Casa_R

L'anima moderna di un appartamento partenopeo Naples / Italy / 2012

3
3 Love 677 Visits Published

La complessa stratificazione del centro antico di Napoli offre all’architetto l’occasione di confrontarsi con un tessuto di preesistenze che, in maniera quasi seduttiva, si disvelano lentamente durante l’evolversi dei lavori: parole evocative di un antico ed interrotto racconto, il cui attento ascolto consente di donargli un nuovo valore semantico in una rinnovata sintassi architettonica.

Il progetto si è posto il preciso obiettivo di mettere in evidenza gli elementi storici caratterizzanti gli ambienti e di integrarli in uno spazio moderno e funzionale.
Il programma è stato fortemente condiviso dalla committenza, la quale ha rivestito un ruolo che ha spesso e volentieri travalicando i classici limiti che le vengono generalmente attribuiti; la proprietaia è infatti una conservatrice e restauratrice di opere d’arte ed in tale veste ha partecipato al progetto sia come consulente storico-artistico sia occupandosi direttamente di alcuni interventi di restauro come quello dei soffitti lignei o della vasca in ghisa di inizio Novecento. Il rapporto stretto progettista/committente, nelle accezioni che si sono precedentemente descritte, ha consentito, pertanto, di addivenire a soluzioni meditate e calibrate agli ambienti nei quali si è intervenuti. L’appartamento è ubicato in un edificio posto al margine di uno dei lati maggiori di largo Ecce Homo e questo determina una configurazione tale che tutti gli appartamenti hanno un unico affaccio sulla piazza, mentre gli altri sono concentrati intorno alla corte interna oppure in corrispondenza di spazi di distaccamento dagli altri edifici. Una condizione, pertanto, non ottimale in termini di illuminazione naturale.Partendo da questo limite, si è lavorato sul “materiale” luce, eliminando, da un lato, tutti quegli elementi che ne ostacolavano la libera circolazione e facendola interagire, dall’altro, con quelli che ne permettevano la captazione e diffusione all’interno degli ambienti.La zona giorno, pur conservando l’impianto “ a stanze” tipico della casa storica napoletana, è stata trasformata in un open space in cui living-pranzo-cucina si susseguono senza soluzione di continuità ed in cui il bianco latte delle pareti fa da cornice ai soffitti lignei ed ai pavimenti in graniglia di marmo, oggetto di restauro.
I primi, messi a nudo con la rimozione dei controsoffitti in tela, sono stati interessati da un attento intervento che ha riguardato sia le parti lignee sia, lì dove sono venute alla luce, le carte decorative di inizio del Settecento, lasciate a mò di lacerto; i secondi, dopo una attenta selezione ed un delicato smontaggio, sono stati catalogati e rimontati in maniera integrale oppure combinati con lastre in gres porcellanato. La posa in opera ha seguito una logica, per così dire, “evolutiva”: interamente in graniglia nell’ingresso e nel living, nella cucina esso è stato integrato con delle lastre in gres porcellanato di grosso formato, mentre nella zona notte è intermente composto da lastre di gres porcellanato colore cement perla. Quest’ultima, il cui accesso è segnato dal salto di quota e dal cambio di pavimento, è caratterizzata da uno stretto ed alto corridoio che funge da elemento connettivo dei vari ambienti. L’effetto tunnel che ne poteva derivare è stato annullato lavorando sulla pelle della camera da letto matrimoniale: il taglio orizzontale effettuato nella parte superiore di una delle pareti (finestra di michelangiolesca memoria) e l’ampia superficie in vetro opalino presente su quella di separazione dal corridoio (che ne permette al contempo l’illuminazione naturale) creano un gioco di profondità e rimandi di cui beneficiano entrambi gli ambienti.La casa, sintesi di tradizione e modernità, esprime la calda accoglienza dello spirito napoletano. 

3 users love this project
Comments
    comment
    user
    Enlarge image

    La complessa stratificazione del centro antico di Napoli offre all’architetto l’occasione di confrontarsi con un tessuto di preesistenze che, in maniera quasi seduttiva, si disvelano lentamente durante l’evolversi dei lavori: parole evocative di un antico ed interrotto racconto, il cui attento ascolto consente di donargli un nuovo valore semantico in una rinnovata sintassi architettonica.Il progetto si è posto il preciso obiettivo di mettere in evidenza gli elementi storici caratterizzanti gli...

    Project details
    • Year 2012
    • Work started in 2011
    • Work finished in 2012
    • Main structure Masonry
    • Contractor Basile Gianluca
    • Status Completed works
    • Type Interior Design
    Archilovers On Instagram
    Lovers 3 users