CASA DEL PESCATORE

Realizzazione di opere per il miglioramento dei servizi offerti alla pesca nel Porto di Otranto Otranto / Italy / 2015

2
2 Love 966 Visits Published

PREMESSA
Il presente progetto si inquadra nell’ambito del programma di finanziamenti previsti dal FEP PUGLIA 2007-2013.
In particolare prevede opere, servizi e attrezzature che perseguono gli obiettivi della misura 3.3 “Porti, luoghi di sbarco e ripari di pesca”.
Infatti, gli interventi previsti:
- migliorano i servizi offerti nella zona dedicata ai pescherecci, dal momento che il porto di Otranto presenta sicuramente un grande interesse per i pescatori e i produttori che lo utilizzano (punti e locali per lo sbarco del pescato);
- migliorano le condizioni del pesce sbarcato con trattamento e magazzinaggio (celle frigo, produttore di ghiaccio, depositi);
- migliorano le condizioni di sicurezza e di lavoro dei pescatori (locali per operazioni su terra-ferma, spogliatoi, servizi igienici);
- migliorano le condizioni di sicurezza dei cantieri preposti alla riparazione ed alla manutenzione dei pescherecci (area lavorazioni);
- migliorano il trattamento e deposito degli scarti (depositi e celle).
Gli interventi progettuali, inoltre, contribuiscono all’interesse di un gruppo di beneficiari (i numerosi pescatori occupati nella flotta pescherecci del porto di Otranto) e della popolazione in generale (preservano la qualità del prodotto e migliorano le condizioni di vendita).
Per tale motivo si è deciso di intervenire per la localizzazione dei servizi nella zona della Piazza del Porto, vicina alla banchina della pesca ma legata, nello stesso tempo, alla zona dei servizi di collegamento tra città e porto, e per questo quindi molto frequentata dai residenti e dai numerosi turisti.
Questa scelta, inoltre, mette a disposizione dell’attività ampi e adeguati spazi esterni che facilitano tutte le operazioni di sbarco del pescato dalle banchine del porto.

STATO DI FATTO
Allo stato attuale l’area in cui si prevede la realizzazione dell’edificio è definita da una porzione marginale della Piazza del Porto, adiacente ad altri manufatti destinati a cabina elettrica e ad attività commerciali.
L’area è attualmente pavimentata con pietra locale e confina sul retro con una aiuola posta al piede del costone roccioso.


UBICAZIONE E CONTENUTO DEL PROGETTO
Il progetto si compone di vari interventi distinti:
- la realizzazione di un edificio da destinare a servizi alla pesca e ai pescatori;
- la definizione di un’area attrezzata per il rimessaggio e manutenzione di imbarcazioni da pesca;
- la definizione di due punti di sbarco del pescato.
Il nuovo edificio permetterà di accogliere servizi necessari per migliorare le condizioni di
lavoro in sicurezza dei pescatori e permettere di mantenere una migliore qualità del pescato.
La sua collocazione ha una doppia ragione : la prima di tipo funzionale, essendo il punto prescelto di grande valenza strategica per la vicinanza sia alla banchina dei pescherecci sia alla zona più frequentata dai cittadini e dai turisti, interessati all’acquisto del prodotto ittico; la seconda é legata alla ridefinizione architettonica della Piazza esistente, già delimitata da un lato dall’edificio della Stazione Marittima e dall’altro da manufatti di minor pregio.
Il nuovo manufatto, rivestito in pietra locale come la Stazione Marittima, riqualifica l’assetto urbano della zona offrendo un fondale visivo che con l’edificio esistente incornicia la Piazza stessa, dando interesse alla passeggiata proveniente dal centro della città.
L’edificio si compone sostanzialmente di tre unità funzionali contigue caratterizzate ognuna da una propria destinazione:
- area dei depositi materiale di pesca;
- area servizi con bagni, spogliatoi e locale tecnico;
- area trattamento e conservazione del pescato.
L’immagine dell’edificio é definita essenzialmente dalla facciata principale, che sarà trattata con pietra di Cursi come la Stazione Marittima.
L’aspetto finale e la scelta dei materiali corrispondono quindi ad una ricerca di equilibrio tra le necessità di integrazione col contesto e l’esigenza di esprimere in maniera contemporanea la creazione di nuove funzioni.
La parte interna assume un carattere sobrio e semplice, rispondente alle esigenze funzionali.
ll suolo e i muri, che dominano l’intervento, tutti in pietre locali perseguono la tradizione Otrantina delle finiture, dando un interpretazione moderna del materiale.
L’uso della pietra calcarea e calcarenitica ci sembra fondamentale anche per rinforzare questa idea di continuità con la città storica e per valorizzare un materiale che ha una lunga tradizione di qualità.
Le pavimentazioni saranno trattate utilizzando pietra di Apricena, non di un solo colore ma componendo colori e dimensioni in modo da creare un effetto più naturale come la parte già esistente della Piazza.
Tali lastre saranno posate su un sottofondo di allettamento umido di sabbia e cemento, posto su un massetto in c.a.. I giunti saranno riempiti con boiacca di cemento e sigillati con malta cementizia.
Sarà mantenuta l’aiuola retrostante per migliorare l’integrazione del manufatto nel contesto e distanziarlo dal costone.

2 users love this project
Comments
    comment
    user
    Enlarge image

    PREMESSAIl presente progetto si inquadra nell’ambito del programma di finanziamenti previsti dal FEP PUGLIA 2007-2013. In particolare prevede opere, servizi e attrezzature che perseguono gli obiettivi della misura 3.3 “Porti, luoghi di sbarco e ripari di pesca”.Infatti, gli interventi previsti:- migliorano i servizi offerti nella zona dedicata ai pescherecci, dal momento che il porto di Otranto presenta sicuramente un grande interesse per i pescatori e i produttori che lo utilizzano (punti e...

    Project details
    • Year 2015
    • Work started in 2014
    • Work finished in 2015
    • Main structure Reinforced concrete
    • Client COMUNE DI OTRANTO
    • Contractor FABRIKA srl
    • Cost 620000.00
    • Status Completed works
    • Type multi-purpose civic centres / Port Areas / Marinas / Art studios/workshops
    Archilovers On Instagram
    Lovers 2 users