Astoria Park Hotel

Riva del Garda / Italy / 2007

6
6 Love 1,176 Visits Published

Il nuovo immobile, grazie alla sua posizione ed alla sua ridotta cubatura, ha un lieve impatto con il paesaggio circostante, con cui stabilisce un rapporto di totale equilibrio: un organismo che si inserisce nel contesto, riprendendo i segni del luogo, come il colore delle montagne, decontestualizzandoli e facendoli diventare frammenti paradigmatici del nuovo complesso. Il centro benessere si snoda per una superficie di settecento metri quadri posta sotto l’ingresso dell’albergo, ad un livello quasi interrato, se si considera l’affaccio alla luce solare ed al verde attrezzato proprio dove si concentra l’area di maggior comfort e relax. Il progetto ha svuotato quanto costruito negli anni settanta, scavando il terreno per creare una sorta di “valletta”: un piano inclinato che diventa lo scenario ideale, aprendo sul panorama esterno, dove potersi rilassare e godere dei benefici terapeutici della spa. Scendendo dall’hotel, si incontra una piccola reception d’ingresso al centro. All’interno della spa trovano posto i diversi ambienti divisi per funzione: ingresso-reception, spogliatoi, area fitness, area trattamenti, area relax e, infine l’area termale con idromassaggio, bagno turco e sauna finlandese. Dalla reception si sviluppa un lungo corridoio curvilineo che da accesso prima agli spogliatoi, al solarium e poi all’area fitness. Da qui la scena è dominata dal volume luminoso della cabina con vasca idromassaggio, che diventa il fulcro attorno al quale si distribuiscono radialmente i camerini per i diversi trattamenti. La scala interna porta all’area benessere, caratterizzata da un’atmosfera rarefatta e rilassante, data dalla luce e dai suoni che si confondono nell’aria satura di vapore. L’ultimo tratto conduce alla grande vasca termale, dalla quale, tramite un ponticello, si giunge alla sauna finlandese, al bagno turco, alla sala ghiaccio e alle relative docce.


The new building, thanks to its position and its reduced volume, has little impact on the surrounding landscape, creating a relationship in total equilibrium, designing an organism that slides gently into the context, referring to the characteristics of the location such as the colors of the mountains, decontextualizing them and transforming them into paradigmatic fragments of the new complex. The wellness center winds its way across a surface area of approximately seven houndred square meters, located in a almost-underground level (if considering the sunlight penetration from outside and the view of the garden), exactly where the area dedicated to comfort and relaxation is located. The project emptied out what was built in the Seventies, digging the ground to create an oblique slope transformed into the ideal setting, opening onto the external panorama, where it’s possible to relax and enjoy the therapeutic benefits of the spa. Coming down from the hotel, guests encounter a small reception at the center, open to all clients and not just the hotel’s residents. There are a number of different ambiences inside the spa, divided depending on their function: the entrance- reception, changing rooms, fitness area, treatment area, relaxation area and finally the spa with the hot tub, Turkish bath and Finnish sauna. From the reception, a long curved corridor provides access to the changing-rooms, the solarium and the fitness area. From here, the setting is dominated by the luminous volume of the booth containing the hot tub: this becomes the fulcrum around which all the rooms for the various treatments radiate. The internal stairwell cuts through the wellness area, characterized by a rarified relaxing atmosphere created by light and sound which mixes in the steam-saturated air. The final part of the corridor leads to large thermal bath; a bridge leads from here to the Finnish sauna, the Turkish bath, the ice room and its shower.

6 users love this project
Comments
    comment
    Enlarge image

    Il nuovo immobile, grazie alla sua posizione ed alla sua ridotta cubatura, ha un lieve impatto con il paesaggio circostante, con cui stabilisce un rapporto di totale equilibrio: un organismo che si inserisce nel contesto, riprendendo i segni del luogo, come il colore delle montagne, decontestualizzandoli e facendoli diventare frammenti paradigmatici del nuovo complesso. Il centro benessere si snoda per una superficie di settecento metri quadri posta sotto l’ingresso dell’albergo, ad...

    Project details
    • Year 2007
    • Work finished in 2007
    • Status Completed works
    • Type Hotel/Resorts / Wellness Facilities/Spas / Tourist Facilities
    Archilovers On Instagram
    Lovers 6 users