Villino anni '20 al Quartiere Italia

Dallo studio statico all'interpretazione del quadro fessurativo, dalla diagnosi del dissesto al consolidamento e restauro Roma / Italy / 2001

2
2 Love 555 Visits Published

Un villino anni'20 al Quartiere Italia realizzato in muratura portante  di conci di tufo, mattoni pieni e malta di calce e pozzolana, affetto da problemi fognari e da cedimenti differenziali evidenziati sui prospetti dall'andamento caratteristico delle lesioni fessurative presenti.


L'analisi dei carichi, come insegnava il compianto Prof. Michetti, aveva immediatamente  messo in evidenza che le parti maggiormente soggette a fessurazione erano quelle gravate dal carico dei solai tessuti ortogonalmente alla muratura portante dei prospetti. Quelle adiacenti, ove i solai erano tessuti parallelamente, risultavano meno fessurate.


Ovviamente anche il terreno di fondazione - di riporto - nel primo caso risultava più sollecitato e quindi comprimendosi in misura maggiore causava i primi cedimenti poichè  veniva superata la propria capacità di resistere ai valori troppo elevati dei carichi trasmessi.


I carichi che nella prima fase del cedimento erano stati in parte trasferiti ai maschi murari adiacenti,  nella seconda fase, a cedimento avvenuto  si sono riassestati.  


Complice del cedimento anche l'imbibizione del terreno causata da perdite fognarie interne - bonificate - ed esterne provocate da una fontanella collocata all'angolo del fabbricato con caditoia e tubazioni stradali danneggiate.


L'intervento di consolidamento e restauro, progettato e diretto dal sottoscritto che ha curato anche il coordinamento della sicurezza in cantiere, ha previsto la posa di rete elettrosaldata maglia 10x10 filo 6 mm trattata contro la corrosione, nelle porzioni esterne maggiormente fessurate, previo scarnitura profonda dei giunti di malta tra i conci di tufo e dei mattoni, quindi sbruffatura e inserimento in obliquo di barre ad aderenza migliorata d= 12mm di ancoraggio, iniettate con resina Hilti in fori predisposti D=16mm, quindi applicazione di strato di betoncino di almeno 3 cm di spessore e nuovo intonaco di finitura di calce e pozzolana seguito da  tinteggiatura ai silicati;


L'intervento di placcaggio da ambo i lati - il  più efficace - ha interessato solo alcune piattabande e architravi di finestre, mentre la maggior parte delle facciate sono state placcate solo sull'esterno per motivi di abitabilità degli ambienti interni;


Il restauro delle cornici e del cornicione è stato eseguito con modini esattamente realizzati  sulle forme originali;


Le persiane sono state restaurate in sito;


I canali di gronda sono stati realizzati in rame;


Il trattamento delle ringhiere di balconi e delle grate delle finestre al piano terreno - protagoniste dell'architettura "floreale" degli anni '20 in Italia, caratterizzanti  il villino in oggetto- sono state trattate con  smalto ferromicaceo.

2 users love this project
Comments
    comment
    user
    Enlarge image

    Un villino anni'20 al Quartiere Italia realizzato in muratura portante  di conci di tufo, mattoni pieni e malta di calce e pozzolana, affetto da problemi fognari e da cedimenti differenziali evidenziati sui prospetti dall'andamento caratteristico delle lesioni fessurative presenti. L'analisi dei carichi, come insegnava il compianto Prof. Michetti, aveva immediatamente  messo in evidenza che le parti maggiormente soggette a fessurazione erano quelle...

    Project details
    • Year 2001
    • Work started in 2000
    • Work finished in 2001
    • Client Condominio privato
    • Contractor CO.GENE 3 srl
    • Status Completed works
    • Type Apartments / Single-family residence / Multi-family residence / Recovery/Restoration of Historic Buildings / Restoration of Works of Art / Restoration of façades / Structural Consolidation / Refurbishment of apartments
    Archilovers On Instagram
    Lovers 2 users