Folli Follie

Mantova / Italy / 2016

7
7 Love 1,835 Visits Published

Folli Follie: [fol-lì-e] s.f. (pl. -lìe) 1 Shopping experience esclusiva; Mantova anni 70: fu colta da Folli Follie.; || Folli Follie, un gioco di parole in cui risuona l’estro creativo e il buying sapiente a sigillo del lavoro della famiglia Galli. || 2 Il nuovo capitolo; un tempio di famiglia: FF:

FF: RICERCA HIGH END DAL 1970
Folli Follie nasce a Mantova, in Italia, negli anni ‘70 dall’unione di Lucia Schiavi e Giuseppe Galli.
Insieme danno vita a quella che in principio è una gioielleria dell’accessorio nel cuore della città. Con una sola autentica ossessione, offrire oggetti di altissima qualità e dal fascino esclusivo, che normalmente si trovano soltanto nelle capitali estere della moda. Inizia così il viaggio di Folli Follie, quarant’anni fa. Dal know-how di Lucia, donna sofisticata che negli anni ‘50 decide di dedicarsi con tutte le sue energie alla vocazione per la moda. Inizialmente come buyer, per la boutique mantovana Fanny e successivamente, dopo una serie di collaborazioni tra gli altri con Pupi Solari, aprendo lo store di abbigliamento per bambini, Paciugo. Nel 1970, dall’incontro con lo spirito imprenditoriale del marito Giuseppe Galli, fonda il concept di Folli Follie. La gazza ladra è la sua effige, insegna di questo primo negozio, che presto diventa meta di shopping molto apprezzata dalla clientela. Così, l’audace creatività di Lucia, coniugata con l’intuizione di Giuseppe, fa sì che si aprano le porte di Folli Follie sul futuro. Il successo di Mantova dà il calcio d’inizio alla transizione da gioielleria dell’accessorio a vera e propria destinazione luxury di ricerca. Presto si vanno ad aggiungere due nuove aperture, Brescia nel 1976 e Verona nel 1984, presagendo l’affermazione di quest’ultima come città turistica tra le più rinomate d’Italia. Negli stessi anni vengono suggellati importanti liaison con i big player del settore a livello globale, in particolare con il gruppo Prada; i piccoli artigiani diventano veri e propri brand, donando prestigio a chi, come Folli Follie, già li aveva nella propria selezione. Nel 1998 arriva il momento dell’opening di Bologna e nel 2004 di Riccione, salendo a cinque bandierine in località strategiche. Folli Follie cresce con il consolidamento di un nuovo modello di business, di cui i Galli, a cui si unisce anche il figlio Francesco, sono fautori e ne mantengono il controllo sull’intero processo. Applicano criteri di qualità assoluti, formando personale qualificato, che fornisca una sublime attenzione al cliente, studiano un’immagine coordinata, che rende il packaging caratteristica distintiva delle boutique, insieme a visual e allestimento degli spazi one-of-a-kind. È l’inizio di una nuova era. Allo stile viene affiancata una costante ricerca del migliore edit forgiato da esperti nel campo del buying. Si presentano nuove collaborazioni con altre grandi figure chiave del mercato italiano per condividere know-how e potenzialità. Alla seconda generazione, Folli Follie diventa una label-tempio di famiglia, in cui la cultura dell’heritage è valore e linfa per vivere un’esperienza. Una destinazione da inserire nella mappa retail d’Europa.

FF OGGI
Folli Follie oggi è un retailer del lusso specializzato nella ricerca di oggetti del desiderio. La famiglia Galli, Giuseppe, Lucia e Francesco, rispettivamente presidente, co-fondatrice e amministratore delegato, possiede sette boutique fisiche sul territorio italiano. La gazza ladra dei 70s diventa simbolo della ricerca meticolosa di oggetti unici e preziosi, che brillano per i consumatori. Le metrature degli store si estendono. Gli spazi iniziali più contenuti raggiungono le dimensioni di eccellenti boutique multimarca, trasformate non solo dal punto di vista di contenuto, ma anche architettonico grazie alla collaborazione con il celebre studio Baciocchi Associati. Le aree di vendita si fanno duttili, con corner dedicati perfettamente adattabili alle brand identity dei diversi marchi, e le collezioni menswear trovano spazio in boutique indipendenti. Folli Follie è la quintessenza della shopping experience. Non si tratta di semplici contenitori per oggetti speciali, ma di veri e propri flagship store che veicolano un racconto a insegna Folli Follie. Il servizio al cliente è tailor made e dà la possibilità di comporre look studiati dai personal shopper, così come trovare novità in anteprima. La selezione dei negozi include ready-to-wear, hot pieces di stagione, scarpe, borse e accessori, per uomini e donne consapevoli di entrare in un luogo esclusivo, in cui la famiglia Galli opera da generazioni con sapienza.

7 users love this project
Comments
    comment
    Enlarge image

    Folli Follie: [fol-lì-e] s.f. (pl. -lìe) 1 Shopping experience esclusiva; Mantova anni 70: fu colta da Folli Follie.; || Folli Follie, un gioco di parole in cui risuona l’estro creativo e il buying sapiente a sigillo del lavoro della famiglia Galli. || 2 Il nuovo capitolo; un tempio di famiglia: FF:FF: RICERCA HIGH END DAL 1970Folli Follie nasce a Mantova, in Italia, negli anni ‘70 dall’unione di Lucia Schiavi e Giuseppe Galli.Insieme danno vita a quella che in...

    Project details
    • Year 2016
    • Work finished in 2016
    • Contractor Fabbri Services
    • Status Completed works
    • Type Showrooms/Shops / Interior Design
    Archilovers On Instagram
    Lovers 7 users