Perda Pintà (Stele di Boeli)

Menhir - 3500 a.C. - Mamoiada Mamoiada / Italy

0
0 Love 1,511 Visits Published

Osservando i cerchi de Sa Perda Pintà - o 'Stele di Boeli'- , lo sguardo è catturato da geometrie semplici e allo stesso tempo misteriose. Mani esperte che, in tempi lontani, sono state in grado di incidere questi segni nella dura pietra.


Domandarmi se questi incavi siano stati posizionati casualmente oppure seguano un ordine preciso mi ha portato ad approfondire la questione. Una volta riprodotti graficamente i disegni presenti sulla superficie della pietra, e usando come punto cardine il baricentro di alcune coppelle, ho ruotato altri incavi muovendoli secondo traiettorie semi circolari. Con questi spostamenti ho appurato che svariate coppelle si sovrapponevano ad altre scolpite sulla superficie. Alcuni degli esempi trovati li riporto nelle seguenti immagini. Questa osservazione è stata pubblicata sulla rivista semestrale n° 54 di archeologia "Sardegna antica".


Si potrebbe trattare solo di un “gioco” geometrico o ci potrebbe essere un motivo più importante per la loro disposizione.
Solchi di coppelle come punti di domanda. Cerchi che ci fanno roteare lo sguardo intorno ad essi per riportarci al punto di partenza. Quasi ad illuderci, in questo labirinto circolare, che lo sguardo ci porti verso una risposta certa prima di riperderci in questo ipnotico gioco di forme. 

0 users love this project
Comments
    comment
    Enlarge image

    Osservando i cerchi de Sa Perda Pintà - o 'Stele di Boeli'- , lo sguardo è catturato da geometrie semplici e allo stesso tempo misteriose. Mani esperte che, in tempi lontani, sono state in grado di incidere questi segni nella dura pietra. Domandarmi se questi incavi siano stati posizionati casualmente oppure seguano un ordine preciso mi ha portato ad approfondire la questione. Una volta riprodotti graficamente i disegni presenti sulla...

    Project details
    • Status Research/Thesis
    Archilovers On Instagram