Fryderyk Chopin Museum

Allestimento permanente / vincitore concorso internazionale Varsavia / Poland / 2010

9
9 Love 5,645 Visits Published
Il progetto allestitivo per il Fryderyk Chopin Museum di Varsavia si basa su quattro principi chiave: la leggerezza del sistema espositivo; la compresenza e l’individuazione di differenti percorsi tematici; l’interazione come sistema aperto di approfondimento e zoom dei contenuti esposti; la realizzazione di diversi emotional landascapes. 1. Leggerezza del sistema espositivo L’intervento dialoga e nasce dal confronto con le sale espositive dell’Ostrogski Castle, con l’obiettivo di valorizzare le peculiarità di ciascun ambiente, senza modificarne l’immagine e il valore storico. A tal fine, i sistemi espositivi sono stati progettati per essere autoportanti e indipendenti dalle pareti esistenti, così da potersi inserire facilmente nel contesto in modo autonomo e non invasivo. 2. Compresenza e individuazione di differenti percorsi tematici La complessità, intesa come ricchezza dei contenuti che il museo intende esporre, si traduce in un sistema di differenti percorsi tematici che il visitatore può scegliere di seguire. All’interno di ogni sala è possibile rintracciare chiaramente l’asse temporale di inquadramento storico attraverso un sistema espositivo multimediale, che permette di avere allo stesso tempo anche una visione d’insieme. 3. Interazione come sistema aperto di approfondimento, di zoom dei contenuti esposti I sistemi interattivi multimediali sono stati progettati per essere lo strumento attraverso cui approfondire i contenuti delle diverse sale, lasciando quindi al visitatore la possibilità di scegliere i tempi e la modalità di lettura. L’invito a “toccare”, ad interagire con i sistemi espositivi, è finalizzato a stimolare la curiosità dell’osservatore, inducendolo ad andare oltre il primo livello possibile di interpretazione dei contenuti. 4. Realizzazione di diversi “emotional landascapes” La necessità di esporre con chiarezza e immediatezza differenti aree tematiche, ha portato allo sviluppo di diverse strutture allestitive, che compongono un sistema di “emotional landascapes”, in grado di catturare l’attenzione e la curiosità del visitatore, attraverso la stimolazione di tutti i suoi sensi. AWARDS: 2014 XXIII ADI Compasso D’oro (ITA) - honorable mention 2013 Design Award Of The Federal Republic Of Germany (GER) - nominee project 2013 Polska Pieknieje 7 Cudów Funduszy Europejskich (pl) – winner 2011 Red Dot Design Award (GER) - winner 2011 Fx International Interior Design Award (UK) - honorable mention
9 users love this project
Comments
    comment
    user
    Enlarge image

    Il progetto allestitivo per il Fryderyk Chopin Museum di Varsavia si basa su quattro principi chiave: la leggerezza del sistema espositivo; la compresenza e l’individuazione di differenti percorsi tematici; l’interazione come sistema aperto di approfondimento e zoom dei contenuti esposti; la realizzazione di diversi emotional landascapes. 1. Leggerezza del sistema espositivo L’intervento dialoga e nasce dal confronto con le sale espositive dell’Ostrogski Castle, con l’obiettivo di valorizzare...

    Archilovers On Instagram
    Lovers 9 users