Housing Contest - Edificio residenziale ad alte prestazioni e basso costo

Edificio in linea Bergamo / Italy / 2011

0
0 Love 1,115 Visits Published

L’edificio articola 72 appartamenti intorno a 4 blocchi scale/ascensori collegati al livello più basso(autorimessa) e al livello più alto (servizi comuni, cantine e terrazze giardino).


L’edificio si spiega attraverso le sezioni: 2 corpi larghi circa 6 metri, disposti su piani sfalsati, sono accostati a una zona intermedia e condivisa.
Uno dei due corpi si estende senza soluzione di continuità per tutta la lunghezza del fabbricato; l’altro è intervallato dalla presenza di 4 corti interne.


Le corti, dimensionate secondo le indicazioni contenute nel Regolamento Edilizio del Comune di Milano, garantiscono lo sviluppo razionale dei collegamenti verticali e orizzontali e il doppio affaccio a tutti gli alloggi.
All’estremità di questa alternanza vuoto/pieno il sistema delle logge e dei ballatoi sovrapposti unifica anche il secondo corpo di fabbrica evocando il tema sviluppato nella Casa Rustici da Terragni e Lingeri.


Attraverso una sola delle 2 rampe che compongono le scale comuni si raggiungono alternativamente i percorsi di distribuzione (interni ed esterni).
Gli ascensori sostano ad ogni piano intermedio.
Nell’architettura razionalista lombarda il tema dell’edificio a piani sfalsati ha avuto diverse e importanti applicazioni (tra gli altri G. Palanti, casa in Via Pacini a Milano, 1934-1936; G. Terragni, casa Giuliani Frigerio a Como, 1939-1940; P. Bottoni, progetto per 2 edifici Ina-Casa al Qt8 a Milano, 1951).
Il tipo distributivo a piani sfalsati può garantire ampie possibilità di articolazione degli spazi abitativi se viene sfruttata la possibilità di disporre gli alloggi più grandi lungo l’intera sezione trasversale dell’edificio.
Questo schema è stato utilizzato nell’edificio di van der Broek e Bakema per l’Hansaviertel a Berlino (1957) e più recentemente da Steven Holl in un complesso a Fukuoka (1991).
In entrambi questi esempi la distribuzione avviene attraverso una spina centrale (in via esclusiva a Berlino e in via prevalente a Fukuoka).
Nell’edificio qui proposto gli elementi distributivi sono alternativamente al centro e su uno dei lati della sezione.
Se ne avvantaggiano la flessibilità, la varietà degli schemi aggregativi e il carattere architettonico degli spazi comuni.


L’importanza delle corti è enfatizzata dalla presenza di un grande albero intorno al quale si dispongono gli ingressi agli appartamenti e si affacciano gli elementi della circolazione interna.
Alla corte si accede da entrambi i lati dell’edificio (direttamente o attraverso un androne), favorendo le relazione con il piano urbano.


La disposizione a piani sfalsati consente di differenziare i livelli degli edifici: nel blocco continuo se ne contano 5 (un sesto è il piano dei servizi posto in sommità); nel blocco unificato dal ballatoio esterno se ne contano 4.
Il piano delle autorimesse è ricavato sfruttando l’intradosso del primo piano rialzato.
In questo modo gli appartamenti del livello più basso dispongono di giardini privati in entrambi i lati dell’edificio: da una parte come verde profondo, dall’altra come giardino pensile.
Tutti gli alloggi sono datati di logge o terrazze giardino (per gli appartamenti più grandi del livello 5).


Nel disegnare i prospetti si è cercato di privilegiare il carattere combinatorio della articolazione tipologica, restituendo un complesso sistema di interferenze, sovrapposizioni, continuità nei sistemi logge/porte finestre/finestre, sia in senso orizzontale che verticale.
Il principio è ricavato da alcune sperimentazioni di V. Magistretti (p.es. l’edificio in Piazza San Marco a Milano) da cui si è voluta mutuare anche l’alternanza cromatica tra bianco e rosso mattone.

0 users love this project
Comments
    comment
    user
    Enlarge image

    L’edificio articola 72 appartamenti intorno a 4 blocchi scale/ascensori collegati al livello più basso(autorimessa) e al livello più alto (servizi comuni, cantine e terrazze giardino). L’edificio si spiega attraverso le sezioni: 2 corpi larghi circa 6 metri, disposti su piani sfalsati, sono accostati a una zona intermedia e condivisa.Uno dei due corpi si estende senza soluzione di continuità per tutta la lunghezza del fabbricato; l’altro è...

    Project details
    • Year 2011
    • Status Competition works
    • Type Multi-family residence / Modular/Prefabricated housing
    Archilovers On Instagram