Restauro struttura alberghiera "Nido delle Aquile"

Ospedaletto D'alpinolo / Italy / 2011

1
1 Love 1,210 Visits Published

PROGETTTO di RESTAURO e RIQUALIFICAZIONE ARCHITETTONICA


del NIDO delle AQUILE presso il SANTUARIO di MONTEVERGINE (AV)


 


 


RELAZIONE TECNICA ILLUSTRATIVA GENERALE .


 


 


La presente proposta progettuale riguarda l’adeguamento funzionale della struttura architettonica denominata “Nido delle Aquile” , presso il Santuario di Montevergine (AV).


 


L’edificio realizzato nei primi decenni del secolo scorso è stato oggetto di diversi interventi di adeguamento funzionale nel corso degli anni , ultimo in ordine di tempo, quello realizzato in occasione del Giubileo del 2000, con il quale si è cercato di adeguare la struttura e gli spazi esistenti con dotazioni impiantistiche ed architettoniche rispondenti alle norme, conservando però la distribuzione spaziale preesistente, senza alterare i grandi ambienti dell’edificio e quindi la sua spazialità distributiva  e funzionale interna.


 


Alla luce degli standard alberghieri attuali, per quello che attiene la tipologia residenziale legata all’ospitalità ed all’accoglienza religiosa, risultano però non più soddisfacenti né adeguatamente confortevoli le caratterizzazioni spaziali di ambienti ampi e comuni, così come sono conformati nella struttura del Nido delle Aquile, questo perché non possono essere individuate le sistemazioni idonee per il rispetto della “privacy” come  il  riposo, il sonno, la riservatezza con i relativi arredi ed accessori  (letti, comodini, armadi,ecc.).


 


Se un tempo era infatti concepibile la vasta “camerata” con i letti a castello, pur  limitata a gruppi infantili e giovanili , come gli “scouts”o le scolaresche  , oggi tale soluzione non trova più una ampia richiesta . Questo anche in funzione del fatto che i gruppi di ospiti , non sono più, o soltanto, gruppi omogenei di giovani o persone, ma composti il più delle volte da nuclei familiari o parentali distinti che ovviamente trovano disagio a condividere lo stesso spazio anche per i momenti più riservati come il sonno , il relax, o semplicemente la calma e lo stare appartati.


 


Per tale ragione, la Comunità Benedettina di Montevergine, intendendo realizzare una distribuzione spaziale, maggiormente rispondente allo standard di confort necessario da offrire agli ospiti,  ha commissionato al sottoscritto  una soluzione architettonica  adeguata.


 


Un altro fattore decisivo, che ha determinato il radicale ripensamento funzionale dell’edificio è il rapporto necessario a livello di “Businees-Plan” di una appropriata valutazione del rapporto spese-ricavi , tale da giustificare in positivo la gestione e manutenzione dell’intera struttura dato che sin’ora essa ha rappresentato , così com’è attualmente conformata, una continua perdita per la sola manutenzione.


Per rispondere a queste problematiche l’intervento progettuale propone l’idea di una struttura metallica interna che permetta di creare un numero adeguato di interpiani di altezza corretta , senza alterare  o, quantomeno,  in modo più limitato possibile l’involucro esterno. Cercando quindi di rispettare la sagome e il carattere originario dell’edificio, così come lo si percepisce, esternamente, ma adeguando internamente le funzioni residenziali .


 


Si rinvia alla relazione tecnica architettonica la descrizione più dettagliata di questo aspetto dell’intervento. 


 


La struttura comprenderà un numero di quattordici  camere matrimoniali , di ampiezza varia e comunque di dimensioni regolamentari, ognuna con bagno e con tutti i confort necessari . E’ inoltre prevista una camera per il personale e una piccola cucina.


E’ previsto un ampio salone a P.T. , per la colazione degli ospiti e tutti gli altri spazi necessari (ingresso, ampi corridoi , ascensore, vie di fuga, ecc.) .


 


Particolare attenzione è stata data alla progettazione impiantistica : elettrica, di climatizzazione, antifurto, di gestione e controllo, collegamento TV e internet.


In particolare il progetto prevede la gestione e il controllo delle camere e delle attrezzature presenti da una postazione centrale , per la gestione dell’intero sistema, che verrà localizzata all’interno del Santuario.


 


Uno studio attento è stato svolto dal punto di vista strutturale in modo da garantire l’efficacia del nuovo intervento volto non solo a non gravare sulle condizioni statiche esistenti ma a garantirne un miglioramento nel rispetto delle normative esistenti .


 


 


Mercogliano  10 maggio 2010  


                                                                             Arch. Alessandro Rigoselli

1 users love this project
Comments
    comment
    Enlarge image

    PROGETTTO di RESTAURO e RIQUALIFICAZIONE ARCHITETTONICA del NIDO delle AQUILE presso il SANTUARIO di MONTEVERGINE (AV)     RELAZIONE TECNICA ILLUSTRATIVA GENERALE .     La presente proposta progettuale riguarda l’adeguamento funzionale della struttura architettonica denominata “Nido delle Aquile” , presso il Santuario di Montevergine (AV).   L’edificio realizzato nei primi decenni del secolo scorso è stato oggetto di diversi...

    Project details
    • Year 2011
    • Work started in 2012
    • Client Parco del Partenio
    • Status Completed works
    • Type Hotel/Resorts / Interior Design
    Archilovers On Instagram
    Lovers 1 users