#OpenTaranto - 3° classificato

Taranto / Italy / 2016

6
6 Love 1,668 Visits Published

Gruppo:


s.b.arch.-studio bargone architetti associati: capogruppo_arch. Federico Bargone, arch. Francesco Bartolucci, arch. Enrico Auletta, arch. Gianluca Pelizzi, geom Massimi Baldini_


Mandanti: prof. arch. Camillo Nucci, B5 s.r.l., Neostudio Architetti Associati, Sintagma s.r.l., 3ti Progetti Italia – Ingegneria Integrata S.p.A., arch. Fernando Russo, arch. Riccardo Russo, arch. Ferdinando Mazza, arch. Giuseppe Francone, arch. Davide Scrofani, arch. Riccardo Russo


Consulenti  specialistici: Espace Libre, Réperage Urbain, Lucie Melas, Antida Gazzola, Lucia Nucci, Nicola Santopuoli, Ilaria Pecoraro, Alfonso Raus, Camilla Sabbatini, Raffaele Scrivo, Maria Lorenza Dadduzio, Marisa Milella, Giuliano De Felice_


La strategia generale che proponiamo per la riqualificazione della città di Taranto è definita a farfalla, in cui il corpo coincide con la città vecchia, mentre il mar Grande e quello Piccolo ne sono le due grandi ali.


Il progetto propone la valorizzazione del patrimonio ambientale, culturale e creativo del territorio, costruendo un progetto integrato e multidisciplinare che investe tutte le componenti ambientali, urbane e sociali, favorendo l'innovazione, le peculiarità e le eccellenze autoctone, rivalorizzando la tradizione, la storia e l'arte.


Una rigenerazione diffusa ed integrata, quindi, che coinvolge la scala territoriale, il Mar Grande e la città storica, senza rinunciare al ridisegno contemporaneo dello spazio urbano.


Un complesso lavoro di riattivazione, capace di risvegliare l'identità condivisa della città e del suo futuro; un modello evoluto di città, un luogo urbano rinnovato, sintesi di innovazione e tradizione; una Taranto dove “Viverci è come vivere all’interno di una conchiglia, di un’ostrica aperta. Qui Taranto nuova, là, gremita, Taranto vecchia, intorno i due mari e i lungomari. Per i lungomari, nell’acqua ch’è tutto uno squillo, con in fondo delle navi da guerra, inglesi, italiane, americane, sono aggrappati agli splendidi scogli, gli stabilimenti.” [Pier Paolo Pasolini].


In particolare, per la Città vecchia, è prevista la rivitalizzazione della dorsale longitudinale identificata con l'asse di via Duomo, alla quale si sovrappone un sistema trasversale che ne assicura la riconnessione ai due mari, prolungandosi nelle acque del Mar Piccolo con nuovi moli, concepiti come estensione del parco lineare ivi disegnato sull'intero affaccio.


Sul waterfront del Mar Grande, la riqualificazione del molo Sant'Egidio, la passeggiata di ringhiera, il Faro, il Museo dell'Uomo e del Lavoro, prefigurano il futuro protendersi della città vecchia nell'estensione della città contemporanea.


Sul Mar Grande, Oasi naturalistica aperta al Mediterraneo, i nuovi servizi di escursionismo marittimo potranno servire le isole di San Pietro e San Paolo, le spiagge di San Vito, i giardini Virgilio, rivitalizzando una estesa area marittima.


 


 


 

6 users love this project
Comments
View previous comments
    comment
    Enlarge image

    Gruppo: s.b.arch.-studio bargone architetti associati: capogruppo_arch. Federico Bargone, arch. Francesco Bartolucci, arch. Enrico Auletta, arch. Gianluca Pelizzi, geom Massimi Baldini_ Mandanti: prof. arch. Camillo Nucci, B5 s.r.l., Neostudio Architetti Associati, Sintagma s.r.l., 3ti Progetti Italia – Ingegneria Integrata S.p.A., arch. Fernando Russo, arch. Riccardo Russo, arch. Ferdinando Mazza, arch. Giuseppe Francone, arch. Davide Scrofani, arch. Riccardo...

    Project details
    • Year 2016
    • Client Invitalia Spa
    • Status Competition works
    • Type Parks, Public Gardens / Public Squares / Waterfront / Government and institutional buildings / Restoration of old town centres / Urban Renewal
    Lovers 6 users