Mostra personale ''Zaha Hadid'' alla Biennale di Architettura Barbara Cappochin 2009

Padua / Italy / 2009

28
28 Love 8,926 Visits Published
Il palazzo stesso ha rappresentato per Zaha Hadid un’avvincente sfida progettuale, considerate la qualità storica degli ambienti. L’intento è stato quello di rispettare le caratteristiche spaziali e contestuali pur intervenendo su di esse. Il salone è interpretato come un campo sul quale i dati spaziali esistenti, come l’ingresso o le aperture, agiscono come forze strutturanti. Questo “campo di forze” ha comportato la creazione di un mondo di forme ondulate, ricavate da blocchi, plinti, e pavimenti stampati, fanno sapere i progettisti di Zaha Hadid Architects.

Grazie alla loro geometria snella i blocchi, utilizzati sia come installazione che come mezzo espositivo, permettono ai visitatori di apprezzare gli affreschi e le altre sculture collocate nello spazio. I plinti possono essere utilizzati per esporre i diversi oggetti e i pezzi d’arredamento firmati Hadid ma anche come sedute per i visitatori. I pavimenti stampati generano ulteriore coerenza all’intero ambiente, agendo come segni grafici di orientamento nello spazio.

Con la loro presenza i blocchi ondulati circoscrivono 6 differenti isole espositive, ciascuna delle quali immerge il visitatore in altrettante, suggestive “Morfologie Concettuali” caratteristiche dell’architettura della Hadid, quali:

- “Linee, Fasce, Reti”;
- “Onde, conchiglie, bozzolo”;
- “Aggregazioni/Grappoli/Mosaici”
- “Campi”
- “Paesaggio e Topografia”
- “Parametrismo”.
28 users love this project
Comments
View previous comments
    comment
    Enlarge image

    Il palazzo stesso ha rappresentato per Zaha Hadid un’avvincente sfida progettuale, considerate la qualità storica degli ambienti. L’intento è stato quello di rispettare le caratteristiche spaziali e contestuali pur intervenendo su di esse. Il salone è interpretato come un campo sul quale i dati spaziali esistenti, come l’ingresso o le aperture, agiscono come forze strutturanti. Questo “campo di forze” ha comportato la creazione di un mondo di forme ondulate, ricavate da blocchi, plinti, e...

    Archilovers On Instagram
    Lovers 28 users