recupero di arco trilobato - casa canonica del complesso parrocchiale s. stefano di martellago (ve)

recupero di arco trilobato Martellago / Italy / 2009

0
0 Love 1,738 Visits Published
Si tratta dell'intervento di restauro conservativo, manutenzione straordinaria ed adeguamento del fabbricato principale, den. casa canonica, facente parte del complesso parrocchiale s. stefano di martellago (ve).
Il restauro conservativo e la manutenzione si sono concentrati soprattutto sul corpo centrale del fabbricato: le ali laterali, novecentesche, sono state interessate pressochè da manutenzione ordinaria ed adeguamento.

L'intervento ha implicato un sistematico rilievo e precisa analisi delle strutture e degli elementi achitettonici esistenti, individuando prima lo stato di degrado degli stessi e poi la scelta delle metodologie di intervento più adeguate per la conservazione massima dell’intero bene ed in funzione di una nuova funzionalità degli spazi interni.

In accordo con la Soprintendenza, tutti gli interventi eseguiti sono stati minimamente invasivi. Esemplari il recupero dei solai interpiano in legno e della scala centrale in pietra di nanto.

Per i solai gli obiettivi principali erano il rinforzo portante, a causa dei nuovi carichi imposti ed una maggiore rigidità ed il mantenimento delle travature e degli elementi lignei originali: le travi sono state rinforzate, sovrapponendo a ciascuna, nella parte alta, uno spesso tavolone ligneo per tutta la loro lunghezza, rinforzato con elementi in acciaio passanti, nonché la sovrapposizione di un ulteriore tavolato, sopra il quale sono state poste le nuove pavimentazioni. Il sistema ha permesso il mantenimento degli elementi lignei sottostanti (travature e tavolati che si possono ammirare perfettamente restaurati) ed il ricavo di piccole intercapedini superiori utili al passaggio di alcuni impianti.
La scala, in pietra tenera vicentina bianca, è stata riportata alla massima originalità possibile, sia per dimensioni (erano infatti numerose le parti di muratura che la occludevano) che per caratteristiche estetiche (i gradini consumati sono stati riappianati con l’uso di speciali resine; la balaustra in ghisa stampata, dei primi del 900, è stata completamente restaurata e riproposta con il colore rosso originale; sono state demolite tutte le parti in cemento armato, anche delle rampe di scala che arrivavano al sottotetto, riproponendo, con una nuova struttura leggera in acciaio rivestita in legno, il percorso verticale al piano sottotetto.
Una sorpresa quando, l’anno scorso, ci siamo accorti, tolti alcuni strati di intonaco, che la muratura di tamponamento del lato interno della ex cucina nascondeva una tessitura ad arco acuto sulla parte alta. Alla sorpresa è seguita la meraviglia quando tolte tutte le sovrapposizioni è apparso un arco a sesto acuto sostenuto da due piccole colonne ottagonali ed affiancato da altri due archi più piccoli trilobati. Purtroppo gran parte di una delle due colonne e l’archetto trilobato superiore erano stati quasi completamente demoliti in passato: è stata imbragata per intero la parte di muro interessata per sostenere tutto l’apparato e ricostruire filologicamente le parti mancanti, ben differenziando la ricostruzione avvenuta con nuovi materiali (ad es. l’acciaio cor ten per la parte di colonna mancante); noterete, infatti, che le parti nuove sono ben evidenti rispetto a quelle recuperate (vietato ingannare i posteri).

Opera di completa sostituzione per tutti i serramenti, sia esterni che interni: maggiormente funzionali e sicuramente attenti alle nuove esigenze di dispersione termica e di sicurezza, con attenzione però alle forme, ai legnami ed alle ferramente utilizzati.

L’opera si è estesa su ogni tipologia d’intervento: restauro conservativo, ristrutturazione, adeguamento tecnologico, con particolare riguardo al settore idraulico, elettrico e d’illuminazione, nonché agli impianti termici, integrati ed all’isolamento termico perimetrale dall’interno.

Completo rifacimento delle pavimentazioni, in cotto, terrazzo alla veneziana per i saloni centrali ed i locali al piano terra; in legno per le camere al piano superiore ed il sottotetto, ove sono stati ordinariamente manutentate le strutture lignee originali portanti del tetto e le pareti.
0 users love this project
Comments
    comment
    Enlarge image

    Si tratta dell'intervento di restauro conservativo, manutenzione straordinaria ed adeguamento del fabbricato principale, den. casa canonica, facente parte del complesso parrocchiale s. stefano di martellago (ve).Il restauro conservativo e la manutenzione si sono concentrati soprattutto sul corpo centrale del fabbricato: le ali laterali, novecentesche, sono state interessate pressochè da manutenzione ordinaria ed adeguamento. L'intervento ha implicato un sistematico rilievo e precisa analisi...

    Project details
    • Year 2009
    • Work started in 2008
    • Work finished in 2009
    • Client parrocchia di martellago (Ve)
    • Status Current works
    • Type Churches
    Archilovers On Instagram