solare e la ventilazione naturale, tenendo ben conto, al contempo, della forma e della struttura del territorio e del tessuto urbano e/o infrastrutturale esistente. La corretta esposizione di un edificio è, innanzitutto, una questione igienica e sanitaria perché solo rispettando questo principio si può consentire ai raggi solari di svolgere la loro benefica azione battericida, ed alla circolazione dell’aria esterna di purificare il microclima dell’edificio. L’utilizzo in scala ampia dei criteri di “salubrità igienico sanitaria degli edifici” fu una straordinaria conquista storica della disciplina urbanistica che si rese necessaria, più di cent’anni orsono, (oltre, ovviamente, alla realizzazione di efficienti sistemi fognari) per sanare i disastri prodotti dalla crescita incontrollata delle grandi città, e le conseguenti “bibliche” diffusioni di malattie epidemiche. Tuttavia, altrettanto prosaicamente, il rispetto di questo criterio ambientale di salubrità biologica, oggettivo per sua natura, crea nella nostra mente una idea conseguente di “piacevolezza estetica”. Ciò che definiamo bello, infatti, quando parliamo del luogo in cui abitare è associato sempre alle condizioni che sono capaci di produrre in noi una gradevole sensazione di rilassamento mentale e quindi la possibilità di ottenere dal luogo stesso dell’abitare le condizioni utili al riposo rigenerante del corpo. E’ l’associazione di una sensazione fisica di benessere ad una risoluzione estetica che crea in noi il concetto di bellezza e non solo il corretto rispetto delle proporzioni e la chiarezza armoniosa del linguaggio. La definizione così intesa di “bellezza architettonica” crea in noi l’effetto di ristoro indispensabile alla mente dell''''uomo.
5 users love this project
Comments
    comment
    Enlarge image

    “Nullus locus sine Genio” Servius Marius Honoratus commento all’Eneide, 5, 95Nessun luogo è senza un Genio, ovvero senza una caratteristica ambientale che lo identifica, senza un “carattere distintivo” che lo qualifichi. Valutare in dettaglio il contesto ambientale è un elemento fondamentale nelle scelte progettuali. Risulta indispensabile ottenere dagli elementi naturali, che compongono il contesto geomorfologico, biotico e abiotico del luogo, il massimo risultato possibile per il benessere...

    Project details
    • Year 2008
    • Client abitarECOstruire.Pesaro Legambiente
    • Status Competition works
    • Type Multi-family residence
    Archilovers On Instagram
    Lovers 5 users