Programma Integrato di Intervento per la trasformazione delle aree centrali di San Donato Milanese

San Donato Milanese / Italy / 2006

1
1 Love 5,162 Visits Published
Descrizione generale
Il progetto da forma alla volontà di accrescere l’efficienza funzionale delle parti della città e ricerca una forte caratterizzazione di spazi e luoghi pubblici e privati. Un nuovo boulevard ridefinisce il centro cittadino e un grande parco da forma al cuore riconosciuto della città. Lungo i boulevard si collocano nuove residenze, edifici istituzionali, servizi pubblici e privati. La dominanza e la qualità degli spazi verdi ed aperti, già caratteristici di San Donato, si confermano elementi fondanti del progetto.

Trasferimento di superfici
La possibilità di intervenire in maniera unitaria sulle aree oggetto di intervento ha permesso di superare l’aspetto particolare di ciascuna area per conseguire obiettivi quantitativi che prevedessero il trasferimento di volumetria da un’area all’altra. Questo a vantaggio di condizioni di salvaguardia di elementi urbani significativi come il parco del Pratone, senza venir meno al soddisfacimento degli standard previsti nelle aree dove queste volumetrie vanno a insediarsi.
Il piano prevede 94.700 mq di nuove residenza, equivalente a circa 1.890 abitanti, oltre a 47.500 mq a parcheggio privato.

Aspetti ambientali
Le misure generali di risparmio energetico adottate sono l’uso dell’orientamento e della massa termica degli edifici per ridurre i carichi termici sull’involucro, per garantire accesso solare invernale e protezione estiva alle residenze e l’uso della cogenerazione centralizzata tramite teleriscaldamento per un’efficiente conversione energetica, per produrre il calore per i nuovi fabbricati

Per il risparmio e il riutilizzo delle risorse idriche si prevede la predisposizione della derivazione in forma duale dal collettore acqua potabile, in tanto che l’irrigazione delle aree pubbliche a verde verrà effettuata utilizzando il pozzo di drenaggio della falda nei pressi del Comune, la rete esistente di acqua industriale gestita da SIECO e, in generale, l’acqua di falda superficiale. Quest’ultima verrà inoltre utilizzata per la pulizia delle aree scoperte e a supporto di eventi pubblici.

Il white noise, melodia mascherante di sottofondo originata dal acqua in movimento, mitiga l’inquinamento acustico prodotto da traffico ed altre sorgenti locali.
Il paesaggio, gli alberi d’alto fusto e la densità della vegetazione, contribuiscono ulteriormente alla riduzione di esso.

Le opere pubbliche
Il Programma Integrato di Intervento prevede la realizzazione di molte opere pubbliche oltre alla cessione al Comune di alcuni immobili e proprietà di Asio.

Verranno realizzati:
un boulevard lungo le vie Gramsci e Battisti,
un parco di oltre sette ettari nel Centro Città,
una nuova biblioteca/edificio polifunzionale nell’area del pratone,
una piazza pubblica di fronte alla biblioteca,
un parcheggio interrato sotto la stessa piazza,
un sistema di piazze, percorsi e giardini pubblici nell’area del De Gasperi Ovest,
un edificio di residenza sociale nello stesso comparto,
un parcheggio in struttura.

Saranno infine sistemate la via Martiri di Cefalonia e tutte le strade e gli spazi pubblici compresi nelle aree di intervento.

Vengono ceduti:
la caserma dei Carabinieri,
la caserma della Polizia stradale,
l’area di via Ravenna,
alcuni sedimi di strade esistenti.
1 users love this project
Comments
    comment
    user
    Enlarge image

    Descrizione generale Il progetto da forma alla volontà di accrescere l’efficienza funzionale delle parti della città e ricerca una forte caratterizzazione di spazi e luoghi pubblici e privati. Un nuovo boulevard ridefinisce il centro cittadino e un grande parco da forma al cuore riconosciuto della città. Lungo i boulevard si collocano nuove residenze, edifici istituzionali, servizi pubblici e privati. La dominanza e la qualità degli spazi verdi ed aperti, già caratteristici di San Donato, si...

    Project details
    Archilovers On Instagram
    Lovers 1 users