Centro Intermodale Passeggeri di Macomer

2° Classificato Macomer / Italy / 2009

3
3 Love 4,247 Visits Published
Il nuovo centro intermodale non viene identificato in un nuovo edificio che andrà a sostituire uno di quelli esistenti o che si aggiungerà ad essi, ma nel complesso di edifici e spazi sia esistenti che di nuova realizzazione che, legato da nuove relazioni spaziali e d’uso, saprà dare risposta in modo integrato alle problematiche e alle esigenze emergenti sia a livello urbano che territoriale, con l’obiettivo di realizzare uno spazio urbano dinamico e polifunzionale, utilizzato non solo durante le ore di punta ma durante tutte le ore della giornata. Il progetto, all’interno dello sfondo definito dal sistema di relazioni urbane preso a riferimento, si compone attraverso l’intreccio di logiche compositive interagenti tra loro. Lo spazio longitudinale della piazza, che collega le due stazioni, è stato organizzato, trasversalmente rispetto al suo sviluppo prevalente, tramite elementi di misura, costituiti da fasce di pavimentazione che traggono il loro disegno dalla tradizione dei tappeti del Marghine. L’edificio è composto da un basamento/filtro e da una grande “pergola urbana”, formata dalla sequenza assiale di telai lignei rettangolari, che copre la stazione degli autobus, si protende sulla piazza, formando con la sua sporgenza il portico. I lati corti della “pergola urbana” si presentano come “sezioni” letterali e incorniciano, su entrambi i lati, una scultura/display colorata che comunica tutte le informazioni relative al centro intermodale. The new intermodal hub was conceived of as an architectural gesture that could transform the anonymous access to Macomer into a new urban place – a node formed by the intersection and interweaving of street and square. On the street level, the continuity of the paving pattern and material reinforces the perceptual and spatial relationship between the two stations. The longitudinal space of the square connecting the two stations was organized transversally to its main direction through measuring elements of the paving strips. The bands intercept "blocks" and continue along the vertical wall to characterize the main elevation. The system formed by strips and blocks, is a permeable basement structure, a filter between the square and the bus station that is "active" both spatially and functionally. On the base / filter, supported by steel beams, a large urban pergola is formed by a sequence of axial rectangular wooden frames covering the bus station, reaching out over the square, forming a portico with its cantilever, creating a virtual volume to accommodate closed volumes or simply to enclose the outdoor terrace space.
3 users love this project
Comments
    comment
    Enlarge image

    Il nuovo centro intermodale non viene identificato in un nuovo edificio che andrà a sostituire uno di quelli esistenti o che si aggiungerà ad essi, ma nel complesso di edifici e spazi sia esistenti che di nuova realizzazione che, legato da nuove relazioni spaziali e d’uso, saprà dare risposta in modo integrato alle problematiche e alle esigenze emergenti sia a livello urbano che territoriale, con l’obiettivo di realizzare uno spazio urbano dinamico e polifunzionale, utilizzato non solo durante...

    Project details
    • Year 2009
    • Client Città di Macomer
    • Status Unrealised proposals
    • Type Urban Renewal
    Archilovers On Instagram
    Lovers 3 users