Lighting Piazza

Progetto vincitore del concorso per la riqualificazione di piazza Umberto I Besana in Brianza / Italy / 2009

1
1 Love 2,433 Visits Published
La riqualificazione della nuova piazza Umberto I di Besana in Brianza si inserisce nell’ampia e complessa questione del ripensamento sulla forma e l’uso degli spazi pubblici. Il tema riguarda in particolare l’ideazione di un vuoto urbano capace di contenere e rappresentare la complessa multiformità e multivocità funzionale della vita pubblica di Besana in Brianza. Allo schema strutturale dell’attuale piazza Umberto I occorre tuttavia applicare un complesso e sapiente lavoro di modificazione, contaminazione, rielaborazione che ne restituisca una variante aggiornata, che la ri-configuri come organismo urbano utile ed effettivamente appartenente alla contemporaneità, sia dal punto di vista della forma che da quello dell’uso e della sua capacità attrattiva. Il progetto si compone di differenti elementi che puntano a risolvere le carenze della piazza e lette nel complesso danno una visione omogenea e raffinata dell’intero intervento.

RICAMO Una retta parte dalla chiesa, un’altra dal municipio, una ipotetica linea immaginaria parte da ogni singolo edificio e si proietta nella piazza segnandone la pavimentazione e disegnandola come un “minuzioso ricamo”.

GRIGLIA LUMINOSA Viene sovrapposto al ricamo di linee, una griglia estremamente razionale e modulare i cui nodi vengono segnati inequivocabilmente da corpi illuminanti a raso con la doppia funzione di principale sistema di illuminazione notturno e di segnale per il posizionamento degli stalli per il mercato.

MERCATO Le fasce luminose a terra oltre a definire le pertinenze degli stalli del mercato in punti specifici diventano vera e propria asola tecnica per far funzionare lo stesso sistema mercato così come le altre attività pubbliche che la piazza ospita.

PERCORSO SOSPESO Una delle problematiche che rende la piazza complessa ma allo stesso tempo estremamente suggestiva è il dislivello che la attraversa da est a ovest tale da renderla belvedere naturale per le Prealpi sullo sfondo. Il progetto prevede di conservare questo dislivello e migliorare la visibilità del paesaggio circostante. Abbiamo quindi riattualizzato la tipologia della piazza porticata tracciando un percorso sospeso che partendo dalla quota del sagrato della chiesa e procedendo verso via Verdi si scosta dalla linea naturale del terreno per mantenersi sulla quota della chiesa. Attraverso questo percorso si lascia la piazza per raggiungere una posizione privilegiata da cui potersi estraniare dal traffico, che resta a un livello inferiore, e godere della vista del parco di villa Filippi a sud e delle Prealpi a nord.

PARCHEGGIO INTERRATO Per garantire la presenza di 300 stalli e liberare la piazza dal traffico, si è optato per progettare un parcheggio interrato sviluppato su tre livelli da 100 posti auto ciascuno. Tutto il fabbisogno energetico dell’edificio è garantito da un impianto fotovoltaico integrato nell’arredo della piazza.

SPECCHI D’ACQUA L’elemento acqua, in memoria del rio che un tempo attraversava la piazza, viene rivissuto con la realizzazione di due vasche triangolari in uno dei punti focali del ridisegno dello spazio pubblico da cui è possibile traguardare le Prealpi osservandole direttamente o riflesse sulla superficie immobile degli specchi d’acqua.

MONUMENTO AI CADUTI Il monumento, per il suo spiccato “valore civile”, è stato riposizionato orientato parallelo al municipio nel punto in cui le proiezioni dello stesso e della chiesa convergono.

APPROCCIO SOSTENIBILE Una progettazione attenta non può oggi esimersi dal non considerare l’impatto energetico e ambientale di un progetto; si è scelto pertanto di dotare la piazza di 300 mq di superficie fotovoltaica. Nello specifico sono stati localizzati 120 mq sopra la pensilina che protegge l’arrivo degli autobus, e i restanti 180 mq sotto forma di brise soleil per proteggere dall’irraggiamento estivo parte del percorso sospeso che cinge la piazza. La scelta di localizzare il parcheggio interrato nella zona del parco consente di sfruttare il recupero delle acque meteoriche che drenano dal terreno e, raggiungendo la quota del solaio superiore del parcheggio. Per il percorso sospeso si è invece previsto l’utilizzo del cemento TX Active che si basa sulla fotocatalisi cioè attraverso l’azione della luce naturale od artificiale, attiva un forte processo ossidativo che porta alla trasformazione di sostanze organiche ed inorganiche nocive in composti assolutamente innocui. Il nostro intervento oltre ad essere quindi energeticamente autosufficiente attiva un processo di diminuzione del PM10 nell’aria che punta a rendere la piazza non solo il “cuore” della vita sociale anche il “polmone verde” dell’intero abitato.
1 users love this project
Comments
    comment
    user
    Enlarge image

    La riqualificazione della nuova piazza Umberto I di Besana in Brianza si inserisce nell’ampia e complessa questione del ripensamento sulla forma e l’uso degli spazi pubblici. Il tema riguarda in particolare l’ideazione di un vuoto urbano capace di contenere e rappresentare la complessa multiformità e multivocità funzionale della vita pubblica di Besana in Brianza. Allo schema strutturale dell’attuale piazza Umberto I occorre tuttavia applicare un complesso e sapiente lavoro di modificazione,...

    Project details
    • Year 2009
    • Client Comune di Besana in Brianza
    • Status Competition works
    • Type Parks, Public Gardens / Public Squares / Urban Furniture
    Archilovers On Instagram
    Lovers 1 users