ROTATING PARTITIONS

progetto di atelier fotografico Boves / Italy / 2008

0
0 Love 1,053 Visits Published
Il progetto
Il progetto di rinnovamento dello spazio nasce dalla volontà del committente di trasformare il vecchio negozio in un atelier fotografico, riducendo la parte di vendita rullini e materiale di consumo a favore della fotografia: dallo scatto, al fotoritocco, all’esposizione.
In un atelier le immagini sono intese come protagoniste principali, per cui lo spazio che le contiene deve essere strutturato affinché siano valorizzate al meglio.
In quest’ottica ogni elemento di disturbo (espositori e mobili di diverso tipo, colori non uniformi delle pareti e luci non ottimali) deve essere eliminato.
L’ambiente è rinnovato grazie a pochi elementi: i nuovi arredi ridotti all’essenziale e collocati negli spazi residuali; il tono cromatico neutro delle pareti e del pavimento per non incidere sulla dominante di colore della luce riflessa; l’illuminazione calibrata in modo specifico e funzionale.
Il nuovo atelier è organizzato in modo chiaro e la semplice rotazione di una parete, che può essere chiusa a libro in un apposito alloggiamento, consente di variare la dimensione e la profondità dello spazio destinato allo scatto fotografico. Ciò è fondamentale per i lavori in cui è richiesta una maggior distanza del fotografo dal soggetto.

The project
This project is deeply rooted in its client’s simple request: turn a photographic shop into an atelier, developing the artistic facet more instead of the commercial one. The new space should be clearly structured for photo shooting, editing and exhibiting.
Photographs are the most important thing in an atelier, so the space must be designed to focus the attention on them as much as possible. According to this every disturbing element (e.g. too much furniture, non neutral colours, inefficient lighting) must be removed.
The interior space is completely renovated with few interventions: the new furniture is downsized to the essential; the floor and the walls have a uniform chromatic tone despite different material; the lighting is accurately designed according to the different needs.
The new atelier has a simple structure which can be easily reconfigured by means of a mobile wall. This movement allows the photographer to move freely with his camera and keep a bigger distance from the subject.
0 users love this project
Comments
    comment
    user
    Enlarge image

    Il progettoIl progetto di rinnovamento dello spazio nasce dalla volontà del committente di trasformare il vecchio negozio in un atelier fotografico, riducendo la parte di vendita rullini e materiale di consumo a favore della fotografia: dallo scatto, al fotoritocco, all’esposizione.In un atelier le immagini sono intese come protagoniste principali, per cui lo spazio che le contiene deve essere strutturato affinché siano valorizzate al meglio.In quest’ottica ogni elemento di disturbo (espositori...

    Project details
    • Year 2008
    • Work started in 2008
    • Work finished in 2008
    • Client privato
    • Status Completed works
    • Type Interior Design / Custom Furniture
    Archilovers On Instagram