MArchitecture

Vincitore "Hunter Douglas Awards - Archiprix International 2009" Tokyo / Japan / 2008

0
0 Love 1,856 Visits Published
Le complesse e varie relazioni tra gli edifici urbani di Tokyo sono oggetto di questo proposta. Nello specifico il progettista si è concentrato su quello che con un termine nipponico definisce “MA”. “Attraverso la mia ricerca ho individuato uno spazio particolare, che ho definito “MA urbano”, situato tra le costruzioni sottili di Tokyo. Queste costruzioni in Giappone sono chiamate “edifici - matita”: altezza media, massimo volume su un piccolo spazio, ubicazione in aree ad alta densità abitativa sono le caratteristiche principali dei volumi in esame. “MA urbano” è un termine con cui mi riferisco a una precisa distanza spaziale, capace di generare interazione tra chi vive quotidianamente questi “interstizi”. “MA” è un concetto peculiare del Giappone, basato sulla raffinata sensibilità del paese. È differente dal concetto di ‘vuoto’”, spiega il progettista.
0 users love this project
Comments
    comment
    user
    Enlarge image

    Le complesse e varie relazioni tra gli edifici urbani di Tokyo sono oggetto di questo proposta. Nello specifico il progettista si è concentrato su quello che con un termine nipponico definisce “MA”. “Attraverso la mia ricerca ho individuato uno spazio particolare, che ho definito “MA urbano”, situato tra le costruzioni sottili di Tokyo. Queste costruzioni in Giappone sono chiamate “edifici - matita”: altezza media, massimo volume su un piccolo spazio, ubicazione in aree ad alta densità...

    Project details
    • Year 2008
    • Status Competition works
    • Type Landscape/territorial planning
    Archilovers On Instagram